Surf ovunque sei. I migliori point break del mondo

Surfin' California © Fotografia di Lara Raccanelli

Pubblicità

Ci sono posti dove impari a surfare prima di camminare e in cui la lingua è impastata di parole come "swell" (onda lunga), "tube" (il vortice in cui ogni surfista spera di entrare e uscire indenne) e "point break", il mantra degli appassionati di questo sport. Parliamo di Hawaii, Australia, California. Poi ci sono posti in cui il surf è meno consueto e praticato: Estonia, Germania, Marocco. È qui che l'onda ti sa davvero emozionare, perché ti prende alle spalle quando meno te lo aspetti.

Surf ovunque sei. I migliori point break del mondo

AFRICA
Sudafrica
Forse hai ancora negli occhi le evoluzioni dell'australiano Joel Parkinson, che a metà luglio in Sudafrica ha domato l'onda della sua vita portandosi a casa il Billabong Pro 2009. Se vuoi imitare questo dio della tavola, fai rotta verso l'Eastern Cape, vicino a Cape Town, quasi a ridosso del Lesotho. Qui si trovano la Jeffrey's Bay, teatro dell'impresa di Parkinson, e Port Elisabeth, che ti fa letteralmente impazzire quando si manifestano gli inconsueti swell da est o i grandi swell da sud, accompagnati dal vento che soffia dall'Oceano indiano. Wow!
» Destinazione: Sudafrica

Marocco
Lungo la costa atlantica del Marocco l'Africa del surf dà il meglio di sé, tra Agadir ed Essaouira. Sulla Sunset Beach e la Palm Beach, che nonostante il nome californiano si trovano ad Agadir, molti club sulla spiaggia noleggiano l'attrezzatura. Sfida le onde, ma ricorda che non basta una tavola per vivere un mercoledì da leoni. Il periodo migliore va dall'autunno all'inizio di marzo.
» Destinazione: Marocco

Madagascar
Da marzo a settembre, la lunga estate malgascia regala onde clamorose nella zona intorno a Fort Dauphin e sulle spiagge attorno a Toliara. Qui trovi condizioni ottime per il surf, a patto che tu abbia avuto la previdenza di portare l'attrezzatura da casa. Le onde più entusiasmanti si creano fra marzo e settembre. Dovrai condividere le acque con gli appassionati di windsurf e kitesurf. Poco male, sempre di figli del vento si tratta.
» Destinazione: Madagascar

Isole Canarie
Se vuoi per surfare tra Africa ed Europa, la Caleta de Famara e la Isla Graciosa a Lanzarote possiedono break di altissimo livello. A Fuerteventura dirigiti nella zona di El Cotillo, a Corralejo, e sull'Isla de Lobos, dove le onde sono particolarmente impetuose da fine settembre a fine inverno. Se cerchi brividi, prova il kitesurf, che consiste nel cavalcare le onde su una piccola tavola legati a una specie di paracadute. Sarai in balia del vento, non solo dell'acqua.
» Destinazione: Canarie

AMERICA
Messico
A 20 km da Huatulco, Barra de la Cruz è un posto tranquillo finché non si entra in acqua. Da marzo a ottobre vi trovi le onde migliori del Messico, sempre più amate da quando i più bravi surfisti si sono dati raduno qui nel 2006 per il Rip Curl Search, tappa della coppa del mondo promossa dal celebre fabbricante di tavole.
» Destinazione: Messico

Panamá
Se dal punto vista geografico non è molto lontana dal Costa Rica, da quello dello sfruttamento turistico Santa Catalina lo è invece (ancora) moltissimo. Le spiagge di questa perla di Panamá hanno qualcosa di primigenio e selvaggio, anche se in questo caso ci interessano soprattutto per le onde che si formano generose durante tutto l'anno. Santa Catalina non ha nulla da invidiare ai migliori break delle Hawaii.
» Destinazione: Panamá

Hawaii
Hawaii è sinonimo di surf? Certo, proprio così. La passione per la tavola imperversa sulla leggendaria costa di Oahu, dove si formano onde alte fino a 9 metri che si infrangono con il rombo di un tuono sulle spiagge. Tra autunno e inverno il must è la spiaggia della Waimea Bay Beach Park, dove ti aspettano le onde più alte dell'isola.
» Destinazione: Hawaii

EUROPA
Inghilterra
Non è il rock e nemmeno il brit pop a fare impazzire in questi mesi gli abitanti della Cornovaglia. Nel tratto di costa che inizia a Porthleven e si estende verso ovest fino alla Land's End per poi risalire per tutta la costa settentrionale, le migliori scariche elettriche le regala la tavola da surf. I break point imperdibili si trovano a Newquay, Perranporth, St Agnes e Bude in Cornovaglia, e Croyde nel Devon settentrionale.
» Destinazione: Inghilterra

Estonia
Seconda isola per ampiezza dell'Estonia, Hiiumaa di hawaiano non ha solo il nome, ma anche le onde. Dal punto di vista storico, la grande attrattiva è il faro di Kõpu, il terzo più antico e sempre funzionante del mondo. Da quello naturalistico, invece, riflettori puntati sulle spiagge sabbiose intorno al Surf Paradiis, dove potrai noleggiare tavole da surf, mute e kayak da mare, o fare la sauna, se il vento del nord fosse troppo freddo.
» Destinazione: Estonia

Germania
Nell'imprevedibile Germania non cambia in continuazione solo la camaleontica Berlino. Le violente onde del Mare del Nord erodono in continuazione il profilo dell'isola di Sylt, nelle Frisone settentrionali, che ogni anno accoglie con un volto diverso i surfisti che arrivano qui per contendersi la Coppa del Mondo di windsurf. Il posto è elegante e raffinato, meta da alcuni decenni del jet-set tedesco, ma con il vento a tuo favore riuscirai a sfuggire alle noie della celebrità.
» Destinazione: Germania

ASIA
Thailandia
I guru del surf hanno scoperto le onde della Thailandia relativamente da poco, ma vi hanno già fatto molti proseliti. Nella stagione dei monsoni (da maggio a ottobre), il promontorio roccioso all'estremità settentrionale di Hat Kata (Andamane) diventa un ottimo break per il surf. All'inizio di settembre si svolge il campionato annuale, che dura quattro giorni e comprende tre tipi di gare per surfisti dilettanti. Potresti iscriverti, ma forse tu non sei un dilettante.
» Destinazione: Thailandia

Sumatra
Può un'onda essere la principale attrattiva turistica di una località? Accade a Sorake, nel sud di Sumatra, dove si dice che ci sia il migliore break destro del mondo. Tra agosto e ottobre le onde raggiungono un'altezza di oltre quattro metri, ma l'aspetto più seducente è che hanno sempre voglia di sfidare i surfisti. Quasi tutti arrivano con l'attrezzatura completa, ma potrai noleggiare il necessario presso il Key Hole Surf Camp, di fronte al Keyhole (letteralmente, "serratura"), un break nella barriera corallina situato tra spiaggia e baia.
» Destinazione: Sumatra

OCEANIA
Australia
Port Elliot, a sud di Adelaide, è lambita dall'acqua verde dell'oceano, che potrai ammirare con una passeggiata sulla sommità della scogliera. Il meglio, però, si trova la pelo dell'acqua, o qualche metro sopra. Parliamo delle onde che si creano nei point break qui intorno, soprattutto a Commodore Point, Boomer Beach, Knights Beach e Middleton Beach. Quando sarai stanco della tavola, fai un salto nella vicina Victor Harbor, una delle località marinare più animate di tutta l'Australia.
» Destinazione: Australia

Fiji
Nel cuore del Sud Pacifico, al largo di Pacific Harbour, una barriera corallina lunga 64 km racchiude la strepitosa Beqa Lagoon, famosa in tutto il mondo per i suoi siti di immersione. Ai sub si uniscono fan del surf che non vedono l'ora di cavalcare i cavalloni furiosi alla sinistra del Frigate's Passage, noto anche come Kavu Kavu Reef.
» Destinazione: Fiji