Eolie: sette isole, sette avventure

Lo splendido panorama da Quattrocchi © luiginifosi / Getty Images

Pubblicità

Si trova a nord della Sicilia ed è uno tra gli arcipelaghi più belli e storicamente affascinanti d'Europa. Ognuna delle sette isole vulcaniche che compone le Eolie ha la propria personalità e offre una straordinaria varietà di esperienze.

1. Lipari, per cominciare

Iniziate il vostro viaggio da Lipari, la più popolosa delle isole Eolie. La città di Lipari, con il suo vivace dedalo di vicoli raccolti sotto un'antica cittadella, è un luogo meraviglioso per vagare senza meta e regala un assaggio perfetto della storia delle isole. Nel IV millennio a.C. i popoli neolitici vi scoprirono le vaste riserve di ossidiana, e videro nei territori eoliani un importante centro di ricchi traffici trans-mediterranei. Dedicate un'intera giornata a scoprire sei millenni di storia visitando il Museo archeologico della città dove gli attrezzi di ossidiana fanno il paio con un'incredibile collezione di maschere teatrali greche. Per vedere il lato più selvaggio dell'isola, fate un giro di 10 minuti in autobus e raggiungete il punto panoramico Quattrocchi, dove un'incantevole vista della costa rocciosa si esdente per 5 km a sud fino alla vicina isola di Vulcano. Da qui potrete percorrere un sentiero di 15 minuti fino a Valle i Muria, una spiaggia di sabbia circondata dagli scogli dove si può prendere il sole, nuotare, sorseggiare drink nel bar rustico ricavato nella caverna e gestito da Barni, un residente della zona che organizza anche affascinanti gite in barca per il rientro a Lipari.

2. Vulcano: salita sul cratere, kayak e fanghi

Passeggiata sul cratere © Jan Greune / LOOK-foto / Getty Images

Niente impressiona di più i visitatori come la visita del Gran Cratere (o Fossa di Vulcano). Dal traghetto, dopo una passeggiata di un'ora in un'ambiente a tratti surreale tra rocce sterili e fumarole, si arriva sul bordo del vulcano dove si può ammirare il maestoso cratere e godere della vista completa su tutte le altre sei isole dell'arcipelago. Riscendendo al livello del mare potrete approfittare del kayak per esplorare il litoraneo dell'isola, immergendovi tra le sorprendenti insenature poste sotto il vulcano principale e il suo "fratellone" Vulcanello (oggi considerato estinto). I più sedentari possono dedicarsi ai fanghi, scoprendo il valore terapeutico di questa sostanza naturale ricca di minerali. Se al fango invece preferite il sole proseguite a piedi per cinque minuti verso Baia Negra, l'affascinante spiaggia di sabbia nera dell'isola.

3. Panarea, spiagge e rovine

Le acque turchesi dell'isola © Gabriele Scotto di Fasano / Getty Images

La piccola Panarea cambia al mutare delle stagioni ma rimane un quadretto unico ed elegante del Mediterraneo. In estate sempre sulla breccia, frequentata da yacht e turisti in cerca di una vacanza glamour, nel resto dell'anno perfetta per gli escursionisti e tutti coloro i quali vogliono scoprire le autentiche bellezze di questa meta. Per qualsiasi momento dell'anno vi consigliamo la passeggiata costiera a Punta Milazzese, dove troverete le fondamenta in pietra del Villaggio Preistorico, insediamento dell'età del bronzo appollaiato su un pittoresco promontorio.

Dalle rovine, scendete poi per una nuotata a Cala Junco, una baia protetta di ghiaia e acque turchesi, oppure trascorrete il pomeriggio sdraiati sulle sabbia della vicina Spiaggetta Zimmari.

4. Stromboli, per ammirare il vulcano più attivo d'Europa

Lo spettacolo del vulcano attivo © AZ68 / Getty Images

Posta all'estremità orientale dell'arcipelago, la piccola e affascinante isola di Stromboli ha sempre offerto lo stesso incredibile spettacolo di fuoco da quando si hanno testimonianze storiche. I visitatori più avventurosi possono unirsi a una visita guidata al tramonto, inerpicandosi fino alla cima di 900m per ammirare i getti di fuoco rosso-arancione che si stagliano nel buio del cielo notturno. I più sedentari possono ugualmente godere del meraviglioso spettacolo con una crociera lungo la costa fino alla Sciara del Fuoco dove e possibile vedere la colata di lava scendere lentamente fino a raggiungere le acque sottostanti.

5. Salina: grandi vini, Spa e incredibili tramonti

Salina © Sabine Lubenow / Getty Images

La splendida e verde Salina è l'Isola più lussureggiante dell'arcipelago, con i suoi coni vulcanici perfetti e il mosaico di campi, vigneti e pittoreschi villaggi di mare. Iniziate la vostra visita nella campagna intorno a Malfa dove alcune aziende vinicole offrono ai visitatori degustazione di Malvasia coltivata in loco, il rinomato vino di Salina. Successivamente dirigetevi verso la SPA di Signum, un tranquillo centro termale immerso tra gli alberi di limone, dove ci si può immergere nel latte di mandorle o nell'acqua della sorgente geotermica. Rilassatevi con un massaggio, un bagno di vapore, un calice di vino: è questo il posto perfetto per farlo.

6. Filicudi

Molti popoli hanno navigato le acque attorno alle Eolie. E ciò è dimostrato dai relitti ritrovati a Capo Graziano. Nel 2008 i relitti sono stati protetti con l'istituzione del Parco archeologico subacqueo di Filicudi, permettendo ai visitatori subacquei di visitare questo meraviglioso mondo di antiche navi greche, di carichi e reperti sepolti sopra e sotto la sabbia, sul fondo del mare. Chi non va sott'acqua può comunque divertirsi navigando attorno a Filicudi in cerca dello scoglio di La Canna, un pinnacolo roccioso alto 71 metri e la Grotta del Bue Marino, una grotta marina splendidamente scolpita dalle acque azzurre di questa porzione del Mediterraneo.

7. Alicudi

Con solo 105 residenti e uno stile di vita lento, mediterraneo, tradizionale, Alicudi evoca visioni del Mediterraneo precedenti al turismo di massa. L'avvventura quintessenza dell'isola è il cammino verso il Filo dell'Arpa, appena sopra il villaggio di pescatori di Alicudi.