Hotel 2014: i più convenienti

The Backpack, Cape Town, South Africa © The Backpack

Pubblicità

Le esperienze straordinarie non sempre richiedono budget illimitati. Questi caratteristici posti dove soggiornare in giro per il mondo offrono comodità e charme in scenari superlativi, tutti con sistemazioni sotto i $100 a notte. Molti hanno letti in camerata per pochi dollari. Ecco la nostra top 10 di hotel e ostelli amici delle nostre tasche.

1. The Backpack, Cape Town

Questo ostello-boutique ha aperto nel 1990, quando l'apartheid terminò e le proprietarie del The Backpack decisero di creare qualcosa all'altezza del nuovo Sudafrica. Fedele a quella missione, The Backpack resta un ritrovo alla moda e vibrante dove giocare a biliardo nel cortile, bere birre locali al bar e organizzare una gita nel bush o in una township coinvolta in un progetto di recupero. L'arredo afro-funk è un mix di lavori con le perline tipici degli xhosa e di tessuti shweshwe che sembra celebrare l'investitura a World Design Capital 2014 di Cape Town. Lo shop locale vende collane zulu, bambole xhosa e borse di Mandela.

La gamma delle sistemazioni comprende una tenda da safari, piccole camerate en-suite e lussuose stanze al piano attico con un'ottima esposizione al sole e vedute della Table Mountain. Cosa ancora più importante, il Backpack contribuisce agli studi dei suoi impiegati e supporta i progetti delle township.

"Nei miei diversi soggiorni al The Backpack ho sempre apprezzato l'atmosfera socievole, che è incoraggiata da uno staff amichevole e che spesso porta a una serata nei bar della vicina Long Street". James Bainbridge

2. Sydney Harbour YHA, Sydney

Sydney Harbour YHA, Australia © Sydney Harbour YHA

Posizione, vista, tariffe economiche, storia, staff amichevole? È dura spiegare esattamente cosa sia a rendere questo posto uno dei migliori ostelli del mondo, quindi è probabilmente più saggio dire tutto. La posizione, nei Rocks, non è seconda a nessuno con le stradine punteggiate di pub che offrono scorci della baia che vi lasceranno a bocca aperta. Questo ci porta alla vista di cui si gode dall'ostello stesso. La maggior parte delle stanze ha vedute spettacolari, ma per la migliore dirigetevi verso la terrazza sul tetto da cui godrete di un panorama a 360 gradi che comprende la Sydney Opera House, il ponte e tutto il resto. E mentre gli hotel dei dintorni applicano tariffe salate per questo splendore, il nostro YHA vi farà pagare quello che vi aspettereste da un YHA (da 45 $AU dollars per un letto in dormitorio). In più lo staff è cordiale, l'arredamento è "cool" ma pratico e ci sono anche alcuni antichi (per gli standard di Sydney) resti archeologici da visitare nel seminterrato.

"Per quelli come me, appassionati di storia che apprezzano una bella vista, questo posto ha tutto ciò che serve. Mi hanno dato una stanza (la migliore) e ho potuto passare il mio soggiorno stando felicemente a guardare dalla finestra". Cliff Wilkinso

3. Inkosana Lodge, Champagne Valley, Drakensberg, Sudafrica

Inkosana Lodge, Champagne Valley, Drakensberg, South Africa © Inkosana Lodge

Se un cartello ti informa che il letto è stato rifatto, hai la certezza di essere in un posto ben organizzato. Annidato tra le colline ondulate della Champagne Valley nella regione del Drakensberg, l'Inkosana Lodge ha tutto, da una vista meravigliosa a grandi comodità. È un lodge per backpacker con letti a cuccetta che però sa anche offrire capanne private con ogni tipo di comfort.

E poi ci sono i barbecue e una cucina a disposizione.

È una base perfetta per le escursioni, brevi o lunghe che siano. Il carismatico proprietario del lodge, Ed, ha un passato da arrampicatore ed è un grande esperto dei trekking nella zona. Il posto è buono anche per rilassarsi: birdwatching, una piscina e cibi caserecci.

"Ho vissuto momenti splendidi sedendo sul prato dell'Inkosana ad osservare le nuvole che al crepuscolo si formano sui rilievi, ascoltando il canto degli uccelli e l'eco delle voci dei villaggi. Se amate il canto, il lodge si trova vicino al Drakensberg Boy's Choir, che si esibisce nei mesi estivi". Kate Armstrong

4. Old Plovdiv Guesthouse, Plovdiv, Bulgaria

Old Plovdiv Guesthouse, Plovdiv, Bulgaria © Old Plovdiv Guesthouse

Che scegliate di godervi la colazione nel cortile baciato dal sole o di crogiolarvi ancora un po' nel letto, questa guesthouse vi coccolerà col suo fascino europeo. Si trova nel cuore della città vecchia di Plovdiv. Le stanze e gli spazi comuni sono arredati con gusto e oggetti antichi, e sono dipinti di tinte pastello dall'arancio al blu cielo.

La guesthouse è frutto del lavoro dei proprietari, Hristo Giulev e sua moglie, che l'hanno salvata dal fallimento. Oggi è bella e gradevole come il vicino museo del folkore che si trova nella città vecchia. E lo staff vi farà sentire in famiglia.

"Ero arrivato da dieci minuti e già sedevo con una tazza di tè a parlare con il proprietario, che intratteneva me e altri viaggiatori che facevano il mio stesso viaggio. L'accoglienza di questo luogo ha contribuito moltissimo a farmi toccare il cielo con un dito in questa città". Anita Isalska

5. Gasthof Grüner Baum, Glorenza, Sudtirolo.

Hotel Gruner Baum, Glorenza, Sudtirol, Italy © Gasthof Grüner Baum

In Val Venosta, a un passo dal confine svizzero, si trova Glorenza (Glurns), una piccola città circondata da mura medievali e, più in là, da alcune delle montagne più innevate d'Italia. La facciata della Gasthof Grüner Baum in stile tipicamente tirolese domina la piazza principale e ciò che si trova all'interno è sorprendente. La struttura antica di cinque secoli convive con un lifting decisamente moderno. La luce si riverbera sul pavimento, le pareti sono rivestite di legni pregiati e impreziosite da dettagli del buon tempo che fu. Ci sono solo 10 stanze: tutte uniche, tutte piene di cura e dettagli, dai mobili moderni ai particolari di antiquariato ai lini rari e lussuosi.

"La primavera era ancora in cammino quando sono arrivata, il clima era umido e la neve ammantava le cime dell'Ortler. Condizioni ideali per godermi un bagno caldo, leggere qualcosa sugli affreschi locali e poi godermi la cena, ricca di sapori, finendo con un po' di relax negli ambienti curati della locanda." - Donna Wheeler

6. Oztel, Rio de Janeiro

Oztel, Rio de Janeiro, Brazil CREDIT Oztel

Tra i sostenitori del progetto che vuole trasformare il quartiere residenziale di Botafogo in un ritrovo di artisti e bohémien, sottraendo un po' di turisti alle costose Ipanema e Copacabana, c'è senza dubbio questo raffinato ostello. La sua ricerca di stile non significa per nulla atmosfere asettiche e attentati per il tuo portafogli. Proprio sotto il Corcovado e il Redentore, l'Oztel è davvero un bel colpo d'occhio.

Mentre cammini sul marmo bianco o nel giardino privato delle stanze con patio, sotto lo sguardo del Cristo, o ti avventuri al bar piuttosto frequentato, ti sembrerà di essere finito in un sogno di Andy Warhol o di aver passato la notte al MOMA. Cosa ancora più da sogno è il fatto che puoi dormire qui spendendo la cifra irrisoria di R$55 in piena alta stagione.

"Ho visto molti ostelli in vita mia, ma l'Oztel li supera tutti, soprattutto in un paese dai prezzi spesso gonfiati come il Brasile. Il design e gli arredi hanno qualcosa di scandinavo. Soprattutto, i gestori mantengono il luogo come se fosse un'opera d'arte e non un hotel e, di certo, non un ostello". Kevin Rau

7. Fauzi Azar Inn, Nazareth, Israele

Fauzi Azar Inn, Nazareth, Israel © Fauzi Azar Inn

Questa locanda deve il nome al patriarca della famiglia, che morì salvandola da un incendio. Risollevata dopo anni crisi grazie alla buona volontà di un backpacker israeliano, questa casa vecchia di due secoli in stile ottomano è stata riportata all'antico splendore (affreschi compresi) e ora è una delle guesthouse più interessanti del mondo.

Il meglio del soggiorno sono le passeggiate mattutine organizzate dai gestori, alla scoperta della vita locale in Israele e a sostegno della microeconomia locale. Ciò ha consentito di trasformare la città vecchia di Nazareth in un'area prospera, mentre prima era una zona off limits.

"I racconti a colazione sulla fiducia che una famiglia araba ha riposto in un giovane israeliano, che ha fatto molto per risollevare le sorti della locanda, mi hanno fatto pensare che la convivenza sia possibile non appena lo sguardo diventi un po' lungimirante." - Tom Hewitso

8. We Hostel Design, São Paulo, Brasile

We Hostel Design, Sao Paulo, Brazil © WE Hostel.

In una splendida, bianca e secolare dimora nel quartiere residenziale di Vila Mariana abbiamo dormito sonni tranquilli lontano dal chiasso della megalopoli. Con lussi che nessun ostello al mondo potrebbe permettersi: un porticato, esterni restaurati, mobili antichi collocati con cura e una grande attenzione per i dettagli. Il parquet e una scala a chiocciola creano un'atmosfera d'altri tempi. Le camere sono un po' più semplici, ma beneficiano anch'esse dell'architettura dell'insieme, con le grandi finestre che fanno entrare i raggi del sole e, ancora, legni a profusione. Ridefinirai il tuo concetto di ostello.

"Il mio primo pensiero è stato: Come possono tenere un ostello così bene? Si ha l'impressione che sia stato appena restaurato e che l'usura non lo possa intaccare. Mi ha colpito l'attenzione per i dettagli, anche per i materiali dei piatti. Sembra che questo ostello faccia parte di un museo, solo che qui è tutto reale, puoi accomodarti sulle sedie e passeggiare dove ti pare". Kevin Rau

9. Hotel Hotel Hostel, Seattle

Hotel Hotel Hostel, Seattle, USA © Hotel Hotel Hostel

Con un nome così poco convenzionale, non sorprende che questo ostello si trovi a Fremont, il quartiere più originale della città, famoso per le sue sculture, i negozi di cose strambe e l'annuale sfilata di ciclisti.. naked.

Incastrato in un edificio di terracotta tra un bar e una micro-cremeria, l'edificio ha un interno minimalista con mattoni a vista, tappeti da ufficio e letti che creano un look che potremmo definire 'industrial chic'. Non è il solito ostello per backpacker: qui tutti si troveranno bene. Puoi intrattenerti in cucina o nella lounge con vecchi hippie, giovani hipster o genitori con i bambini. Ci sono camerate, doppie, qualche camera con bagno privato, ma anche una stanza pensata per le famiglie.

"La location è il suo elemento di forza. Piacevolmente lontana dalle sirene della città e dalla sua frenesia 24 ore su 24, questa è la base per godersi alcune delle attrattive di Seattle, all'insegna del motto: Liberi di essere originali". Brendan Sainsbury

10. On the Corner, Kolomyya, Ucraina

On the corner, Kolomyya, Ukraine © On the Corner

I proprietari degli hotel cinque stelle dell'Ucraina scuotono la testa da anni. Il motivo? Non riescono a credere che una guesthouse a conduzione familiare in una città alle pendici dei Carpazi sia costantemente considerata il posto migliore in cui alloggiare nel paese.

La ragione è semplice: gestita da Vitaliy Pavliuk, sua madre e molti zii e cugini, la On the Corner ti fa sentire in famiglia. Alcuni dei piatti fatti in casa più saporiti dell'Est, grandi comodità, visite guidate e ospitalità di montagna ne fanno un ottimo punto di partenza per esplorare la cultura locale. E la sera potrai ascoltare le storie degli ospiti internazionali seduti alla lunga tavolata.

"Sono arrivato il giorno prima dell'ambasciatore americano. Aveva sentito che tanti volontari dei corpi di pace erano sul posto e aveva deciso di venire a controllare di persona". Marc di Duca