Fondamentali viaggi zaino in spalla

Faro a Cape Byron © Fotografia di Giulia Crema

Pubblicità

Tira fuori il tuo fedele zaino e portalo lungo le strade che da sempre ispirano i viaggi "on the road".

Fondamentali viaggi zaino in spalla

DA ISTANBUL AL CAIRO, MEDIO ORIENTE

Istanbul si trova a cavallo di due continenti, e questo itinerario attraversa la Turchia, raggiunge la Siria, con la suggestiva Aleppo e la spettacolare Damasco, e quindi scende in Giordania. Ammira le rovine di Petra e fa' un'escursione al Mar Morto. A prescindere dalla tua fede, non perdere una piccola deviazione mistica a Gerusalemme, poi rilassati con un po' di snorkelling nel Mar Rosso. Preparati poi ad affrontare Il Cairo, dove una gita alle piramidi è d'obbligo. La stazione di Ramses è la principale stazione ferroviaria del Cairo. L'ufficio turistico è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19.

COSTA ORIENTALE, AUSTRALIA

Molti viaggiatori zaino in spalla cominciano questo viaggio da Sydney, con le sue incantevoli spiagge e il caratteristico ponte. Alcuni fanno poi rotta verso sud fino a Melbourne con la sua cultura cosmopolita e il clima tipicamente europeo. L'itinerario più battuto è quello che va a nord di Sydney, passando per il paradiso hippy di Byron Bay, che vanta straordinarie onde per surfisti. Se ami le capitali, allora fermati a Brisbane, ma in genere si prosegue fino alla tropicale Cairns, punto di partenza delle escursioni alla Grande Barriera Corallina, il gioiello della costa orientale australiana. Prenota all'Arts Factory Backpackers Lodge nella Byron Bay, dove puoi prendere lezioni di didgeridoo e dormire in un tepee.

BANANA PANCAKE TRAIL

In genere chi va alla scoperta del Sud-est asiatico sceglie come punto di partenza Bangkok. Ma alcuni prediligono le spiagge di Ko Pha-Ngan o Phuket. Molti giovani viaggiatori vanno a Siem Reap, in Cambogia, per ammirare l'antico Angkor Wat, prima di andare a Ho Chi Minh City e dirigersi a nord lungo la costa del Vietnam fino alle formazioni rocciose della Halong Bay. Chi cerca un itinerario meno battutto può inoltrarsi nell'entroterra e raggiungere la capitale del Laos, Vientiane, o fare un trekking a dorso d'elefante nel Khao Yai National Park. Gli aeroporti internazionali di Bangkok e Singapore offrono voli economici per diverse destinazioni asiatiche.

DALL'ISOLA DEL NORD ALL'ISOLA DEL SUD, NUOVA ZELANDA

Si parte da Auckland, con la sua atmosfera vivace, e si scende verso Rotorua, con i paesaggi vulcanici e l'hangi (festa maori). Si prosegue costeggiando il lago Taupo, la cornice ideale per praticare il paracadutismo e gli sport acquatici. Poi si prosegue verso la ventosa Wellington con i caffè e il curioso Beehive (l'alveare, la sede del parlamento nazionale). Da qui salpa per l'Isola del Sud. Partecipa a un'escursione di whalewatching organizzata a Kaikoura poi andate a Queenstown, punto di partenza per esplorare il ghiacciaio di Franz Josef e quello di Fox o per affrontare corsi d'acqua in motoscafo. Il miglior mezzo di trasporto tra l'Isola del Nord e l'Isola del Sud è il traghetto.

TRANSIBERIANA, RUSSIA

Un tempo rotta degli zar, oggi questa linea ferroviaria è battuta anche dai viaggiatori zaino in spalla. L'itinerario classico va da Vladivostok a Mosca passando dal Baikal, o facendo una tappa a Ekaterinburg, dove furono giustiziati i Romanov. Il viaggio termina nella magnifica Mosca, con le chiese dalle cupole dorate e l'austera Piazza Rossa, ma è possibile proseguire fino a San Pietroburgo. Un'alternativa meno frequentata è la Transmongolica. Si parte da Pechino, si attraversano le steppe della Mongolia e si incontra la Transiberiana nei pressi del lago Baikal. Fa' un'escursione in slitta trainata da cani sul Lago Baikal o un'escursione a cavallo in Mongolia.

ROUTE 66, USA

Poche strade sono 'americane' come questa leggendaria vecchia statale che ancora oggi molti percorrono per andare alla scoperta degli Stati Uniti. Si parte da Chicago, e si prosegue verso St Louis, la patria del blues. Raggiungete poi il Kansas, il cuore delle Grandi Pianure. La strada attraversa il Lone Star State (Stato della stella solitaria), ovvero il Texas, dove si trova il punto centrale della Route 66, segnalato da alcune sculture di automobili. Dagli allevamenti del New Mexico si passa all'Arizona, infine alla California che ospita l'oasi di Los Angeles, con Hollywood e Rodeo Drive come degna conclusione di questo viaggio. La Route 66 è anche nota come 'Mother Road' (strada madre) e 'Main Street of America' (strada principale d'America).

DA CITTÀ DEL CAPO AL CAIRO

L'attore Ewan McGregor ha percorso in moto da nord a sud gran parte di questo itinerario. Questo avventuroso viaggio può cominciare o finire da Città del Capo. Se decidi di partire dal basso, dirigiti a nord verso il Botswana, dove puoi partecipare a un'escursione fluviale nel Chobe National Park per avvistare elefanti. Entra quindi in Tanzania, per ammirare il Monte Kilimanjaro e il suo cappuccio di neve (fino a quando esisterà) o la ricca fauna selvatica del Parco Nazionale del Serengeti. Ora rilassati perché dovrai attraversare paesi segnati da conflitti interni, Kenya, Etiopia e Sudan. Alla fine del viaggio ti aspettano le straordinarie piramidi e il traffico del Cairo. Per informazioni aggiornate sul Serengeti consulta il sito del parco.

GRINGO TRAIL, PERÚ

Dalla capitale, Lima, punta verso sud lungo la costa in direzione di Paracas, da dove partono escursioni in barca per le Islas Ballestas, l'ideale per avvistare pinguini e leoni marini. Quindi prosegui per Ica, capitale peruviana del vino e del pisco (una sorta di grappa). Le tappe successive sono Nazca con un volo sopra le misteriose Linee e Arequipa con l'architettura coloniale. Continua verso Puno, il porto sul Lago Titicaca, prendi un autobus per Cuzco e da qui prosegui a piedi o in treno lungo il Cammino Inca in direzione Machu Picchu. Dalla fine di maggio all'inizio di settembre ogni giorno al sito di Machu Picchu può accedere un massimo di 2500 persone.

PER L'EUROPA A CACCIA DI FESTIVAL MUSICALI

L'Europa va ascoltata. Questo è il motto dei viaggiatori che in estate visitano il vecchio continente all'insegna di bagni di sole e musica. L'evento più antico è quello di Glastonbury, nel Regno Unito, che dal 1971 ospita concerti rock, nonché spettacoli teatrali e circensi. Un altro imperdibile è il Roskilde (Danimarca), un festival hard rock. Se sei per la musica popolare allora il Baltika è quello che fa per te: questo annuale festival folcloristico internazionale si tiene a turno in Estonia, Lettonia e Lituania. La Loveparade (Germania) si addice di più agli amanti della musica techno e house, e il World Air Guitar Championships finlandese offre sempre uno spettacolo sbalorditivo. La musica country e la musica folk sono le protagoniste del tranquillo e intimo End of the Road Festival, sempre nel Regno Unito. Ecco i siti di alcuni festival citati, Glastonbury, Roskilde, Baltica ed End of the Road.

LA VIA DELLA SETA

Per secoli i mercanti hanno fatto spola tra Cina ed Europa. Ognuno seguiva un percorso per portare nei vari mercati il più velocemente possibile seta, spezie e altri prodotti. La moderna Via della Seta parte da Xī'ān, in Cina, casa dell'Esercito di Terracotta della dinastia Qin, e prosegue verso Ãœrümqi, nella provincia di Xīnjiāng, nel lontano nord-ovest del paese, prima di valicare il confi ne con il Kazakistan e raggiungere la cosmopolita Almaty. Continua poi nell'ex nazione sovietica del Kirghizistan e arriva a Bishkek. Alcuni concludono il loro viaggio facendo rotta verso sud in direzione di Fergana, in Pakistan, ma solitamente si continua fino a Samarcanda e ai mercati di Ashgabat in Turkmenistan. Nel nord-ovest della Cina, Dūnhuáng è una tappa d'obbligo della Via della Seta ed è nota per le Grotte di Mogao, che custodiscono uno dei più straordinari patrimoni di arte buddhista del mondo.