Lisbona, sul tram del mito

Pubblicità

Il 28 in questa città è molto più di un tram e regala splendidi incontri con le attrazioni principali di Lisbona. Dalla Basílica da Estrela alle stradine di Baixa: per uno spettacolo inesauribile pagherete solo il prezzo della corsa.

Un corsa davvero speciale

Se visiterete Lisbona quasi sicuramente vi ritrovere sul tram numero 28. C'è un motivo se questo convoglio sgangherato è in cima alla lista dei desideri di moltissimi viaggiatori. Durante la corsa di 40 minuti (da Praça Martim Moniz a Campo Ourique) a bordo di questo tram stridente e maginficamente antiquato si gode una vista favolosa e ci si inerpica lungo tratti di una ripidità impressionante. Questo convoglio centenario giallo, con i pannelli di legno lucido e le finiture cromate, semra un modello in scala reale di un collezionista.  L'itinerario si snoda da Campo Ourique a Martim Moniz, tra scorci mozzafiato e salite ostiche per un tram. Il momento più elettrizzante è quando sale verso l'Alfama. Qui i passeggeri si sporgono dai finestrini per scattare fotografie e selfie, oppure scendono in cerca di panorami da immortalare al Miradouro de Santa Luzia. L'ultimo tratto affronta le stradine e i tornanti di Graça: vi consigliamo di scendere per ammirare la Igreja de São Vicente de Fora. Le occasioni per cogliere scorci e vedute indimenticabili non mancano, ma qualche veloce indicazione vi aiuterà a non perdere il meglio. 

Graça, Castelo e Alfama

Gli empori, le lanterne in ferro battuto e le case con i panni stesi: tutto vi sembrerà così vicino da poterlo quasi toccare, mentre il tram 28 serpeggia lungo le stradine secondarie di Graça. Tenete gli occhi aperti per scorgere le graziose guglie gemelle dell'Igreja de São Vicente de Fora.
Mentre il tram scende, cercate di sedervi sul lato sinistro per le vedute fugaci del mosaico di tetti rossi di Alfama in direzione del Tago e per la vista ravvicinata della (cattedrale). Scendete in Largo das Portas do Sol per assaporare il panorama cittadino o camminate brevemente in salita fino al Castelo de São Jorge. Vedrete spesso ragazzi che si aggrappano pericolosamente alle porte del tram per evitare di salire e pagare il biglietto.

Da Baixa a Prazeres

Mettetevi comodi mentre il tram sferraglia attraverso le strade di Baixa e quindi riprende la salita verso l'elegante Praça Luís de Camões, pavimentata con un mosaico di sampietrini, al cui centro svetta la statua del celebre poeta. Più in su, verso Estrela, la vista della città e del fiume è stupenda.
Mentre il 28 oltrepassa le facciate di azulejos dai colori pastello sulla Calçada da Estrela, compaiono il Palácio da Assembleia da República e la graziosa cupola bianca della neoclassica Basílica da Estrela.

Fate una passeggiata nel Cemitério dos Prazeres, costruito nel 1833, con tombe monumentali e una vista mozzafiato fino al fiume e al Ponte 25 de Abril.

I miradouros

Salendo a piedi per le ripide scale di Alfama e Graça sbufferete per la fatica, ma sarere ricompensato da paradisiaci belvedere (miradouros) e punti panoramici. Vediamone qualcuno.
Largo das Portas do Sol: da qui si gode una vista mozzafiato dell'Alfama e di Graça. Guarda oltre il mosaico di tetti rossi fino alla cupola del Panteão Nacional e alle guglie gemelle dell'Igreja de São Vicente de Fora. La scenografica terrazza della Portas do Sol è un irresistibile invito a indugiare dopo pranzo.
Miradouro de Santa Luzia: questo sarebbe un luogo splendido per iniziare la giornata, beandovi della distesa dei tetti dell'Alfama e del panorama sul Tago. Il miradouro è ammantato di bouganvillee e sul retro noterai i pannelli di azulejos blu e bianchi che raffigurano scene dell'Assedio di Lisbona nel 1147 e di Praça do Comércio all'inizio del XVIII secolo.
Miradouro da Graça: un ritrovo estivo molto amato dalla gente del posto. Da questa terrazza, che si protende dalla barocca Igreja da Graça, si ha una vista incredibile sul castello arroccato sulla collina, sul fiume e sul Ponte 25 de Abril. Al tramonto si gode un panorama stupendo dal chiosco sulla terrazza: scegliete un tavolo sotto i pini, ordina da bere e goditi l'atmosfera.