Le spiagge più insolite per il 2012 - 2° parte

Bahamas, Paradise Island © Fotografia di Pamela Bellodi

Pubblicità

Sabbia rosa, massi che sembrano palle da bowling, ghiaccio che crolla in mare. Sono alcuni degli incontri surreali ma indimenticabili che ti aspettano su queste spiagge fantastiche. Per la prima parte, clicca qui.

Le spiagge più insolite per il 2012 - 2° parte

HARBOUR ISLAND, BAHAMAS
Sei forse in preda ad un'allucinazione psichedelica? O qui la sabbia è davvero... rosa? Proprio così. Il colore è dovuto a minuscole particelle di corallo mischiate ai granelli bianchi. Si trovano lungo tutta la costa orientale di Harbour Island e le acque sono ovviamente quelle blu, trasparenti e pulite tipiche delle Bahamas.

Vuoi sorseggiare un cocktail sul balcone privato osservando la sabbia del colore dei petali di fiori alla luce del tramonto? Al Pink Sands Resort (www.pinksands resort.com) è possibile!

BOWLING BALL BEACH, CALIFORNIA
Di primo acchito l'idea di vedere 'rocce rotonde' non sembra un motivo sufficiente per visitare questa spiaggia californiana. Una volta qui, però, queste 'palle da bowling' che paiono essere pronte per una partita di giganti sulla sabbia ti darà un fremito di eccitazione. Spettacolari soprattutto con la bassa marea, i massi sono stranamente arrotondati e regolari. Tutto intorno la roccia più friabile è stata spazzata via, mentre questi enormi sassi duri hanno opposto resistenza alla forza delle onde.

Se viaggi in auto, prendi la Highway 1. Le Bowling Balls sono situate lungo la Mendocino Coast; dalla highway imboccate la Schooner Gulch Road.

PRINCE WILLIAM SOUND, ALASKA
Vicino all'estrema punta settentrionale del Golfo dell'Alaska le spiagge sono irreali. Un ghiacciaio che crolla in mare; frizzante aria gelata; cime dei monti riflesse nelle acque; sabbia nera incorniciata da verdi colline e ghiaccio azzurro. E non mancano gli animali: foche, lontre marine, balene, aquile e orsi, solo per citarne alcuni. Non stupisce sia un paradiso per chi ama il kayak.

Se avvicinarti in kayak per ammirare lo spettacolo del calving ti sembra troppo azzardato, partecipa a una crociera al ghiacciaio (www.princewilliamsound.com).

RAINBOW BEACH, AUSTRALIA
Non soddisfatta di un'unica tonalità, come rosso o verde, la Rainbow Beach è tutta una sfumatura multicolore. Sulla Fraser Island, la più vasta isola di sabbia del mondo, al largo della costa orientale dell'Australia, la spiaggia è incorniciata da splendide scogliere dove si possono notare più chiaramente le striature invitanti color nocciola, rosa, miele e crema.

Secondo una leggenda aborigena uno spirito personificato nell'arcobaleno si immerse nelle scogliere durante una lotta per una donna, tingendole con i suoi colori. La sabbia sembra d'oro da lontano, ma raccogliendone una manciata vedrai l'arcobaleno.

Alzati presto per dar da mangiare ai delfini nella vicina Tin Can Bay, direttamente dalle tue mani. È previsto solo un pasto al giorno, alle 8 in punto.

LA SPIAGGIA DI VÍK, ISLANDA
La cittadina di Vík ha tre caratteristiche. È il punto più meridionale dell'Islanda. È il luogo più piovoso dell'isola. Ha una delle spiagge più belle del mondo, che purtroppo si può solo ammirare. Bianche onde si frangono sulla sabbia nera, come un litorale in negativo. Le scogliere scintillano di verde per la pioggia e strane figure di basalto si ergono qui e là come sculture. La credenza dice siano troll colti alla sprovvista dal sole.

Le sistemazioni a Vík sono limitate. Prova a questo ostello: www.hostel.is/hostels/vik.