Anniversari speciali nel 2014. Da Best in travel

Il Muro 25 anni dopo © Fotografia di Elisabetta Bogo

Pubblicità

Il calendario delle ricorrenze e delle commemorazioni è decisamente ricco. Se hai in mente un viaggio lungo il filo della memoria, non aspettare.

La Tour Eiffel tocca quota 125, Parigi

L'identità di Parigi è talmente legata alla Tour Eiffel che è difficile rendersi conto che non sempre è esistita. Costruita nel 1889 per l'Esposizione Universale di Parigi, era destinata a sopravvivere per non più di 20 anni. La salvò soltanto il fatto di essere un'utile piattaforma per le antenne radiofoniche. Durante la Grande Guerra il suo ruolo fu strategico e per oltre 40 anni dalla sua costruzione rimase la struttura più alta eretta dall'uomo. Puoi chiederti se valga la pena di farti varco tra la folla che ogni giorno la visita, ma salire con i suoi ascensori e guardare Parigi dall'alto resta un'esperienza da fare. Soprattutto se prenoti in anticipo e aggiri il problema delle code.

Buon compleanno Shakespeare, Italia

Shakespeare è eminentemente inglese, vero? Stratford-upon-Avon, il Globe e tutte quelle tragedie con re e regine fanno pensare che lo spirito del Bardo si incontri meglio nella sua terra natale. Anche l'Italia, però, offre molti spunti per un tour nei 450 anni della nascita del grande drammaturgo e poeta. Un terzo delle sue opere, in fondo, è ambientato in Italia. Seguendo il loro filo rosso (dove il rosso è spesso il colore del sangue), incontrerai la Venezia di Otello e del Mercante e la Verona di Giulietta, ma anche la Padova della Bisbetica domata, fino a quella Roma in cui Bruto e Marco Antonio pronunciano la celebre orazione funebre del Giulio Cesare.

La Grande Guerra, 100 anni dopo

Il 28 luglio del 1914, con la dichiarazione di guerra dell'Austria alla Serbia, iniziava uno dei più grandi e dolorosi bagni di sangue della storia europea. La Grande Guerra è giustamente definita mondiale, perché vide schierati innumerevoli Paesi ben al di fuori del nostro continente, dal Giappone agli Stati Uniti, con un teatro di battaglia che, sebbene in misura minore, coinvolse anche territori extraeuropei, come l'Asia e il Pacifico, fino al Kilimangiaro, nelle cui vicinanze (nel novembre del 1914) avvenne un epico scontro tra tedeschi e inglesi.

25 anni dalla Mauerfall, Berlino

È considerata una delle capitali d'Europa e nell'ultimo mezzo secolo ha saputo risorgere e trasformarsi diventando una delle città di riferimento per chi viaggia, lavora, studia, crea o, semplicemente, vuole sapere che aria tira nel nostro continente. Nel 2014, 25 anni dopo la caduta del Muro, la capitale tedesca sarà sotto i riflettori, ma la ricorrenza è anche una buona occasione per scoprire altre città tedesche, come Lipsia e Dresda, che nell'autunno del fatidico '89 videro in piazza grandi manifestazioni di popolo. Aspetto non trascurabile: avrai sempre a portata di mano la migliore birra tedesca per tenere su il tono della festa.

20 anni del Canale della Manica

Chi vorrebbe tornare ai giorni pre-tunnel? E al viaggio lungo quasi un giorno fatto in treno, traghetto e ancora treno tra Londra e Parigi? L'entrata in servizio degli Eurostar nel 1994 ha portato molti cambiamenti. Parigi, Bruxelles, Lille e Londra sono meravigliosamente collegate. La capitale inglese è diventata la sesta città francofona più grande del mondo. Certo, non vedrai i pesci nuotare intorno al treno ad alta velocità, ma è comunque il caso di brindare a un'opera di ingegneria che ha migliorato il modo di viaggiare in Europa.

50 anni dei Beatles in America

I Fab Four sbarcarono negli States per la prima volta nel 1964 e né loro né l'America furono più gli stessi. I Beatles fecero il viaggio due volte quell'anno, in febbraio e agosto. Per seguire le loro orme, atterra al JFK Airport e punta sull'Ed Sullivan Theater: è da qui che i quattro si esibirono in TV arrivando per la prima volta al pubblico di massa americano. Fare un salto a Miami Beach, dove parteciparono per la seconda volta all'Ed Sullivan Show, è qualcosa di più che digressione secondaria. Se resti nella Big Apple, visita la Carnegie Hall - hanno suonato anche qui. E rendi omaggio a Lennon al Strawberry Fields Memorial di Central Park, dove un mosaico circonda la parola "Imagine". L'Ed Sullivan Theater ospita il David Letterman Show. Prenota i biglietti sei mesi prima su www.cbs.com.

Centenario del Canale di Panama

A 100 anni dall'inaugurazione resta una colossale opera di ingegneria e uno dei più grandi richiami turistici dell'America centrale. Fu scavato per risparmiare alle navi il lungo viaggio a Capo Horn e il modo migliore di apprezzarlo è percorrerlo, cosa che richiede almeno una giornata. Vivi l'ebbrezza di superare imponenti chiuse immerso in uno scenario che va dal paesaggio tropicale allo skyline di Panama City. Prenota l'avventura su Panamainfo.com.

Velocità da record in Australia

Solo un uomo ha finora battuto il record di velocità su terra e in acqua. C'è riuscito il britannico Donald Campbell nel 1964. Fa' un sopralluogo delle location delle sue imprese e vivi una singolare esperienza australiana. Non c'è molto da vedere al Lake Eyre (il lago più vasto d'Australia, quando c'è acqua), nel cuore dell'outback meridionale, ma una targa ricorda il record su terra di Campbell alla Level Post Bay. Si arriva lungo strade sterrate e ti servirà un 4x4, oltre che una certa propensione al campeggio spartano. Il record in acqua, invece, fu ottenuto da Campbell al Lake Dumbleyung, a tre ore da Perth in Western Australia.

L'ultima corsa di Ayrton

Anche se ufficialmente stava disputando il Gran Premio di San Marino, Ayrton Senna, il tre volte campione del mondo di Formula 1, morì nell'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, che quel giorno ospitava la corsa. Senna non fu l'unico pilota a lasciarci in quel weekend funesto: l'austriaco Roland Ratzenberger ebbe un incidente mortale il giorno prima. I fan di Senna visitano regolarmente la tomba del campione a São Paulo, la sua città natale, ma è probabile che nel 2014 ci sia un pellegrinaggio al circuito italiano.

Virgin Atlantic compie 30 anni

Pochi negherebbero che il mondo dei voli sarebbe meno smagliante senza Virgin Atlantic. La compagnia di Richard Branson riesce a essere meravigliosamente "contro" anche dopo anni di voli a lungo raggio. I tempi cambiano anche per Virgin, che nel 2013 ha varato i suoi primi voli interni nel Regno Unito. Intanto la flotta di Branson continua ad andare in giro per il mondo e il suo patron ha avuto anche un cameo nel film di James Bond Casino Royale. Una nota: quest'anno ricorre anche il 75° anniversario del primo volo transatlantico operato da Pan Am.