Afghanistan:

    Introduzione

    foto di Stephane Victor


    Avvertenza...
    Ampie aree dell'Afghanistan continuano a essere molto pericolose. I visitatori devono mantenere un'elevata soglia di attenzione e di vigilanza. Sono da evitare spostamenti nelle ore serali e notturne e nelle aree lontane dai principali centri urbani, anche per la presenza di numerosi campi minati.

    Chi per necessità dovesse recarsi nel paese è vivamente invitato a contattare, prima del viaggio e immediatamente all'arrivo, l'Ambasciata d'Italia a Kabul. Molto utile potrà essere registrare i dati relativi al viaggio sul sito www.dovesiamonelmondo.it.

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    In passato l'Afghanistan era un paese bello e amichevole famoso nella comunità dei viaggiatori per la sua impareggiabile ospitalità, per la fantastica cucina, per le splendide escursioni e... ebbene sì, diciamolo pure, per il suo hashish leggendario. Ora le cose sono molto cambiate.

    Dopo più di 20 anni di guerra, il territorio afghano è cosparso di mine e molti dei monumenti e minareti più belli sono ridotti a cumuli di macerie. Il conflitto ha lasciato dietro di sé una povertà che ha imposto un pesantissimo tributo alla popolazione e ha incoraggiato il furto e la vendita di tesori nazionali di valore inestimabile.

    Dal 1996 al 2001 la teocrazia musulmana ortodossa dei talebani assunse il controllo del paese e diede rifugio a terroristi quali il facoltoso esule saudita Osama bin Laden. L'Afghanistan divenne oggetto dell'ira del mondo occidentale in seguito al bombardamento di due ambasciate statunitensi e, più recentemente, agli attentati terroristici contro il World Trade Center e il Pentagono.

    Oggi il paese sta compiendo piccoli passi verso il ritorno alla normalità. Il cammino da percorrere non è facile e disseminato di ostacoli. Ma gli afghani desiderano la pace più di ogni altra cosa e la loro capacità di recupero è la migliore garanzia per il futuro.

    Forum - Afghanistan - Idee e consigli dai viaggiatori

    Goreme
    Agosto 2014
    Colombo
    Giugno 2014
    Fiorenza tour..
    Maggio 2014

    Foto dei viaggiatori - Afghanistan


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati