Libia:

    Introduzione

    foto di Jane Sweeney


    Avvertenza...
    A causa delle perduranti tensioni e dei ripetuti scontri è sconsigliato recarsi e permanere per qualsiasi motivo in Cirenaica e nel Sud del Paese; nella fascia costiera della Tripolitania i viaggi a carattere professionale potranno essere presi in considerazione soltanto qualora sussistano comprovate ed improcrastinabili esigenze, adottando le stringenti misure di sicurezza dettagliate più sotto e dopo aver preso contatto con l’Ambasciata.

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    A dispetto della demonizzazione perpetrata dai media occidentali, pare che la Libia, a sentire quanto racconta chi ci è stato, sia un ottimo posto in cui passare una bella vacanza. I Libici si sono guadagnati la reputazione di popolo ospitale e gentile; inoltre, a differenza degli altri paesi nordafricani, per le strade e nei souk della Libia non si viene continuamente assaliti da questuanti e venditori insistenti.

    Non si tratta di un paese di sole palme e deserto; considerato che quasi tutto il territorio è stato inglobato dal Sahara, è sorprendente quanto la Libia sia piacevolmente mediterranea, purché naturalmente non vi allontaniate dalla costa. Scoprirete che Tripoli è una bella città africana, migliore di molte altre, e che la regione orientale di Jebel Akhdar ricorda più la verdeggiante Creta che il paesaggio arido di altri luoghi nord africani. Ovviamente se cercate dune e cammelli, qui avrete di che gioire per giorni e giorni, oppure potete fare una puntata nel Fezzan e ripercorrere le tracce dei nomadi. Con le sue antiche rovine greco-romane, le moderne espressioni artistiche, la ricchezza derivante dal petrolio, la Libia rappresenta un po' un mondo a sé; ultimamente, tuttavia, con la fine delle sanzioni ONU, le cose stanno cambiando e il paese si sta aprendo al resto del mondo.

    Articoli correlati


    Africa: il meglio lungo il Mediterraneo
    Alcune delle sabbie più belle dell'Africa settentrionale sono lontanissime dalle suggestive dune del Sahara e orlano la costa del Mediterraneo. Se a ciò si aggiungono rovine egizie, greche, romane e cartaginesi, il risultato è un viaggio molto speciale.
    Leggi l'articolo completo >

    Bad Lands: l'identikit
    Che cosa rende "cattivo" un paese? Risponde Tony Wheeler, che ha esplorato gli "stati canaglia".
    Leggi l'articolo completo >

    Forum - Libia - Idee e consigli dai viaggiatori

    Viaggio in libia
    Novembre 2008
    Libia
    Settembre 2008

    Lettere - Libia - Suggerimenti, mete, curiosità

    In Libia, con un tour su misura
    di Stefano Malan
    Marzo 2010
    Ottimo tour operator locale
    di Francesco Pennarola
    Febbraio 2009
    Villa Silin, a Leptis Magna
    di Paola Astorri
    Febbraio 2007
    Il festival di Gadames
    di Paola Astorri
    Novembre 2006

    Foto dei viaggiatori - Libia


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati