Gibuti:

    Introduzione

    foto di Frances Linzee Gordon

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    Buona parte del fascino di Gibuti è data dalla scarsità di turisti. L'alba su un lago desolato pieno di fenicotteri in volo è uno spettacolo indimenticabile. Le nere distese di lava, le bizzarre ciminiere naturali fumanti e le sconfinate pianure deserte sono spettacoli da non perdere.

    La mancanza di turisti va attribuita al recente passato, denso di conflitti. Le speranze generate dalla fine della dominazione coloniale francese, infatti, furono ben presto soffocate dai disordini della guerra civile, esplosa alla fine degli anni '80; anche se nel paese è tornata la pace, le tensioni negli stati vicini non favoriscono il cicatrizzarsi delle ferite lasciate dalla guerra.

    La popolazione locale ha dovuto far fronte a decine di migliaia di profughi provenienti dalla Somalia e dall'Etiopia; a questo si deve aggiungere la presenza di numerosi dissidenti e oppositori lungo i confini nazionali. Per Gibuti, ciò significa la minaccia di un riaccendersi dei conflitti; per i turisti, il rischio minore è quello di essere alleggeriti delle loro macchine fotografiche.

    Il ritiro delle truppe francesi ha significato una grave perdita di denaro. L'economia è in ginocchio e i creditori esteri dovranno aspettare a lungo per ottenere la restituzione dei capitali prestati.

    Le carenze di attrattive turistiche di rilievo sono ampiamente compensate da una vivace miscela di tracce del colonialismo francese e di modernità araba. Ai visitatori, spesso osservati con curiosità, è riservata la tradizionale ospitalità africana.

    Foto dei viaggiatori - Gibuti


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati