India:

    Introduzione

    foto di Dallas Stribley

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    Ingannevole: non esiste nessun’altra parola che possa catturare in modo più convincente l’enigma che è l’India. Ostentando sfacciatamente la sua diversità – che va da montagne spolverate di neve a spiagge assolate, da templi tranquilli a feste esuberanti, da villaggi illuminati dalle lanterne a città che dominano il mondo del software – il paese si presenta come il più poliedrico e multidimensionale dell’intero pianeta. Che la si ami o la si odi – e per lo più i visitatori passano altalenando da uno stato d’animo all’altro – l’India promette un coinvolgimento totale e, qualunque località sia la vostra meta o qualunque attività abbiate scelto di seguire, è un paese che non dimenticherete.

    Più di un miliardo di persone vive nel subcontinente, pullulante di un eclettico mélange di gruppi etnici che per il turista si traduce in un intossicante cocktail culturale. Per coloro che cercano un sostegno spirituale, l’India offre una profusione di siti sacri e di commoventi epiche a sfondo filosofico, mentre gli appassionati di storia si imbatteranno in gemme del passato quasi ovunque – dalle grandiose vestigia del Raj britannico, che dominano con il loro quieto splendore sui bazar delle spezie, alle fortezze in degrado poste sull’orlo di scarpate scoscese. Nel frattempo, chi cerca emozioni nella natura potrà pagaiare sulle acque scintillanti di una delle molte baie tranquille, andare a cercare i grandi felini in un appassionante safari per vedere gli animali nella giungla o semplicemente respirare aria che profuma di pino durante una passeggiata meditativa nella foresta. E poi la cucina! Gli epicurei possono mettere in conto assaggi gustosi di tutti i generi, dagli appiccicosi idli (dolci di riso fermentato) tipici dell’India del Sud ai curry deliziosamente piccanti del nord del paese.

    Basta metter piede sul suolo indiano per scoprire anche l’ossessione nazionale: il cricket, che domina e rende animate tutte le conversazioni, insieme agli ultimi intrighi del pazzo mondo di Bollywood. Tuttavia sono le questioni politiche – di livello locale o nazionale che siano – a occupare i titoli di testa dei quotidiani, che accontentano la pretesa della classe media e dell’élite del paese di tastare il polso agli eventi internazionali. Nell’ambito della politica interna è invece la situazione economica a ricevere le attenzioni più assidue. Grazie a una delle economie in più rapida crescita al mondo, negli ultimi 10 anni il paese ha certamente fatto passi da gigante. Tuttavia, nonostante una crescita annuale media di circa il 9% negli ultimi anni, larghi strati del miliardo e oltre della popolazione indiana hanno tratto ben pochi benefici dal boom economico. In effetti, la sfida che aspetta il governo è allargare al paese intero l’onere e i benefici connessi all’aumento del gettito fiscale. Il che non sembra un compito facile, visto il divario incolmabile che separa chi ha da chi non ha. Inoltre, lo stato di miseria pare destinato ad aumentare vertiginosamente se il tasso demografico continuerà a galoppare ben al di là delle percentuali di crescita economica.

    Forum - India - Idee e consigli dai viaggiatori

    India
    Settembre 2014

    Foto dei viaggiatori - India


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati