Brunei:

    Introduzione

    foto di Rick Rudnicki

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    Questo piccolo sultanato islamico, ricco di petrolio e situato sulla costa nord-occidentale del Borneo, è conosciuto soprattutto per le immense ricchezze del suo sultano, per il fatto che gli abitanti, oltre a ricevere cospicue sovvenzioni statali, non pagano le tasse, e perché, almeno stando alle statistiche, la sua popolazione di 320.000 abitanti gode di un reddito pro capite fra i più alti del mondo. Ciononostante, a parte gli edifici governativi pretenziosi e moderni, la maggior parte del paese è ancora non sviluppata, non sfruttata e non contaminata dal mondo esterno.

    Il Brunei è un piccolo paradiso islamico. Gli alcolici sono virtualmente irreperibili, non si parla di vita notturna e la politica culturale favorisce una tranquilla acquiescenza agli editti del sultano. La gente del Brunei è ricompensata per il suo conformismo con assistenza sanitaria, istruzione, attività sportive tutte gratuite, bassi tassi di prestito e alti salari non tassati.

    Lettere - Brunei - Suggerimenti, mete, curiositą

    Meraviglie del Sud-est asiatico
    di Alessandro Colzani
    Febbraio 2005

    Foto dei viaggiatori - Brunei


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati