Repubblica del Congo:

    Introduzione

    foto di Lonely Planet


    Avvertenza...
    Anche se non sono in atto conflitti, il Congo resta una meta a rischio, per gli episodi di violenza che si verificano in tutto il paese. Gli avvisi consolari indicano che il centro di Brazzaville e Pointe Noire sono da considerare relativamente sicure, ma per gli spostamenti tra la capitale e la città della costa si consiglia di ricorrere ai voli aerei, vista la scarsa sicurezza delle strade. I viaggi verso le aree di confine nel nord del paese lungo il fiume Ubangui dovrebbero essere evitati, a causa degli attriti con la Repubblica Democratica del Congo.

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    Con la sua fauna, nella quale spicca la numerosa popolazione di scimpanzè, e la bellezza del fiume Congo, questo paese ha molti elementi capaci di stimolare l'immaginazione. Ma i continui episodi di violenza non hanno contribuito allo sviluppo del turismo, che avrebbe potuto portare un po' di benessere in questo tormentato paese dell'Africa.

    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati