Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

I cittadini italiani e dei restanti paesi UE possono visitare l'Andalusia con la carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto. I minori di 15 anni devono essere muniti della 'carta bianca' oppure del passaporto personale; per ulteriori dettagli rivolgetevi al vostro comune di residenza o alla questura. La Spagna fa parte dello "spazio Schengen". La conseguenza più evidente delle disposizioni di Schengen per le persone è che non sono più tenute a mostrare il documento d'identità quando attraversano i confini degli stati firmatari.

Quando andare e clima

In Andalusia si può andare tutto l'anno, tuttavia le condizioni meteorologiche sono più incerte tra novembre e febbraio. I mesi più adatti per visitare la regione sono aprile, maggio e giugno oltre che settembre e ottobre, periodi in cui le temperature sono miti e il paesaggio si colora di toni caldi e accesi. Durante i mesi di luglio e agosto, periodo in cui svolgono le festività più importanti, le temperature sono più inclementi (fino a 45° nell'entroterra) e le strutture ricettive sono soggette a un significativo aumento dei prezzi. Il clima sul litorale è temperato, nell'entroterra gli inverni sono rigidi e le estati torride. In luglio e in agosto le temperature possono raggiungere i 36° a Siviglia e Cordoba. Da dicembre a febbraio le temperature non oltrepassano i 16° sulle coste e i 13° a Granada, dove la notte possono scendere fino a 0°. Dall'Atlantico provengono forti venti, che raggiungono la massima intensità nella zona di Tarifa. Nelle zone orientali il clima è più secco che in quelle occidentali.

Come arrivare

La maggior parte dei turisti raggiunge l'Andalusia in aereo. La regione ha cinque aeroporti che hanno collegamenti diretti con diversi paesi europei, oltre a numerosi voli interni. L'aeroporto internazionale principale dell'Andalusia si trova a Málaga (codice AGP; 952 04 88 38), ma si effettuano voli internazionali anche da Almería, Granada, Siviglia, Jerez de la Frontera e Gibilterra. Per maggiori informazioni su tutti gli aeroporti spagnoli consultte il sito www.aena.es. Quando si parte in aereo dalla Spagna si deve pagare una tassa d'imbarco che viene solitamente inclusa nel prezzo del biglietto (circa 30 euro dall'Italia). Dall'Italia, si può raggiungere Málaga con Alitalia (AZ; 902 10 03 23; www.alitalia.it) e EasyJet da Milano Malpensa 2000 e da Roma Fiumicino. In alternativa potete raggiungere Granada, Siviglia, Jerez de la Frontera e Málaga con Iberia (IB; 902 40 05 00; www.iberia.com) da Bologna, Milano, Napoli, Pisa, Roma, Torino e Venezia cambiando aereo a Madrid o Barcellona. I treni collegano Madrid alle principali città europee. Da Madrid esistono diverse possibilità di collegamento con l'Andalusia, ma se non potete usufruire di sconti o di tessere a prezzi agevolati le tariffe ferroviarie sono piuttosto elevate. C'è un solo treno diretto dall'Italia per la Spagna: è il Salvador Dalì per Barcellona con partenza da Milano via Torino e Modane, con buone coincidenze da Roma, Firenze e Bologna. Per informazioni su come spostarvi in treno all'interno del paese, visitate il sito delle ferrovie dello stato spagnole, www.renfe.es. La Spagna è servita da diverse compagnie di autobus internazionali. La compagnia Eurolines ha servizi in partenza da alcune città italiane per Murcia e Alicante. Per informazioni su orari e costi visitate il sito www.eurolines.com.

Trasporti locali

Non ci sono collegameti aerei tra le città dell'Andalusia. Tutti gli aeroporti, ad eccezione di Jerez de la Frontera, mettono a disposizione autobus per raggiungere le principali città. Le cittadine e i paesi sono collegati da una rete nazionale e locale di autobus. I mezzi di solito sono moderni, confortevoli e poco costosi e raggiungono praticamente qualsiasi località dell'Andalusia. Le località più importanti sono collegate tra loro da numerosi servizi giornalieri; sui percorsi meno frequentati il sabato e la domenica i passaggi degli autobus possono essere ridotti o addirittura soppressi. Le ferrovie dello stato spagnole hanno una rete molto capillare in Andalusia, che raggiunge tutte le città principali e molte città minori. I treni Regional o 'cercanía' sono treni per perdolari che collegano Màlaga, Siviglia e Cadice con i territori circostanti e i centri urbani vicini. Treni interregionali collegano l'Andalusia con altre regioni spagnole e diverse grandi città. Per informazioni su costi e orari consultate il sito delle ferrovie www.renfe.es. L'ottima rete stradale dell'Andalusia e i prezzi non eccessivi del noleggio rendono l'uso dell'automobile una scelta interessante e pratica per spostarsi all'interno della regione. In città, parcheggiare può rivelarsi davvero difficile in settimana in orario di lavoro. Spesso, l'unico modo è sfruttare i parcheggi sotterranei o quelli multipiano, che però sono piuttosto cari. Se volete noleggiare un'automobile, la cosa migliore sarebbe organizzarsi prima di arrivare in Andalusia. In generale, gli autonoleggi locali nell'aeroporto di Màlaga o sulla Costa del Sol offrono le triffe più vantaggiose. L'Andalusia è un'ottima regione per andare in bicicletta, con i suoi magnifici paesaggi e terreni adatti a tutte le esigenze.