Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

L'ingresso in Corsica è sottoposto alle stesse condizioni vigenti nel resto della Francia, pertanto ai viaggiatori italiani e dei restanti paesi UE sarà sufficiente la carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto per visitare la Corsica. I minori di 15 anni devono essere muniti della 'carta bianca' oppure del passaporto personale; per ulteriori dettagli rivolgetevi al vostro comune di residenza o alla questura. La Francia fa parte dello "spazio Schengen". La conseguenza più evidente delle disposizioni di Schengen per le persone è che non sono più tenute a mostrare il documento d'identità quando attraversano i confini degli stati firmatari.

Quando andare e clima

Molti visitano la Corsica in luglio e agosto, periodo di caldo intenso, di importanti manifestazioni culturali e, naturalmente, di grande affollamento e prezzi elevati. Per gli amanti dell'escursionismo i mesi più adatti sono maggio e giugno, stagione in cui maturano le olive, fioriscono i campi e il caldo non è opprimente come in piena estate. Anche il mese di settembre è un buon periodo per visitare l'isola, in particolare per coloro che soffrono di allergie. L'inizio della primavera, la fine dell'autunno e l'inverno sono stagioni molto piacevoli, ma molte delle strutture ricettive chiudono durante la bassa stagione.

Come arrivare

Gli aeroporti principali della Corsica sono ad Ajaccio, Bastia, Figari (vicino a Bonifacio) e Calvi. Air France (08 20 82 08 20; www.airfrance.com) ha voli che, tutto l'anno, partono da Parigi e Lione atterrano in tutti gli aeroporti dell'isola meno quello di Figari; voli stagionali collegano invece Bordeaux, Lille, Nantes, Mulhouse e Strasburgo a Bastia o Ajaccio. Air France ha anche voli tra la Corsica e Londra. La compagnia aerea Compagnie Corse Méditerranée (CCM; 08 20 82 08 20; www.ccm-airlines.com) collega Bastia e Ajaccio a Marsiglia, Lione e Nizza tutto l'anno; in estate ci sono anche voli per Bordeaux, Lille, Lione, Mulhouse, Nantes e Strasburgo. Raggiungere la Corsica via mare è una bella esperienza, che mostra quanto sia remota la sua posizione nel Mediterraneo. Sono molte le compagnie di traghetti con servizi tra la Francia e la Corsica. Société Nationale Maritime Corse-Méditerranée (SNCM; 08 91 70 18 01; www.sncm.fr) collega Marsiglia, Nizza e Tolone ad Ajaccio, Bastia, Calvi, Île Rousse, Porto Vecchio e Propriano. Corsica Ferries (in Francia 08 25 09 50 95; www.corsicaferries.com) ha traghetti che vanno tutto l'anno da Nizza ad Ajaccio, Bastia, Calvi e Île Rousse, e da Tolone ad Ajaccio e Bastia. La Méridionale/CMN (France 08 10 20 13 20; www.cmn.fr), società affiliata alla SNCM, collega tutto l'anno Marsiglia ad Ajaccio, Basia e Propriano. In generale, in estate ci possono essere anche otto traghetti al giorno, mentre in inverno il numero può calare fino a otto a settimana, ma almeno i biglietti costano decisamente di meno. Quando c'è brutto tempo, le partenze possono essere cancellate praticamente senza preavviso. La Corsica è raggiungibile per mare anche dall'Italia. Tra aprile e ottobre, ci sono traghetti che collegano regolarmente l'isola ai porti di Genova, Livorno, Savona e Porto Torres, nella vicina Sardegna. Un traghetto che parte dall'Italia costa di meno di uno che parte dalla Francia. Tra le compagnie che gestiscono i viaggi in traghetto tra Italia e Corsica vi segnaliamo: Corsica Ferries (Livorno 0586 88 13 80, Savona 019 215 62 47), con imbarcazioni che uniscono Livorno con Bastia e Savona con Bastia, Calvi e Île Rousse (aprile-settembre); La Méridionale/CMN (aprile-ottobre) che collega Porto Torres (Sardegna) con Propriano e Ajaccio; Moby Lines (Traghetti Corsica - www.moby.it) che stagionalmente collega Genova e Livorno con Bastia, Bonifacio con Santa Teresa di Gallura (Sardegna) a Bonifacio.

Trasporti locali

Nonostante i quattro aeroporti dell'isola, non ci sono voli interni, quindi preparatevi a viaggiare sulle strade. I lenti e irregolari autobus della Corsica sono nelle mani di diverse compagnie indipendenti. Per le tratte più lunghe, che sono per lo più gestite da Eurocorse (Ajaccio 04 95 21 06 30, Porto Vecchio 04 95 70 13 83), ci sono uno, due o, la massimo, quattro mezzi al giorno. Tranne che in estate, è molto raro che ci siano pullman in circolazione la domenica e nei giorni di festa. Chemins de Fer de Corse (CFC; Bastia 04 95 32 80 61; www.ter-sncf.com/trains_touristiques/corse_anglais.htm), la rete ferroviaria della Corsica a un solo binario, è un modo fantastico per esplorare l'isola. Le sue due linee si incontrano a Ponte Leccia. Tra settembre e luglio, la linea Ajaccio-Corte-Bastia è percorsa da quattro treni al giorno (due la domenica e i giorni di festa). Due treni giornalieri (coordinati con il servizio Ajaccio-Corte-Bastia) uniscono Bastia a Ponte Leccia, Île Rousse e Calvi. I servizi sono ridotti d'inverno e incrementati d'estate. Il mezzo migliore per circolare sull'isola è senza alcun dubbio un automezzo privato, che offre molta più flessibilità, malgrado i diversi inconvenienti che dovrete affrontare: strade strette, tornanti, discese ripide, problemi di parcheggio e di traffico in città costruite quando le macchine non esistevano, e non ultimo, il modo di guidare dei corsi: piccoli problemi che rendono la guida tutt'altro che rilassante. La bicicletta è un buon mezzo per visitare l'isola ed è facile noleggiare mountain bike in qualunque centro dell'isola. La maggior parte delle città è di taglia modesta e si può visitare tranquillamente a piedi. Ajaccio e Bastia, che sono un po'più estese, hanno un buon servizio di autobus. In altre zone l'unico mezzo di trasporto disponibile è il taxi, costoso nel caso in cui siate soli. In alcuni casi può essere più interessante aggregarvi a un viaggio organizzato.