Corsica:

    Introduzione

    foto di Olivier Cirendini


    Avvertenza...
    Non tutti i paesi nei quali si può entrare con la sola carta d'identità valida per l'espatrio ammettono viaggiatori in possesso di un documento con scadenza prorogata. Inoltre, in base a una recente disposizione, alcune compagnie aeree low cost negano l'imbarco ai passeggeri che hanno una carta d'identità rinnovata con timbro di proroga, anche se le autorità del paese di destinazione ne riconoscono la validità. Tenuto conto che questo genere di normative cambia di frequente, vi invitiamo a verificarle presso le autorità diplomatico-consolari e presso le compagnie aeree, al fine di evitare spiacevoli contrattempi.

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    Descritta da Balzac come “un'isola francese baciata dal sole italiano”, la Corsica è legata alla Francia da soli 200 anni e possiede una forte personalità. La complessa storia di quest'isola bella e selvaggia, incontaminata e deliziosamente antiquata è iniziata circa 4000 anni fa e vanta innumerevoli tradizioni indigene gastronomiche, culturali e musicali. Cordialità e orgoglio nazionale non mancano in questa terra, patria di Napoleone Bonaparte, considerata una delle migliori destinazioni turistiche europee per le attività all'aperto ma anche per il 'dopo attività', dove all'esercizio fisico diurno si alternano le serate all'insegna delle specialità gastronomiche (e dell'ottimo vino) e notti di vera tranquillità.

    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati