Portogallo:

    Introduzione

    foto di Oliver Strewe


    Avvertenza...
    Non tutti i paesi nei quali si può entrare con la sola carta d'identità valida per l'espatrio ammettono viaggiatori in possesso di un documento con scadenza prorogata. Inoltre, in base a una recente disposizione, alcune compagnie aeree low cost negano l'imbarco ai passeggeri che hanno una carta d'identità rinnovata con timbro di proroga, anche se le autorità del paese di destinazione ne riconoscono la validità. Tenuto conto che questo genere di normative cambia di frequente, vi invitiamo a verificarle presso le autorità diplomatico-consolari e presso le compagnie aeree, al fine di evitare spiacevoli contrattempi.

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    Il Portogallo è una delle nazioni europee più affascinanti ed economiche da visitare. Ha un ricco passato marinaro, splendide località balneari, malinconiche città e un paesaggio caratterizzato da oliveti, vigneti e campi di grano. Quattro decenni di dittatura hanno emarginato il paese dai centri del potere europeo e dal progresso della vita moderna per gran parte del XX secolo. I turisti hanno erroneamente interpretato questo sviluppo lento come una pittoresca caratteristica del paese e, anche dopo il crollo della dittatura e il ritorno alla democrazia, il Portogallo ha mantenuto la sua reputazione di meta turistica di secondo piano per gli abitanti dell'Europa settentrionale desiderosi di ravvivare la loro abbronzatura estiva.

    Il Portogallo non è un prolungamento della Costa del Sol. Come la confinante Spagna, negli ultimi vent'anni ha cercato di superare il proprio isolamento stabilendo nuovi legami con il resto dell'Europa, riorganizzando il proprio sistema economico e cercando di conservare gli aspetti tipici della propria cultura nazionale minacciati da un'improvvisa ondata di influssi stranieri. La lotta tra tradizione e modernità continua, e mentre il Portogallo si avvia a seguire il destino economico dell'Unione Europea, sembra ancora guardare nostalgicamente al proprio passato e al mare.

    Articoli correlati


    Lisbona: tutti i panorami del tram 28
    Il mitico e vintage tram 28 regala splendidi incontri con le attrattive principali di Lisbona. Dalla Basílica da Estrela alle stradine di Baixa, per uno spettacolo inesauribile pagherai solo il prezzo della corsa.
    Leggi l'articolo completo >

    Gennaio 2014: le mete del mese. Da Panamá allo Yorkshire
    Un angolo di Inghilterra che più vittoriano (e rilassante) non si può, i 100 anni di una delle più grandi opere d'ingegneria della storia o una vacanza in famiglia con una bella fetta di Portogallo tutta per voi?
    Leggi l'articolo completo >

    Forum - Portogallo - Idee e consigli dai viaggiatori

    Isole azzorre
    Marzo 2014
    Mangiare a lisbona
    Febbraio 2012
    Lisbona
    Dicembre 2011

    Lettere - Portogallo - Suggerimenti, mete, curiosità

    Consigli golosi
    di Alessandro Pollastrini
    Gennaio 2011
    Campo do geres
    di Edoardo Frassetto
    Novembre 2010
    Mangiare e dormire in Portogallo
    di Silvia Borelli
    Settembre 2010
    mouss alla cannella
    di Cassandra Pessina
    Settembre 2010

    Foto dei viaggiatori - Portogallo


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati