Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

I cittadini italiani possono entrare in Belgio senza alcuna restrizione con la sola carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto in corso di validità. I minori di 15 anni devono essere muniti della 'carta bianca' oppure del passaporto personale; per ulteriori dettagli rivolgetevi al vostro comune di residenza o alla questura.

Dogana

Dal 1999 non esistono più i duty-free per chi viaggia all'interno dei paesi dell'Unione europea. Le restrizioni sugli articoli acquistati in aeroporti o su traghetti al di fuori dell'UE riguardano i tabacchi (200 sigarette, 50 sigari o 250g di tabacco sfuso), gli alcolici (1L di alcol o 2L di liquore con una percentuale di alcol inferiore al 22%, più 2L di vino), il caffè (500g, o 200g di concentrato), i profumi (50g di profumo e 0.25L di eau de toilette) e altri articoli per un valore complessivo di 175 euro. Non confondete i prodotti duty-free con quelli tassati (tra cui alcolici e tabacco) acquistati in normali negozi e supermercati di un altro paese dell'UE e portati in Belgio, dove alcuni prodotti possono essere più cari. In questo caso le norme sono meno severe e consentono di portare con sé 800 sigarette, 200 sigari o 1kg di tabacco sfuso, 10L di liquore (con una percentuale alcolica superiore al 22%), 20L di vino o aperitivo ad alta gradazione alcolica, 90L di vino e 110 di birra.

Quando andare e clima

Bruxelles è affascinante in qualsiasi periodo dell'anno. Molti visitatori arrivano tra maggio e settembre, quando il tempo è migliore. Purtroppo però la bellezza discreta della città può essere sciupata dall'affollamento nei punti di interesse turistico e dalla scarsità di sistemazioni alberghiere. Se avete in mente una visita nel fine settimana, Bruxelles si presta particolarmente a questa soluzione, perché la maggioranza degli alberghi di lusso abbassa drasticamente le tariffe dal venerdì alla domenica. Non accontentatevi del primo prezzo che vi viene offerto. Da novembre a marzo il tempo è spesso pessimo (freddo intenso con rovesci di pioggia), e il numero di turisti è molto ridotto. Le ore di luce sono poche, ma coprendovi bene potrete visitare in pace musei e mercati, senza essere assillati dalla folla. E c'è sempre un caffè accogliente in cui rifugiarsi per sfuggire al freddo e alla pioggia.

Il mite clima marittimo di Bruxelles è purtroppo caratterizzato da molte giornate grigie e piovose. I mesi più caldi sono luglio e agosto, quando le temperature massime si attestano sui 22°C, ma possono anche essere i più umidi. Gli inverni sono più prevedibili: piogge frequenti e temperature massime intorno ai 4-7°C.

Come arrivare

quadro generale

L'aeroporto di Bruxelles (che una volta si chiamava Zaventem) è situato 14km a nordest di Bruxelles. Dall'Italia i collegamenti aerei con Bruxelles sono facili e frequenti, anche con le compagnie low cost. Alcune linee aeree internazionali non hanno voli per Bruxelles, ma raggiungono altre città europee, per esempio Parigi, Londra, Francoforte o Amsterdam. Da queste città è facile raggiungere Bruxelles in treno o in autobus. La tassa di imbarco è in genere compresa nel prezzo del biglietto. Il Belgio è talmente piccolo che non ha bisogno di voli interni fra una città e l'altra. Dalla stazione ferroviaria situata al piano più basso dell'aeroporto (-1) parte il treno-navetta Airport City Express che collega l'aeroporto alle tre principali stazioni di Bruxelles: Gare du Nord, Gare du Midi e Gare Centrale. Quest'ultima si trova a cinque minuti a piedi dalla Grand Place. I taxi partono dal piazzale davanti al padiglione arrivi e sono contrassegnati da un cartello giallo e blu con la scritta 'taxi'. Bruxelles è ben collegata con il resto del Belgio e con molte città europee. La Gare du Midi è la principale stazione ferroviaria per i collegamenti internazionali: i treni veloci Eurostar e Thalys fermano qui. Gli autobus Euroline, che collegano Bruxelles con molte città d'Europa, partono e arrivano accanto alla Gare du Nord. Gli autobus non sono necessariamente la scelta più economica, perciò date un'occhiata ai prezzi. Potreste per esempio decidere di girare in macchina: in Belgio le autostrade sono ottime, ma fate attenzione ai guidatori locali, che tendono talvolta a essere impazienti e aggressivi. La bicicletta è buon mezzo per spostarsi in varie parti del Belgio, ma a Bruxelles richiede una certa dose di coraggio: in città non ci sono molte piste ciclabili. Ci sono diverse linee di traghetti che collegano il Belgio direttamente alla Gran Bretagna, o via Calais in Francia.

treno

Le tre stazioni ferroviarie più importanti di Bruxelles sono la Gare Centrale (Stazione centrale), la Gare du Midi (Stazione sud), e la Gare du Nord (Stazione nord). La Gare du Midi, ristrutturata di recente, è la stazione principale per i collegamenti internazionali: i treni veloci Eurostar www.eurostar.com) e Thalys www.thalys.com) fermano qui. La maggior parte dei treni per l'estero fermano anche alla Gare du Nord e alla Gare du Midi, e talvolta anche alla Gare Centrale. In tutte e tre le stazioni ci sono uffici informazioni aperti dal mattino presto alla sera tardi. Per informazioni sui treni nazionali, tel: 02 528 28 28.

aereo

Aeroporto di Bruxelles (tel: 02 753 42 21, informazioni sui voli tel: 0900 70 000; www.brussels-airport.be ) è situato a nordest di Bruxelles. Il padiglione delle partenze è al terzo piano (Level 3); qui trovate uno sportello informazioni e piantine gratuite dell'aeroporto. Il padiglione arrivi è al secondo piano (Level 2) ed è dotato di ufficio postale, bancomat, agenzie di autonoleggio e sportelli di informazioni turistiche. Il terminal degli autobus è al pianterreno (Level 0) e la stazione ferroviaria è al piano interrato (Level -1). Il treno-navetta Airport City Express ( 05:30 - 23:30, ogni 15min) collega l'aeroporto di Bruxelles con le tre principali stazioni ferroviarie cittadine. Il tragitto dura dai 15 ai 25 minuti, a seconda della stazione che si intende raggiungere. Il parcheggio dei taxi si trova all'esterno del padiglione arrivi dell'aeroporto. I taxi autorizzati hanno una placchetta gialla e blu vicino alla targa.

autobus

A Bruxelles ci sono due uffici Eurolines, il principale dei quali si trova alla Gare du Nord. La maggior parte degli autobus parte da qui www.eurolines.be; ufficio alla Gare du Nord; Rue du Progrès 80; tel: 02 274 13 50; ufficio alla Gare du Midi; Ave Fosny 13; tel: 02 538 20 49). Gli autobus Eurolines collegano Bruxelles con le seguenti città: Amsterdam (3 ore e 3/4, sei al giorno); Francoforte (5 ore e 1/4, uno al giorno); Londra (8.5 ore, sei al giorno); e Parigi (3 ore e 3/4, nove al giorno).

automobile

Le principali compagnie di autonoleggio hanno uffici in centro, alla Gare du Midi e all'aeroporto di Bruxelles. Le tariffe dall'aeroporto e dalla stazione sono molto più care perché sono gravate di tasse supplementari.

Trasporti locali

quadro generale

Il sistema dei trasporti pubblici di Bruxelles è moderno ed efficiente e comprende la metropolitana, i tram, gli autobus e la 'pré-métro' (tram che fanno una parte del tragitto sottoterra). L'intero sistema è gestito dalla Société des Transports Intercommunaux de Bruxelles (STIB in francese, MIVB in fiammingo). I biglietti si acquistano nelle stazioni della metropolitana, ai chioschi STIB, presso alcuni giornalai e a bordo degli autobus e dei tram. Sono disponibili biglietti di sola andata, abbonamenti da cinque/dieci corse e tessere giornaliere. Le stazioni della metro sono contrassegnate da un cartello rettangolare con una 'M' bianca su sfondo blu. Le fermate degli autobus e dei tram hanno paline rosse e bianche. Non c'è una stazione centrale degli autobus urbani, perciò conviene procurarsi la cartina gratuita della STIB. I tram della pré-métro viaggiano soprattutto tra la Gare du Nord e la Gare du Midi. I treni non servono per spostarsi all'interno di Bruxelles, tranne che per raggiungere l'aeroporto. Ci sono agenzie di autonoleggio alla Gare du Midi, all'aeroporto di Bruxelles e in vari punti della città; queste ultime offrono i prezzi più bassi. Per guidare a Bruxelles occorre grinta: dovrete affrontare guidatori aggressivi, buche nell'asfalto, deviazioni estenuanti e problemi di parcheggio. I taxi sono costosi; le tasse e le mance sono comprese nel prezzo indicato sul tassametro. Di solito i taxi sostano nei pressi delle tre principali stazioni ferroviarie, vicino alla Grand Place e in place Stéphanie su Ave Louise. Potete anche chiamare un taxi da qualunque parte della città.

treno

Il treno non vi servirà molto per spostarvi in città. I viaggiatori lo usano soprattutto per raggiungere l'aeroporto di Bruxelles.

autobus

Poiché non esiste una stazione centrale degli autobus e dei tram, è difficile capire dove prendere il mezzo giusto. Per orientarvi nel sistema del trasporto urbano procuratevi la cartina gratuita della STIB/MIVB. Le paline di tram e autobus sono rosse e bianche. I tram della pré-métro effettuano soprattutto i collegamenti fra la Gare du Nord e la Gare du Midi e viaggiano sotto il dritto boulevard chiamato, a seconda dei tratti, Adolphe Max, Anspach e Maurice Lemonnier. I biglietti vanno convalidati prima dell'ingresso in metropolitana e a bordo di autobus e tram. L'ufficio cittadino del turismo, Brussel International, vendono un pass giornaliero e la Brussels Card. Il numero degli autobus notturni è aumentato e venerdì e sabato sera viaggiano fino alle 3 del mattino. Il maggior numero parte da Place de Brouckère.

bicicletta

Non è molto salubre andare in bicicletta nel centro di Bruxelles: i guidatori intolleranti, il selciato sdrucciolevole e le strade solcate dai binari del tram rappresentano potenziali pericoli. Ciò detto, esistono alcune piste ciclabili (di solito sono dipinte di rosso e segnalate con linee bianche) e corsie riservate, ma si trovano soprattutto nelle aree periferiche della città, dove lo spazio è maggiore. Per noleggiarne una La Maison des Cyclistes www.provelo.be

taxi

I taxi sono cari e i tassisti sono famosi per la guida aggressiva e il comportamento polemico. Le tasse e le mance sono incluse nel prezzo indicato dal tassametro, perciò non date retta a chi vi chiede soldi in più. Il prezzo è calcolato sulla base di una tariffa giornaliera o notturna, più un tanto al chilometro che varia a seconda che si rimanga dentro o si esca dall'area urbana. Ci sono taxi in attesa nei pressi delle tre principali stazioni ferroviarie, fuori dall'Hôtel Amigo vicino alla Grand Place e in Place Stéphanie su Ave Louise. Potete chiamare i Taxi Bleus tel: 02 268 00 00 o i Taxi Verts tel: 02 349 49 49.

metro

La metropolitana di Bruxelles fu aperta nel 1965. Le stazioni della metro sono segnalate da cartelli con una 'M' bianca in campo blu. Ci sono tre linee: la A (gialla) collega la stazione di Roi Baudouin con Herrmann-Debroux; la B (rossa) viaggia fra Erasme e Stockel; la 2 (arancione) è una linea circolare che collega Simonis con Clémenceau, seguendo grosso modo il tracciato del Petit Ring. Ci sono treni ogni 10 o 15 minuti circa. Osservate i decori interni mentre aspettate i treni sia nelle stazioni della metro che della pré-métro. Se ne avete la possibilità, vale la pena fare un salto alle fermate: Bourse, Horta, Porte de Hal e Stockel.

automobile

Guidare a Bruxelles è una prova di pazienza per chiunque. Il minimo intoppo sul Petit Ring provoca estenuanti ingorghi. Il traffico in uscita dalla città è particolarmente congestionato il venerdì pomeriggio. Il parcheggio pone i soliti problemi. I cartelli con la scritta betalend parkeren/stationnement payant significano che il parcheggio è a pagamento. I parchimetri verdi emettono biglietti validi per un massimo di due ore. Due parcheggi in centro sono Inno Parking (Rue du Damier) e Parking 58 (Rue de l'Évêque).

Orientarsi

Il centro di Bruxelles è diviso in due parti principali, la Città Bassa e la Città Alta. La prima comprende il centro storico medievale costruito intorno alla maestosa ex piazza del mercato detta Grand Place. La zona è facile da girare a piedi; le sue strade acciottolate conducono ai famosi quartieri di Ilôt Sacré, Ste Catherine, St Géry e Marolles. La Città Alta, a sudest, è caratterizzata da un'atmosfera completamente diversa. Qui, dove vive l'élite di lingua francese, si trovano gli ampi boulevard, i musei più importanti, le zone chic dello shopping nei dintorni di Sablon e Ave Louise e gli edifici più imponenti, compreso il parlamento belga. Il cuore della città è racchiuso dentro un anello di strade a scorrimento veloce - il Petit Ring - ma ci sono posti interessanti da vedere anche fuori dal centro. Il quartiere europeo in vetro e acciaio confina con Ixelles, una zona molto alla moda, famosa per i suoi numerosi edifici art nouveau. Il Domaine Royale, a nord della città, è la residenza della famiglia reale belga.

Salute e sicurezza

Non ci sono particolari rischi per la salute, ma le cure mediche sono molto costose. Il Belgio ha accordi sanitari reciproci con gli altri paesi dell'UE, e quindi i cittadini di questi paesi potranno utilizzare la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM). Tale tessera è stata inviata a domicilio a tutti i cittadini italiani assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale e consente di usufruire dell'assistenza sanitaria gratutita nelle strutture pubbliche del paese per la maggior parte delle prestazioni. La Tessera Europea non copre invece le cure che non siano urgenti oppure il rimpatrio in caso di emergenza. Ogni membro della famiglia dovrà avere la propria tessera. In caso di smarrimento potete richiederne un duplicato alla vostra ASL. Per problemi seri di salute potete rivolgervi all'Hopital St Pierre all'angolo fra Rue Haute e Rue de l'Abricotier tel: 02 535 31 11, emergenze 02 535 40 51 aperto 24 ore su 24.

Bruxelles è una città molto sicura da girare a piedi, di giorno come di notte. Il problema principale potrebbe essere la presenza di borseggiatori sulla Grand Place quando la piazza è particolarmente affollata. Tuttavia ci sono luoghi da evitare nelle ore piccole, per esempio la zona della Gare du Nord e il quartiere industriale intorno al Canal de Charleroi a ovest del centro.

Consigli ai viaggiatori

Donne

Sono pochi i problemi per le donne in visita a Bruxelles. La città è sotto molti aspetti una piccola capitale, ma il crimine violento è in crescita, dunque è meglio non passeggiare di notte da sole o arrivare tardi alla Gare du Midi o alla Gare du Nord. L'estremità settentrionale di Blvd Adolphe Max (nei pressi di Place Rogier) è costellata di locali di spogliarello e peep show. La metropolitana è relativamente sicura in qualsiasi momento della giornata.

Gay/Lesbiche

A Bruxelles le comunità di gay e lesbiche sono piuttosto piccole ma molto vivaci. Il quartiere gay è in centro, tra Rue du Marché au Charbon, Rue des Pierres e Rue de la Fourche.

Diversamente abili

Il Belgio non è certo all'avanguardia quanto ad accessibilità per i viaggiatori con problemi di deambulazione. Tutte le stazioni ferroviarie sono dotate di rampe per sedie a rotelle, così come molti musei e teatri. Molte stazioni della metropolitana hanno targhette in braille all'ingresso, ma l'unica stazione del centro accessibile con la sedia a rotelle è quella di Arts-Loi. Prima di salire su un treno, di entrare in un museo o di acquistare un biglietto per il teatro, fate presente che avete una sedia a rotelle.

Bambini

Se fossero costretti a nutrirsi di fumetti belgi, i bambini diventerebbero bigotti come Tintin, ma la cosa è improbabile, visto che mangiano cioccolato, waffle e patatine fritte. I bambini non sono ammessi nei ristoranti più ricercati, ma sono i benvenuti nei locali più informali. Bruxelles è una città piena di colori e i bambini la troveranno divertente anche solo per questo.