Registrati

Forum

viaggio in India a Luglio
Risposte: 2 - Ultimo post: 07 apr 2012 alle 13.12 di marco vasta

mec

02 apr 2012 alle 18.09

Ciao a tutti!

Vorremmo andare in India a Luglio ma stiamo cercando di capire che zone sia più consigliabile visitare per evitare caldo torrido, piogge continue e umidità asfissiante, ovvero per evitare il monsone. Ci sembra di capire che a sud l'unica zona che si salva sia il TAMIL NADU; mentre al nord potremmo tranquillamente immaginare un itinerario più ampio che comprende LADAKH, KASHMIR, HIMACHAL PRADESH, UTTAR PRADESH e RAJASTHAN. A questo punto, ci sembra di capire che dovremmo prediligere il Nord in quel periodo. Siete d'accordo?

Aspettiamo i vostri consigli!
Grazie !

kagemusha73

03 apr 2012 alle 14.33

1

Si parla di meteo, per cui tutte le considerazioni sono variabili ... tieni presente che gran parte dell'India è compresa nella zona tropicale dove a luglio ci sono i monsoni con piogge, umidità intensa diverse da posto a posto di anno in anno. L'unica zona che non è toccata è la zona montana dell'India Himachal Pradesh, Kashmir, Ladakh, Punjab, Uttaranchal ... le altre zone che tu includi nel nord Rajastan e Uttar Pradesh sono ad una latitudine più bassa soggette a piogge non molto intense ma umidità fastidiosa e temperature elevate ... In Tamil in luglio le precipitazioni non sono forti perchè arriva un po' più tardi la seconda ondata del monsone solitamente, ma temperature e umidità possono essere elevate soprattutto nell'entroterra.
Se dovessi scegliere ... vi direi Himachal Pradesh Ladakh e Kashmir

kagemusha

marco vasta

07 apr 2012 alle 13.12

2

In Luglio anche il nord è interessato dal monsone escluso (in teoria) il Ladakh. Negli stati da te indicati piove, magari solo grandi scrosci monsonici, ma c'è ancora afa. Se Se andrai in Ladakh, dovrai passare da Delhi e te ne accorgerai! È un clima pesante e per nulla accogliente. In Rajastan farà moltissimo caldo fino a tutto agosto.
Ricapitolando Ladakh si (tranne qualche coda monsonica). Anche la valle di Srinagar è relativamente protetta dal monsone. Guarda anche un po' qui: www.marcovasta.net/ladakh