le tappe

  • Tour Rajastan - Agra - Varanasi - Delhi

Segnalazione di abuso

Tutte le segnalazioni sono da ritenersi strettamente confidenziali e anonime

di Elisa Bottaretto

Rajastan-Agra-Varanasi- viaggio fai da te con autista

tour rajastan - agra - varanasi - delhi

Viaggio organizzato in Italia contattando autista del posto

giorno 19/11/2011

... come sempre quando parti tutti ti dicono di fare tante foto per rivivere il viaggio assieme a te.

Ma le foto non possono raccontare l’India. Puoi prepararti, leggendo e ascoltando altri che raccontano le loro esperienze ma è un paese assolutamente da vivere in prima persona.

E’ un paese che se ti entra dentro forse inizi a pensare che non ci saranno altre mete per i tuoi prossimi viaggi se non di continuare a scoprire questo meraviglioso paese un pezzetto alla volta.

Il Rajastan è uno stato che riempie gli occhi con le sue architetture: haveli che sembrano fatte all’uncinetto, templi giainisti deliziosamente scolpiti, fortezze maestose che nascondono stanze di mogli e maharaja deliziosamente decorate, città dai colori incantevoli.

E’ una regione desertica e pertanto non proprio meta per paesaggi verdeggianti e rigogliosi.

Non voglio raccontare il viaggio, giorno per giorno.

Come prima volta in India, anche noi abbiamo fatto le solite tappe partendo da Delhi in senso antiorario abbiamo visitato le meravigliose Haveli di Nawalgarh, tappa nella caoticissima Bikaner, poi l’incantevole Jaisalmer, e Jodhpur (sosta prima di arrivare a Osiyan), Udaipur con tappe a Ranakpur (templi giainisti imperdibili) e la bellissima fortezza Kumbalgarh. Abbiamo proseguito per Bundi (ne consigliamo la sosta per vedere lo splendido palazzo) fermandoci lungo il tragitto a Cittorgarh. Ripartiti per Pushkar (bella città dei nostalgici hippy) abbiamo sostato a Jaipur; per strada verso Agra tappa a Galta (tempio delle scimmie) e ad Abhaneri per la visita ad un baori (si tratta di grande pozzo a gradini). Imperdibile Fatepur Sikri e Agra.


Il nostro viaggio a questo punto era quasi giunto alla fine.

L’intenzione, secondo il piano di viaggio fatto in Italia, era di prendere un treno da Agra per raggiungere Varanasi, viaggiando per 13 ore di notte e rientrare sempre in treno ma direttamente a Delhi.

Durante il tour però il rapporto con il nostro autista, conosciuto tramite un altro viaggiatore, è stato ottimo. Una persona che ha saputo adattarsi alle nostre esigenze e al nostro budget di spesa e che ha contribuito a renderci davvero piacevole questo viaggio, trascorrendo serate assieme più come amici che come clienti, facendoci conoscere i suoi amici e talvolta cucinando per noi, non come dovere ma come piacere. Insomma ci siamo proprio sentiti bene. Disponibile anche in situazioni che andavano oltre le sue competenze e, visto che non accade sempre, con cui si poteva parlare in inglese tranquillamente.

Tutto questo ci ha fatto decidere di abbandonare l’idea di raggiungere Varanasi in treno ma di portare a termine, fino all’ultimo giorno, il viaggio con lui… fino alla colazione indiana fatta assieme prima di raggiungere l’aeroporto!

Saremo disponibili, se avete bisogno di avere un valido autista per il vostro viaggio escludendo le agenzie, di potervi dare numero e mail. Aiutare persone serie e professionali è un piacere!

…se ne avete il tempo…non perdetevi Varanasi!

Nulla si può raccontare ma l’India, paese dai forti contrasti, lascia davvero un segno profondo: o la ami o la odi.

Di sicuro non si torna indifferenti.

Possiamo solo confermarvi le forti emozioni e i bei racconti degli altri viaggiatori letti in questo sito.