Segnalazione di abuso

Tutte le segnalazioni sono da ritenersi strettamente confidenziali e anonime

di Mauro Callegari

NEW YORK...sotto Natale con Philadelphia e Washington

new york

L'ULTIMO GIORNO INTERO

giorno 08/12/2017

E’ l’ultima giornata intera a New York. Domani infatti la partenza dall’hotel sarà per le 13,30. Quindi oggi ce la prendiamo con comodo in maniera quasi esagerata. D’altronde abbiamo un solo impegno, a programma: andare nel New Jersey per vedere lo skyline di Manhattan. Facciamo la nostra colazione e alle 9 ci si ritrova nella hall. Prendiamo La linea D della metropolita fino al Bryant Park e poi la linea 7 sino all’Hudson Yards. Qualche centinaio di metri fino al battery park dove si fanno i biglietti. Destinazione. L’idea iniziale era quella di andare ad Hammilton Park ma purtroppo i traghetti per Port Imperial funzionano solo al fine settimana. Cambiamo destinazione ed andiamo allora a Hoboken. Costo del biglietto 18$ andata e ritorno. Il tragitto dura circa una mezzoretta. Il tempo non è certo dei migliori. Molto nuvolo e vento gelido. D’altronde si sta preparando per domani che ogni meteo da come giornata di neve. Vedremo. Percorriamo un po’ di strada pedonale in direzione sud sino a quando arriviamo ad una piattaforma ancora nell’Hudson dove ci sono dei pescatori. Ci sembra il posto migliore per fare le foto. Bello lo skyline…con qualche raggio di sole che cerca di farsi largo tra le nuvole.
Facciamo le nostre foto e poi ritorniamo in battello da dove siamo partiti. Fuori dal battery park, alla sinistra, a circa 200 metri ci sta la portaerei Intrepid Sea che è possibile visitare in tutta la sua bellezza.
Noi invece torniamo a prendere la metropolitana ed andiamo al battery park da sud di Manhattan per acquistare qualche souvenirs visto nei giorni precedenti e che qui costano meno…le famose calamite. Da qui andiamo a Bryant Park. E’ un parco che si trova vicino al Crysler Building e dove ci sono diverse bancarelle di Natale ed una pista di pattinaggio sul ghiaccio. Facciamo il nostro giro le nostre foto, qualcuno acquista qualcosa e poi, giunta ora di pranzo, decidiamo di andare al Chelsea Market. E’ un altro grande centro commerciale dove si può mangiare tutto quello che si vuole. Al centro vi è anche una pescheria dove vi cuociono al momento aragoste e dove potete mangiare panini con la polpa di granchio o sushi veramente ottimi. Purtroppo non c’è spazio per sedersi. Ecco quindi che Andrea decide comunque di prendere un panino all’aragosta mentre noi optiamo su Filaga (http://www.filaga.com/ ) una pizzeria siciliana dove ti pelano vivo. Un pezzo minuscolo di pizza ed una birra 11$. Questa mi sembra un’esagerazione.