le tappe

  • A venti anni da quello splendido viaggio 1993-2013

Segnalazione di abuso

Tutte le segnalazioni sono da ritenersi strettamente confidenziali e anonime

di Paolo Bonanni

KULLO YEMEN

a venti anni da quello splendido viaggio 1993-2013

......ci siamo trovati "in un mondo a se" dove tutto sembra possibile in questo paese avvolto dal mistero,dove ogni giorno riserva qualcosa di nuovo,di magico,di affascinante......

giorno 13/07/1993

Credo che per ognuno di noi realizzare un viaggio è a volte l'evento dell'anno.
Tutto quello che lo precede è straordinario.Nel caso dello Yemen,non solo è straordinario,è qualcosa di magico,di unico,di irripetibile.La voglia di conoscere questa realtà,ti viene prima, molto prima dell'inizio del viaggio,quando ne parli con la gente,alcuni non sanno nemmeno dove sia.
E' difficile pensare o parlare dello Yemen senza che si illuminino gli occhi. Se c'è una parte emotiva in ognuno di noi, state pur certi che un viaggio nello Yemen la fa venir fuori.
Le foto le diapositive che ogni tanto rivedo,mi accendono le pupille e di colpo mi rimmergo nelle strade che ho calpestato, le immagini mi catturano e mi stringono.
Il pensiero vola, ritorna a Sana'a,ai suoi magici palazzi fiabeschi, al suq,alle botteghe,ai suoi colori,gli odori,i sapori,ma al di sopra di tutto, ai sorrisi della sua gente,quella gentilezza,a quell'amicizia, tutto ciò è un immagine indelebile.
Ali' un po' matto a guidare,ma bravo,i bambini che ti prendono per mano,le foto che chiedono.
Le " nuvole " di yemeniti radunati alle nostre trattative nei suq, la polvere, i mulinelli di sabbia, le strade sterrate, i fondook. il deserto, le montagne, il mare,il qat,le toyota, i posti di blocco,gli jambija, i kalasnikov, i rial, le cassette musicali,il caldo di Marib,gli amici yemeniti,l'enorme quantità di plastica spiaccicata per terra,l'ex nord e l'ex sud.
Sana'a, Amran,Marib,Hut, Sada,El Tall, Monte Homleyla,Al Farwa,Kulan, Thula,Kaukaban,Shibam, Thawila,Barrakish,Sayun,Ayunst,Tarim,Hadramaut,Hajjarain , Sif,Al Kauraiaban,Wady Doon, Mukalla,Bir Ali,Aden,Taizz,Jbla,Janet,Ibb,Moka, Kouka,Zabid,Manaka,Hajjara.........
Di yemeniti ne ho visti tanti assieme sorridono per uno sguardo una foto, una mano tesa.e quella felicita e fierezza che solo la povertà e la semplicità riescono a regalare.
Era bello giocare a pallone con i bambini, che poi accorrevano in massa.
Cos'altro dire di questo meraviglioso paese dove tutti passeggiano armati di pugnale, chi di pistola o di mitra. Dove tutti masticano quell'erba di sapore amarognolo , il qat, che masticano a quantità industriale a formare una massa grande quanto una palla da tennis alle mascelle,è semplicemente un rito, un abitudine , un piacere e un modo di socializzare....
Ormai e' tanto che sono tornato,ma quei ricordi non vanno via, sono ancora vivissimi e intensi come se li avessi vissuti ieri o come se li stessi vivendo ancora.
Arrivederci Yemen.....