Segnalazione di abuso

Tutte le segnalazioni sono da ritenersi strettamente confidenziali e anonime

di Saverio Cicala

Israele, Giordania, Palestina: settiama backpacker tra luoghi di cristo e panorami mozzafiato

giorno 1: roma - tel aviv - eilat

Si parte!!!

giorno 30/03/2014

Volo (diretto) Easyjet (a/r 207?) con partenza da Roma Fiumicino alle ore 15:50 e arrivo a Ben-Gurion (aeroporto di Tel Aviv) alle 20:20 ora locale (un?ora avanti rispetto all?Italia). Nonostante siamo partiti con una ventina di minuti di ritardo, causato dal traffico aereo, siamo arrivati a destinazione in perfetto orario. Il controllo passaporti a Ben-Gurion si rivela un po? lento, ma in un?oretta riusciamo comunque ad ultimare le pratiche. Qualora dovessero chiedervi (e lo faranno) il motivo del viaggio, siate spontanei e raccontate le mete che intendete visitare (magari dicendo che è un pellegrinaggio religioso? è un ottimo lasciapassare!). Di solito il timbro di Israele non viene apposto direttamente sul passaporto ma viene rilasciato un?apposita ?cedola? cartacea, che dovete conservare fino all?uscita dal paese per il rientro in Italia. Se doveste notare la loro volontà di timbrare il passaporto, chiedete il rilascio della cedola, perché in futuro il timbro potrebbe tornare scomodo (alcuni paesi arabi, vedendo che avete visitato Israele, potrebbero negarvi l?ingresso nel loro territorio).
All?uscita dall?aeroporto, subito sulla sinistra, vi è una biglietteria in cui poter acquistare il biglietto per la stazione centrale dei treni (HaHagana); costa 16 NIS [circa 3,50? (1 NIS = 4,7 ?)] ed impiega quindici minuti. Acquistiamo il biglietto per il treno delle 22:17 (piattaforma 2) e nell?attesa notiamo con gioia che le banchine dispongono di prese elettriche e connessione Wi-Fi gratuita. Arrivati alla stazione centrale, ci dirigiamo alla ?Central Bus Station? (uscendo, girate a sinistra e proseguite per circa 1 km; la destinazione è in un edificio sulla sinistra). Anche qui c?è il Wi-Fi gratuito e una serie di localini tipici (perlopiù Kebab). Compriamo (ma se potete, prenotatelo prima perché talvolta è affollato) il biglietto per Eilat: bus Egged n. 394 delle ore 11:59, uscita 602, prezzo 82NIS. L?autobus (che è un autobus di linea) è puntualissimo e pulitissimo e (udite, udite) dispone di Wi-Fi gratuito a bordo! Dopo aver fatto una sosta a metà percorso, arriviamo ad Eilat (confine con la Giordania) alle 4:30.