le tappe

  • BAHAMAS.

Segnalazione di abuso

Tutte le segnalazioni sono da ritenersi strettamente confidenziali e anonime

di Luca Frassi

BAHAMAS. UN PARADISO

bahamas.

UN PARADISO.

giorno 25/01/2013

Quella spiaggia rosa. E' rosa veramente. Non la dimenticherò più. Impossibile. Pink Sands Beach. Siamo a Harbour Island, una piccola isola molto esclusiva. Quasi il must delle Bahamas. Casine colorate, gente accogliente, aria di vacanza vera. Una bomboniera dove il mezzo di trasporto più diffuso è rappresentato dai simpatici golf cart. Ci troviamo a due passi da Eleuthera. Una delle tante Out Islands. Quelle isole dell'arcipelago bahamiano meno battute dal turismo di massa. Selvagge, quasi deserte, un pò abbandonate...se vogliamo. Ma questa è la caratteristica più affascinante. Qui la natura ti porge la mano, ti mette a tuo agio: spiagge lunghe, bianchissime e deserte; baie incantevoli, acque turchesi e trasparenti. Pochissime anime. All'Oceano Atlantico agitato e spettrale da un lato si contrappongono lagune tranquille e spettacolari dall'altro. Un contrasto paesaggistico molto suggestivo. Che ricorderemo molto a lungo. Tutto un altro mondo ma non meno gratificante quello che abbiamo incontrato a Nassau. La piccola capitale delle Bahamas. Adagiata sulla frequentata isola di New Providence. Meta crocieristica importante è visitata da tantissimi turisti in cerca di acquisti convenienti. Sì, perchè Nassau è città duty free e la sua centralissima Bay Street in downtown è preda di acquirenti da ogni parte del mondo che qui arrivano con le navi. Come facevano secoli fa i pirati le cui scorribande sono raccontate nel simpatico museo a loro dedicato. In pieno centro tra edifici coloniali e la casa rosa chicco del Governatore delle Bahamas. Noi eravamo alloggiati nell'adiacente Paradise Island collegata a New Providence da due ponti. Un'isola molto turistica, forse troppo, artefatta e monopolio del grande complesso alberghiero Atlantis. Qui grandi e piccoli si divertono tra gli scivoli carichi di adrenalina nel parco acquatico Aquaventure, nuotano con i delfini e visitano il maestoso acquario all'interno del resort. Un via vai di gente, un successo nel successo.....con la ciliegina nella torta rappresentata dal casinò....Nel cuore del resort....tra abiti sgargianti, gioielli splendenti e tanta voglia di mettersi in mostra. Lo abbiamo capito passeggiando anche al Marina Village tra uno yacht e l'altro e ristoranti carissimi. In questo contesto di divertimento, moda e benessere abbiamo però scovato anche un angolo di Paradise Island che non ce lo saremmo mai immaginato: i giardini in stile Versailles in parte di proprietà dell'esclusivo Resort One