Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

Per entrare negli USA è obbligatorio anche per minorenni e neonati il passaporto elettronico, cioè dotato di microchip integrato su cui vengono immagazzinati tutti i dati del titolare (rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006) e valido per almeno sei mesi oltre la data di soggiorno nel paese. Per alcuni paesi, tra cui l’Italia, il passaporto viene considerato automaticamente rinnovato per ulteriori sei mesi qualora la validità residua fosse inferiore (www.state.gov/documents/organization/104770.pdf). Non è consentito in ogni caso viaggiare con un passaporto scaduto.

In base al Visa Waiver Program (VWP - Programma di esenzione dal visto), il visto non è richiesto ai cittadini italiani e di altre 37 nazioni per soggiorni fino a 90 giorni per affari e/o turismo (senza estensioni). Il VWP richiede un biglietto non rimborsabile negli USA di ritorno o proseguimento del viaggio verso altro paese estero che non sia territorio contiguo (Canada, Messico, Caraibi) .

I viaggiatori VWP devono registrarsi online almeno 72 ore prima dell’arrivo nell’Electronic System for Travel Authorization (https://esta.cbp.dhs.gov), al costo attuale di $14. Una volta approvata, la registrazione è valida due anni.

Importante: dal gennaio 2016 l’ESTA ancora valida è revocata a chi possiede una doppia cittadinanza iraniana, irachena, sudanese o siriana, e a tutti coloro che si sono recati in questi paesi dal 1° marzo 2011. A partire dalla stessa data, i viaggiatori dei paesi VWP che rientrano nelle categorie appena descritte devono richiedere il visto.

La procedura per l’ottenimento del visto costa $160 circa e richiede un colloquio con un rappresentante del consolato; si raccomanda di iniziare la procedura di richiesta di visto almeno un mese prima della prevista partenza per gli Stati Uniti. Occorre creare un account utente al sito web https://ais.usvisa-info.com (gli svizzeri www.ustraveldocs.com) e seguire scrupolosamente le indicazioni.

A completamento del programma di sicurezza ESTA, tutti coloro che viaggiano negli Stati Uniti sono soggetti alla procedura Secure Flight Program sviluppata dalla Transportation Security Administration (www.tsa.gov).

Per aggiornamenti e informazioni dettagliate sui requisiti d’ingresso consultate i siti www.travel.state.gov e http://italian.italy.usembassy.gov/visti/esta.html .

Quando andare e clima

Scegliete un mese dell'anno e scoprirete sempre un festival o una parata in qualche parte di San Francisco. Se non vi fate intimorire da un po' di foschia o dall'aria frizzante del mattino, ogni momento è buono per visitare la città. I mesi migliori sono quelli dell'alta stagione estiva; il periodo da settembre a novembre è particolarmente ricco di manifestazioni.

San Francisco è una meta turistica ambita in qualsiasi periodo dell'anno. L'alta stagione turistica coincide con l'estate, ma il clima estivo non è in alcun modo ospitale: la baia è spesso avvolta dalla nebbia, mentre l'entroterra e Wine Country a nord sono spesso troppo caldi e polverosi. Il tempo è molto imprevedibile, ma in genere il periodo migliore, dal punto di vista del clima, è quello compreso tra metà settembre e metà novembre.

Come arrivare

quadro generale

La zona della baia ha tre aeroporti principali: il San Francisco International Airport (SFO), l'Oakland International Airport (OAK) e il San Jose International Airport (SJC). Potete raggiungere l'albergo con un autobus navetta, con la rete BART o in taxi. Ogni aeroporto offre opzioni diverse. L'unica azienda di autolinee che opera nella regione effettuando corse a lunga percorrenza è la Greyhound. Anche la Amtrak serve con efficienza la zona della baia.

treno

La Amtrak è l'azienda ferroviaria nazionale e il suo terminal nella zona della baia si trova in Jack London Square, a Oakland. Un servizio gratuito di navette lo collega alla stazione ferroviaria Caltrain di San Francisco e al Ferry Building presso l'Embarcadero. Per chi si sposta verso nord da Los Angeles, è parimenti facile raggiungere la stazione Caltrain di San Jose e prendere il treno fino a San Francisco. I principali percorsi della Amtrak nella zona della baia sono il San Joaquin (Oakland-Bakersfield), il Three Capitols (San Jose-Oakland-Sacramento) e il Coast Starlight (Seattle-Oakland- San Jose-Los Angeles).

aereo

La zona della baia ha tre aeroporti principali: il San Francisco International Airport (SFO), l'Oakland International Airport (OAK) e il Norman y Mineta San Jose International Airport (SJC). Quasi tutti i voli internazionali fanno scalo a San Francisco (a Oakland e San Jose, "internazionale" significa più che altro Messico e Canada), ma tutti e tre sono importanti accessi per le destinazioni nazionali, quindi non dovreste avere problemi a trovare un volo o una coincidenza da qualunque area del continente. La tassa d'imbarco è compresa nel prezzo del biglietto. Dal San Francisco International Airport, all'estremità occidentale della baia, 22 km a sud del centro, il modo più semplice per raggiungere la città è tramite la rete BART. Se siete in auto prendete la Highway 101 che porta direttamente a downtown (da 20 minuti a un'ora). Ci sono anche combinazioni autobus-BART, utili per raggiungere la East Bay. Dall'Oakland International Airport, 13 km a sud del centro di Oakland, autobus navetta (AirBART shuttle tel: 510-465-2278; 5-24 lunedì-sabato, 8-24 domenica) collegano l'aeroporto con la stazione BART Oakland Coliseum e con la città. Ci sono anche taxi e navette private. Il San Jose International Airport, al confine meridionale della baia, è a pochi chilometri a nord del centro di San Jose e a poco più di un'ora di macchina da San Francisco. Un autobus navetta gratuito collega l'aeroporto con la stazione Caltrain di Santa Clara. Il modo più facile per andare da lì a San Francisco è prendere il Caltrain da Santa Clara che percorre la tratta in 80 minuti.

autobus

Sebbene varie autolinee prestino servizio tra altre comunità della zona della baia e San Francisco, l'unica autolinea che effettua corse a lunga percorrenza nella regione è la Greyhound. Gli autobus arrivano e partono dal Transbay Terminal di SoMa. In alternativa alla Greyhound potete provare gli autobus della simpatica autolinea Green Tortoise, molto frequentati da chi viaggia zaino in spalla perché, oltre ad arrivare a destinazione, i viaggi sono anche divertenti.

automobile

La baia è attraversata da una fitta rete di autostrade, e una volta fuori città sarete lieti di avere un'automobile. La Highway 101 procede verso sud fino a Los Angeles e in direzione nord fino all'Oregon, ma il tratto che costeggia la baia è costantemente intasato dal traffico: a volte fermo, a volte più scorrevole, ma sempre intenso. La Interstate 280, parallela e un po' più a ovest, è molto più gradevole e meno stressante. La Highway 1 è la strada lenta ma che fiancheggia la costa. Nella parte orientale della baia, la Interstate 80 attraversa il Bay Bridge e si dirige a nord attraverso Berkeley per poi procedere nell'entroterra fino a Sacramento, la capitale dello stato, e a Reno, nel Nevada. La Interstate 580 svolta verso l'interno dalla East Bay per incrociare la Interstate 5, la strada più veloce per Los Angeles; il viaggio dura 6-7 interminabili ore. La strada di 340 km che va a Yosemite, nell'interno, parte dalla Interstate 580.

Trasporti locali

quadro generale

Il centro della città è compatto e si può tranquillamente visitare a piedi, ma esiste una valida rete di trasporti pubblici in vostro aiuto se siete stanchi di camminare. Le principali linee di trasporti pubblici appartengono alla Muni (San Francisco Municipal Railway), che gestisce quasi 100 linee di autobus (molti dei quali sono filobus), e i famosi "cable car". Le linee della metropolitana, gestite dalla BART (Bay Area Rapid Transit), sono comode ed economiche e collegano l'aeroporto, il Mission District e San Francisco con la East Bay. Per orari e informazioni www.511.org/). Spostarsi in traghetto è molto pittoresco. Nel centro di San Francisco avere l'automobile è più uno svantaggio che un vantaggio: i saliscendi sono molto ripidi e trovare parcheggio è difficile. Se volete prendere un taxi, meglio telefonare. Per la maggior parte dei visitatori, l'idea di inforcare una bicicletta per muoversi in città è impensabile: c'è troppo traffico e le colline sono tremende. La zona della baia, però, è ideale per una gita in bicicletta. Se volete noleggiarne una: Blazing Saddles in Hyde St (tel: 414-202-8888) o Avenue Cyclery in Stanyan St (tel: 415-387-3155). Per le opzioni di transito nell'area della Baia potete visitare il sito www.511.org.

autobus

Oltre ai cable car e alla metropolitana leggera della Muni, gli autobus Muni arrivano quasi in ogni angolo della città. Una tessera Muni consente di viaggiare senza limiti usando tutti i trasporti Muni ed è disponibile presso i Visitor Information Centre, gli alberghi e le aziende di trasporto che espongono il simbolo della tessera Muni agli sportelli.

taxi

A San Francisco i taxi sono difficili da trovare; è più facile chiamarne uno telefonando piuttosto che fischiando o sbracciandosi agli angoli della strada, soprattutto nelle ore di punta, ma anche così non ci sono garanzie. Sempre più veicoli accettano le carte di credito, ma chiedete prima di salire. Fra le compagnie afferamte della città, potete chiamare: Arrow Taxicab (tel: 415-648-3181); DeSoto Cab (tel: 415-970-1300) Green Cab (tel: 415-626-4733; www.greencab.com ) offrono veicoli ibridi e a metano; i lavoratori sono organizzati in cooperativa e per ora hanno 8 veicoli disponibili. Luxor Cab (tel: 282-4141) Yellow Cab (tel: 415-333-3333).

nave/traghetto

I traghetti sono tornati di moda e solcano le acque dal Fisherman's Wharf e dal Ferry Building dell'Embarcadero per Alameda, Oakland, Sausalito, Tiburon e le isole della baia. I principali operatori nella baia sono: Alcatraz Cruises (tel: 415-981-7625; alcatrazcruises.com ); vi porterà a vedere la triste isola. I traghetti partono dal molo 33 ogni mezz'ora. Blue and Gold fleet tel: 415-705-5555; www.blueandgoldfleet.com ); per Oakland, Tiburon, Sausalito e Angel Island; partenza dal Ferry Building, molo 39 e molo 41 al Fisherman's Wharf. Se volete andare a vedere i Giants il servizio traghetto parte direttamente dalla Seals Plaza e porta dall'ATT Park a Oakland e Alameda. La Golden Gate Transit Ferries (tel: 415-923-2000; www.goldengateferry.org ) porta a Larkspur e Sausalito.

tram

Esiste altro posto al mondo dove è possibile spostarsi da un punto di interesse turistico all'altro divertendosi? Oltre a permettervi di spostarvi sulle tre strade del centro, una corsa a bordo di un antico cable car aperto di San Francisco, apparentemente pericolosa, può essere divertentissima. La linea più scenografica è la F-Market, che, su antichi mezzi provenienti da tutto il mondo, percorre Market St da Castro all'Embarcadero, dove i mezzi girano a sinistra per il Fisherman's Wharf. Tutti i tram sono stati restaurati con molta cura.

metro

La rete BART (Bay Area Rapid Transit) è una comoda ed economica rete di metropolitane che collega San Francisco con la East Bay. Ricordate, però che non valgono gli stessi biglietti del bus e dei tram. La metro viaggia sotto Market St, downtown, partendo dall'Embarcadero. Oltre la stazione Van Ness Ave, le linee della metro si dividono in 5 linee: J-Church, K-Ingleside, L-Taraval, M-Oceanview e N-Judah. La J-Church e N-Judah salgono poi in superficie per la maggior parte del loro tragitto.

automobile

Un'automobile è l'ultima cosa che vorreste avere in centro a San Francisco: salire e scendere le colline e cercare di trovare parcheggio sarebbe stressante sia per voi che per la vostra automobile. Per viaggiare fuori città, per esempio se volete andare fino a Wine Country, l'automobile risulta invece insostituibile. Organizzandovi in anticipo, Zipcar è una bella idea per viaggiare in città e fuori. Zipcar vi noleggia una Prius Hybrid o una Mini (con XM radio satellitare) con tariffa oraria compresa di benzina e assicurazione (più o meno 60 dollari al giorno). Se non siete cittadino americano, dovete mandare via fax la copia delle vostra patente tradotta (istruzioni su www.zipcar.com/apply/foreign-drivers ). Una volta approvata, pagate le iscrizioni e gli anticipi, potete prenotare la vostra macchina on-line su www.zipcar.com o al telefono al numero 866-4ZIPCAR. Vi diranno loro dove lasciarla, generalmente vicino a dove state.

Orientarsi

San Francisco sorge sulla punta di una penisola lunga 50 km, nella California settentrionale, e confina con l'Oceano Pacifico a ovest e con la Baia di San Francisco a nord e a est. San Francisco è solo una delle numerose città che sorgono nella zona della baia; tra le altre ci sono Oakland (a est oltre il Bay Bridge), Berkeley (appena a nord di Oakland) e San Jose (a un'ora di automobile, a sud-est di San Francisco, vicino all'estremità meridionale della baia). Marin County e Wine Country si trovano a nord, dall'altra parte del Golden Gate. La parte più turistica della città ha la forma di una fetta di torta, con Van Ness Ave e Market St sui due lati e l'Embarcadero a chiudere la fetta sul lato convesso. Le "decorazioni" della fetta di torta includono i negozi chic della zona di Union Square, i palazzoni del distretto finanziario, il raffinato centro civico, il quartiere degradato, ma ultimamente in ripresa, di Tenderloin, le appariscenti Nob Hill e Russian Hill, Chinatown, North Beach e l'epicentro del turismo kitsch, il Fisherman's Wharf. A sud di Market St si trova SoMa (South of Market), una zona in costante crescita con bar e discoteche che si estende a sud-ovest fino al confine con Mission, il quartiere latino della città, e il quartiere di Castro, il centro della comunità gay della città. La vasta striscia di terra che si estende da Van Ness Ave ovest, verso l'Oceano Pacifico, comprende quartieri aristocratici, come Marina e Pacific Heights, zone abitate da varie etnie, come i distretti di Richmond e Sunset, e Haight-Ashbury, un quartiere fuori dal tempo. In questa zona si trovano anche tre grandi parchi cittadini, il Presidio, il Lincoln Park e il Golden Gate Park.

Salute e sicurezza

Dato l'alto livello di norme igieniche negli USA, le malattie infettive non costituiscono un problema per gran parte dei viaggiatori. Prima della partenza si consiglia la stipula di una assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche il rimpatrio aereo o il trasferimento in altro paese, poichè le spese medico-ospedaliere sono molto costose negli Stati Uniti. Se aveste bisogno di una farmacia, rivolgetevi a: Walgreens (tel: 415-861-6276; 498 Castro at 18th St; 24/24); è una catena quindi cercate la più vicina sulle Yellow Pages. Per problemi di salute più seri: San Francisco General Hospital (tel: 415-206-8000, ER tel: 415-206-8111; 1001 Potrero Ave; 24/24); fornisce assistenza anche a coloro che non sono assicurati. Davies Medical Center (tel: 415-565-6000; 24/24; 6, 7, 24, 71, J, N) ha una servizio di emergenza 24/24; University of California-San Francisco Medical Center (tel: 415-476-1000; 505 Parnassus Ave; 24hr; 6, 7, 24, 71, J, N) una frontiera della scienza medica.

Tenete gli occhi aperti in particolare di notte in aree come Tenderloin, SoMa e The Mission. Il Bayview-Hunters Point e la vicina comunità di Potrero Hill, sul mare, soffrono di un alto tasso di criminalità e non sono particolarmente consigliati ai turisti. Al calar della sera, Dolores Park, Buena Vista Park e l'ingresso al Golden Gate Park in Haight and Stanyan Sts nascondono zone di spaccio e prostituzione.

Consigli ai viaggiatori

Donne

Le donne in viaggio dovrebbero incontrare meno problemi in San Francisco, città in cui vige il motto "vivi e lascia vivere", che in altre città degli USA, ma restano valide le solite precauzioni. Siccome le donne ricoprono un ruolo molto attivo ed efficace nella politica cittadina, San Francisco pullula di organizzazioni femminili impegnate in diversi settori, dai diritti sull'aborto, alle violenze sessuali, alla cura dei bambini, alla violenza domestica, all'autodifesa, che forniscono supporto alle loro iscritte, in particolare donne afroamericane e asiatiche, ultraquarantenni e madri lesbiche. Consultate le Pagine Gialle alla voce "Women's Organizations and Services" per un elenco completo.

Gay/Lesbiche

La dimensione relativamente piccola di San Francisco e la numerosa comunità di gay e lesbiche la rende la città più "gay" del mondo. Bandiere con l'arcobaleno, simbolo dell'orgoglio gay, sventolano alle finestre degli appartamenti e alle entrate dei bar di molte zone e adornano quasi tutti gli edifici di Castro, il cuore esclusivo della comunità gay. A Castro, quasi tutti i negozi e i bar sono rivolti a (o gestiti da) gay e lesbiche.

Diversamente abili

Berkeley, dalla parte opposta della baia rispetto a San Francisco, è sede di molte organizzazioni all'avanguardia nell'assistenza ai disabili, per cui la zona della baia è ricca di risorse e servizi per i viaggiatori disabili. Tutte le aziende di trasporto della zona della baia, fra cui BART, Muni, AC Transit e Golden Gate Transit, offrono biglietti scontati per i disabili ed emettono una tessera comune per avere accesso a queste facilitazioni. Tutte le stazioni Muni Metro e BART sono accessibili in carrozzella. La Muni's Street & Transit Map mostra in dettaglio quali percorsi di autobus e fermate di tram sono privi di barriere architettoniche. La San Francisco Bay Area Regional Transit Guide, pubblicata dalla Metropolitan Transportation Commission, ha una sezione dedicata ai servizi per disabili. Le principali società di autonoleggio sono generalmente in grado di fornire vetture con comandi manuali con un preavviso di un paio di giorni. Per informazioni sull'accessibilità degli alberghi locali alle carrozzelle, contattate l'ufficio di San Francisco del Center for Independent Living che ha sede a Berkeley (tel.: 415543-6222, 415-543-6698; www.cilberkeley.org). Per le persone ipovedenti, gli incroci di maggiore affluenza emettono un segnale acustico per indicare quando è sicuro attraversare la strada. Sono molto comuni a Berkeley. Per persone con difficoltà uditive, molte stazioni televisive locali aggiungono i sottotitoli alle loro trasmissioni.

Bambini

San Francisco è una città amica dei bambini e persino alcuni fra i ristoranti più chic accettano tranquillamente i bambini. I bar-ristoranti con tavoli da pranzo (pub compresi) e i caffè non sono sempre off-limit per i bambini, così che i genitori non debbano rinunciare alle uscite serali. Molti luoghi di interesse e musei della città sono stati progettati tenendo presente i bambini. Golden Gate Park, Dolores Park e Portsmouth Square sono tutti dotati di simpatiche aree gioco. Anche girare per San Francisco in cable car è un'avventura entusiasmante per i bambini. Gli alberghi principali offrono bambinaie e baby-sitter che fanno capo a società ben conosciute. Potete anche contattare American ChildCare Services, Inc. (tel.: 415 285 2300; www.americanchildcare.com).