Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

I requisiti per l'ingresso sono quegli stessi che sono necessari per gli Stati Uniti. Il passaporto deve avere una validità residua di almeno sei mesi oltre il periodo di permanenza negli Stati Uniti. Il nuovo Visa Waiver Program consente ai cittadini italiani e di molti paesi di entrare negli Stati Uniti per un periodo massimo di 90 giorni senza il visto statunitense, presentando il solo passaporto valido. Per poter usufruire del Visa Waiver Program, il passaporto deve essere del nuovo tipo (ossia, a lettura ottica se rilasciato entro e non oltre il 25 ottobre 2005; a lettura ottica con foto digitale se rilasciato entro e non oltre il 25 ottobre 2006; elettronico, ovvero dotato di microchip integrato su cui vengono immagazzinati tutti i dati del titolare, se rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006). Anche i minorenni, neonati compresi, per rientrare nel programma di esenzione dal visto dovranno avere il loro personale passaporto con le stesse caratteristiche descritte sopra. In base al Visa Waiver Program occorre anche essere in possesso del biglietto aereo di andata e ritorno. Tenuto conto che le disposizioni cambiano di frequente vi consigliamo di consultare il sito del Dipartimento di Stato americano (http://travel.state.gov/visa).

Quando andare e clima

Il periodo in cui i viaggiatori preferiscono visitare l'Alaska è quello che va da giugno ad agosto, ovvero quando si registrano le temperature più alte. Le settimane di punta - dall'inizio di luglio fino a metà agosto - attirano enormi folle nei luoghi più caratteristici come il Denali National Park e la penisola di Kenai. Il periodo immediatamente precedente e quello subito successivo - maggio e settembre - offrono un duplice vantaggio: il tempo è mite e c'è la possibilità di usufruire degli sconti di bassa stagione sia per gli alloggi sia per i trasporti. Molte festività e manifestazioni culturali in Alaska hanno luogo durante i periodi estivi, allorquando la luce del sole splende 24 ore su 24. L' Alcan è in gran parte percorribile da settembre fino a inizio ottobre senza troppo timore di imbattersi in tempeste di neve, ma è necessario equipaggiarsi per proteggersi dal freddo e dalla pioggia. Arrivare in Alaska ad aprile inoltrato è possibile se ci si reca nel sud-est e nella penisola di Kenai, ma l'interno è solitamente ancora immerso nella neve sciolta e nel fango. In ottobre le regioni del sud-est e del centro-sud sono quasi sempre soggette a pioggia, mentre l'interno e Fairbanks sono innevati. Lo stato sta cercando di attirare più turisti durante l'inverno (da novembre a febbraio) promuovendo lo sci e le escursioni con i cani da slitta, nonché pubblicizzando il particolare fascino delle luci del nord in questo periodo dell'anno; le temperature di 45 gradi sotto lo zero costituiscono le maggiori preoccupazioni.

Come arrivare

La maggior parte dei voli arriva e parte dal Ted Stevens Anchorage International Airport (www.dot.state.ak.us/anc), ma molti viaggiatori che provengono dall'Asia o dall'Europa sono obbligati prima a fare scalo a Seattle, Los Angeles, Detroit o Vancouver, e di qui a prendere un altro volo per Anchorage. Se si viaggia in auto si passa per l'Alcan (conosciuto anche come l'Alaska Hwy), mentre se si arriva con la nave si percorrono i corsi d'acqua navigabili lungo l'Inside Passage. È possibile anche andare in auto o in autobus lungo l'Alcan verso l'Alaska, ma sono necessari buoni pneumatici per percorrere questa strada. I traghetti che partono da Bellingham e da Washinghton impiegano tra i due e i quattro giorni e mezzo per raggiungere Juneau (dipende dal percorso che fanno) e costituiscono un modo caratteristico e piacevole per arrivare in Alaska.

Trasporti locali

Ci sono un paio di linee aree interne che collegano le principali città e un numero limitato di aerei che possono essere noleggiati per raggiungere le destinazioni più fuori mano. Sono disponibili autobus che collegano le varie città con partenze frequenti. L'Alaska Railroad (ferrovia) garantisce spostamenti di buona qualità e pittoreschi, ma non economici. Nel caso in cui foste interessati a una gita in treno, vi consigliamo di prenotare con largo anticipo (Alaska Railroad: 907-265-2494, 800-544-0552; www.akrr.com). I traghetti servono il sud-est, il centro-sud e il sud-ovest dell'Alaska e sono spesso il mezzo più utilizzato per spostarsi in queste zone in cui le strade sono accidentate. Le agenzie per il noleggio delle auto sono presenti in tutte le città principali.