Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

I cittadini italiani possono entrare in Spagna senza alcuna restrizione con la sola carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto in corso di validità. I minori di 15 anni devono essere muniti della 'carta bianca' oppure del passaporto personale; per ulteriori dettagli rivolgetevi al vostro comune di residenza o alla questura.

Quando andare e clima

In inverno il cielo è spesso azzurro e le temperature sono tonificanti ma non rigide. Il clima può diventare appiccicoso in luglio e agosto, quando le temperature medie giornaliere si aggirano intorno ai 30°C. Per trovare sollievo basta tuffarsi nel Mediterraneo, che tra giugno e ottobre ha una temperatura media di circa 20°C. Le piogge sono più frequenti in primavera (marzo-maggio) e in autunno, in particolare tra settembre e ottobre. Tuttavia, anche in questi mesi il tempo rimane prevalentemente bello. Ma gli acquazzoni, quando arrivano, sono torrenziali!

Come arrivare

quadro generale

L'Aeropuerto de Manises (tel: 96 159 85 00) si trova 10km a ovest del centro. Voli regolari collegano Valencia con Madrid, Barcellona, Palma di Maiorca e Ibiza, e ci sono voli giornalieri per Londra, Parigi, Milano e Lisbona. Molte destinazioni europee sono servite da voli di compagnie low-cost. In estate la compagnia di navigazione Trasmediterránea (tel: 90 245 46 45) ha traghetti che portano automobili e passeggeri a Maiorca (Lun-Sab) e Ibiza (Mar, Gio, Sab-Dom). I servizi si diradano negli altri mesi dell'anno. La stazione degli autobus (tel: 96 349 72 22; Avenida de Menéndez Pidal) si trova vicino al letto del fiume. L'autobus n. 8 la collega con Plaza del Ayuntamiento. Madrid, Barcellona, Benidorm e Alicante si raggiungono facilmente da Valencia. Dalla Estación del Norte ci sono moltissimi treni per Madrid, Barcellona via Tarragona, Alicante, Sagunto e Castellón.

Trasporti locali

quadro generale

Valencia ha una rete integrata di trasporti che comprende autobus, tram e metropolitana. Gli autobus EMT viaggiano sulle tratte urbane, mentre i MetroBus servono i paesi e le località dell'area metropolitana. Il MetroBus per l'aeroporto segue un percorso circolare e parte dalla stazione degli autobus ogni 10 minuti. I treni per l'aeroporto partono dalla Estación del Norte ogni 20 minutes (ogni ora nei weekend). Si possono anche prendere i taxi, ma sono molto più cari. Orange Bikes (tel: 96 391 75 51; Calle Santa Teresa 8) noleggia mountain bike e biciclette da città, e vende bici usate. Parcheggiare l'auto o la moto per strada è praticamente impossibile, ma ci sono diversi parcheggi sotterranei. Le compagnie internazionali di autonoleggio contendono il mercato alle agenzie locali. Valutate le varie offerte con calma perché in alcuni casi c'è da risparmiare parecchio. Gli autobus EMT (tel: 96 352 83 99) viaggiano in genere fino alle 22:00. Sette linee di autobus hanno passaggi notturni che continuano fino alle 01:00. Il tram veloce è un mezzo divertente per raggiungere la spiaggia, i ristoranti di paella di Las Arenas e il porto. Prendetelo a Pont de Fusta o a Benimaclet, dove fa coincidenza con la metropolitana. Le linee della Metro servono i sobborghi di periferia. Se volete un taxi, chiamate Radio-Taxi (tel: 96 370 33 33) o Valencia Taxi (tel: 96 357 13 13).

Orientarsi

La parte più interessante della città è un'area ovale delimitata dal corso dell'antico Río Turia, e dalla mezzaluna formata da Calle de Colón, Calle Xàtiva e Calle Guillem de Castro, che segna il percorso delle antiche mura. In questa zona si trovano tre grandi piazze: Plaza del Ayuntamiento, Plaza de la Reina (detta anche Plaza de Zaragoza) e Plaza de la Virgen. La stazione ferroviaria, Estación del Norte, si trova cinque minuti a piedi a sud di Plaza del Ayuntamiento, la stazione centrale degli autobus è accanto al letto del fiume in Avenida Menéndez Pidal.

Salute e sicurezza

La Spagna ha accordi sanitari reciproci con gli altri paesi dell'UE, e quindi i cittadini di questi paesi potranno utilizzare la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM). Tale tessera è stata inviata a domicilio a tutti i cittadini italiani assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale e consente di usufruire dell'assistenza sanitaria gratutita nelle strutture pubbliche del paese per la maggior parte delle prestazioni. La Tessera Europea non copre invece le cure che non siano urgenti oppure il rimpatrio in caso di emergenza. Ogni membro della famiglia dovrà avere la propria tessera. In caso di smarrimento potete richiederne un duplicato alla vostra ASL.