Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

I cittadini italiani e dei restanti paesi UE possono visitare le isole Canarie con la carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto. I minori di 15 anni devono essere muniti della 'carta bianca' oppure del passaporto personale; per ulteriori dettagli rivolgetevi al vostro comune di residenza o alla questura. La Spagna fa parte dello "spazio Schengen". La conseguenza più evidente delle disposizioni di Schengen per le persone è che non sono più tenute a mostrare il documento d'identità quando attraversano i confini degli stati firmatari.

Quando andare e clima

Andate quando volete, il tempo è meraviglioso tutto l'anno. Il periodo di alta stagione, quando la folla è più pressante e i prezzi sono più alti, va da dicembre a febbraio. In questi mesi invernali, il clima è leggermente più fresco. I voli a prezzi più convenienti si trovano tra novembre e la prima metà di dicembre o, ancora meglio, da marzo a maggio (fatta eccezione per il periodo di Pasqua).

Come arrivare

Ci sono tantissime compagnie aeree che hanno voli per le Canarie. Questo rende le isole facilmente raggiungibili da gran parte dell'Europa. Dall'Africa, ci sono voli che partono dal Marocco e dalla Mauritania. Non ci sono invece voli diretti dalle Americhe o dall'Oceania, quindi è necessario fare scalo in una città europea. Tutte e sette le isole hanno un aeroporto; quelli di Tenerife, Gran Canaria, Lanzarote e La Palma ricevono quasi tutti i voli internazionali diretti e quelli che arrivano dalla Spagna continentale, mentre gli altri aeroporti sono soprattutto per i voli da un'isola all'altra. Ci sono due aeroporti a Tenerife: Tenerife Norte gestisce quasi tutti i voli tra le isole e la maggior parte di quelli provenienti dalla Spagna continentale; il resto dei voli di linea e praticamente tutti i charter per le isole sono convogliati sul più moderno Tenerife Sur. L'aeroporto di Gran Canaria si trova a 16km a sud di Las Palmas. L'aeroporto di Lanzarote, Guasimeta, è a 6km a sud-ovest della capitale Arrecife. Quasi tutti i viaggiatori arrivano alle Canarie con l'aereo, perchè è più comodo e veloce. L'unica altra alternativa è prendere un traghetto della Acciona Trasmediterránea (902 45 46 45; www.trasmediterranea.com), una compagnia che trasporta passeggeri, approvvigionamenti e automobili sulle isole due volte a settimana. Da Cadice ne partono uno per Tenerife e uno per Las Palmas de Gran Canaria (questpo traghetto, dopo mezz'ora di sosta, prosegue per Lanzarote).

Trasporti locali

Ora che tutte e sette le isole hanno un aeroporto, spostarsi con l'aereo è diventata un'opzione facile e popolare, anche perché fa risparmiare molto tempo a chi vuole vedere più isole. Sia Binter Canarias (902 39 13 92; www.binternet.com) sia Islas Airways (902 47 74 78; www.islasairways.com) hanno collegamenti regolari tra le isole. Per entrambe le compagnie, un biglietto per adulti non residenti costa €60 (per studenti e bambini il costo è inferiore), quindi volare non è molto più caro del traghetto, ed è sicuramente più veloce. Altre due compagnie hanno alcuni voli che collegano le isole più grandi tra loro: Air Europa unisce Tenerife, Gran Canaria e Lanzarote, mentre Spanair vola tra Tenerife, Gran Canaria, Lanzarote e Fuerteventura. Le isole sono anche collegate tra loro da traghetti e aliscafi. Ci sono tre compagnie principali: Naviera Armas (902 45 65 00; www.navieraarmas.com), Fred Olsen (902 10 01 07; www.fredolsen.es) e Acciona Trasmediterránea (902 45 46 45; www.trasmediterranea.com). Un pullman nelle Canarie è chiamato 'guagua' (pronunciato 'ua-ua'), ma vi capiranno lo stesso se li chiamate 'autobuses'. Ogni isola ha un suo servizio interurbano. In un modo o nell'altro, possono portarvi in tutte le aree più importanti, ma spesso non ci sono molti mezzi in un giorno. Questo è vero in particolar modo nelle isole più piccole, dove la popolazione è poco numerosa e quasi tutti hanno un mezzo proprio. Le isole più grandi, Tenerife e Gran Canaria, hanno un sistema di trasporti pubblici davvero notevole, ma la frequenza di passaggio varia molto. Controllate sempre attentamente gli orari, specialmente nei fine settimana, quando i mezzi sono molto ridotti (sabato) o a volte assenti (domenica). Potreste girare un'isola in taxi, ma è molto costoso. Alcuni percorsi, come ad esempio andare e venire dall'aeroporto, hanno tariffe fisse, ma assicuratevi di chiederle prima di partire. Portare la vostra macchina sulle isole non è per niente vantaggioso, a meno che non intendiate trasferirvici. Il trasporto in traghetto da cadice è carissimo, mentre noleggiare un veicolo sulle isole costa molto meno che nella maggior parte degli altri paesi europei. Nelle Canarie trovate uffici di tutte le grandi agenzie di noleggio internazionale, ma ci sono anche moti operatori locali. Conviene sempre guardarsi un po' in giro per trovare le tariffe più economiche. Fate sempre attenzione ai contratti e assicuratevi di aver capito cosa è compreso e cosa no prima di firmare. Alcune tariffe vi sembreranno bassissime, ma è spesso dovuto al fatto che l'assicurazione non è compresa. In genere, non potete portare una macchina noleggiata da un'isola all'altra senza il permesso esplicito dell'agenzia (un'eccezione per molte compagnie è il passaggio da Lanzarote e Fuerteventura). Tra le compagnie di noleggio che operano sulle isole vi segnaliamo Avis (902 18 08 54; www.avis.es), Cicar (900 20 23 03, Regno Unito 0800 960 367, Germania 0800 182 1816; www.cicar.com), Europcar/BC Betacar (913 43 45 12; www.europcar.es), Hertz (913 72 93 00; www.hertz.es). Spostarsi in bici nelle isole è un ottimo modo per vederne i paesaggi, ma non aspettatevi che gli automobilisti vi vengano incontro. Purtroppo le piste ciclabili non esistono nelle città, ma lungo le spiagge spesso si trovano spazi appositi.