Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

I cittadini di nazionalità italiana possono entrare alle Seychelles senza visto e trattenersi per 30 giorni. Sarà sufficiente essere in possesso del passaporto in corso di validità, del biglietto aereo di andata e ritorno o di proseguimento del viaggio, e di una prenotazione alberghiera e fondi sufficienti per il soggiorno. All'ingresso nel Paese viene apposto un timbro sul passaporto sul quale è indicata la durata del soggiorno che non eccede mai i trenta giorni. In caso di proroga del soggiorno, ci si può rivolgere esclusivamente agli uffici competenti per l'immigrazione. Il mancato rispetto della scadenza del soggiorno può comportare l'espulsione dal Paese.

Quando andare e clima

La scelta del periodo per un viaggio alle Seychelles dipende da ciò che intendete fare: per vela e windsurf l'ideale è l'inizio o la fine della stagione degli alisei, cioè a maggio e a ottobre. Alcune spiagge danno il meglio nella stagione dei monsoni, altre in quella degli alisei. Per le immersioni i mesi più indicati sono da marzo a maggio e da settembre a novembre. Gli alberghi sono affollati e più cari a dicembre, gennaio, luglio e agosto.

Come arrivare

Sono sempre più numerose le compagnie aeree che offrono collegamenti diretti per le Seychelles: informatevi presso le agenzie di viaggi. Voli diretti partono da Singapore, dall'Africa, da Mauritius e da Londra. Dall'Europa continentale molte agenzie organizzano voli charter diretti dalle principali città. Le navi da crociera si fermano a Victoria, ma non vi è alcun servizio che trasporti i passeggeri direttamente alle Seychelles.

Trasporti locali

Da Mahé partono voli regolari della Air Seychelles per Praslin, Frégate, Desroches, Bird e Denis e voli charter per altre destinazioni. Alcune isole sono collegate con elicotteri. Mahé, Praslin e La Digue sono inoltre collegate da traghetti chiamati schooner; per le altre isole i collegamenti via mare sono possibili solamente con imbarcazioni private. Sull'isola di Mahé c'è una fitta rete di trasporti pubblici, mentre a Praslin il servizio è ridotto. Le strade di Mahé sono in gran parte asfaltate, ma il pericolo è rappresentato dagli altri autisti. Troverete taxi sulle isole di Mahé, Praslin e La Digue; le tariffe sono fissate dal governo. A Praslin e a La Digue noleggiare una bicicletta è piuttosto facile, mentre a Mahé non ne troverete molte. Il modo più interessante di esplorare le isole è sicuramente a piedi, anche perché il traffico automobilistico non è intenso, le distanze sono brevi e la natura è magnifica.