Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

Per visitare la Russia i cittadini italiani, così come la maggior parte dei visitatori stranieri, hanno bisogno di un visto d'ingresso. Calcolate almeno un mese per essere sicuri di ottenerlo e non sottovalutate questo aspetto del vostro viaggio. Il visto turistico (a uno o due ingressi) viene rilasciato per il periodo massimo di un mese; occorre presentare i seguenti documenti: l'originale del voucher fornito da una compagnia turistica italiana o la copia del voucher fornito da quella russa e una copia della conferma per visti (con i dati del passaporto del turista, le date di partenza e ritorno) fornita da una compagnia turistica russa o da un albergo russo registrati presso il Ministero degli Affari Esteri (MAE) della Russia. Il visto d'affari (a uno o due ingressi oppure multiplo) viene rilasciato su presentazione dell'originale dell'invito fornito dagli uffici dei visti e passaporti del Ministero degli Affari Interni (MAI), nonché dal MAE della Russia. Al posto dell'invito in forma cartacea una disposizione può essere inviata direttamente al Consolato via telex dal MAE della Russia. Il visto per i viaggi privati (a uno o due ingressi) viene rilasciato per il periodo fino a 90 giorni su presentazione dell'originale dell'invito nominativo fornito dagli uffici dei visti e passaporti del MAI su richiesta del cittadino russo. Il visto di transito (a uno o due ingressi) viene rilasciato agli stranieri in viaggio per un paese terzo che si fermano in Russia fino a 3 giorni (viaggio in aereo) o fino a 10 giorni (viaggio in treno) oppure devono lasciare per qualche motivo la zona di transito dell'aeroporto, su presentazione del passaporto in corso di validità con visto valido del paese di destinazione (eccetto i casi in cui il paese di destinazione non richiede visti per ingresso), nonché dei biglietti per tutto il viaggio (sia l'ingresso che la partenza dalla Russia). Per informazioni aggiornate potete visitare il sito del consolato russo di genova www.genova.mid.ru. A partire dal 1° agosto 2010 il consolato generale russo di Milano cambierà le procedure per il rilascio dei visti turistici individuali. Troverete tutti i dettagli sul sito http://www.rumilan.com/news.sdf/2467.

Quando andare e clima

Luglio e agosto sono i mesi più caldi e coincidono con il periodo delle ferie. Sono anche i mesi più umidi - può piovere un giorno ogni tre. Se si vogliono evitare le folle e la pioggia si può effettuare il viaggio in maggio-giugno o in settembre-ottobre. All'inizio dell'autunno cadono le foglie e si possono raccogliere funghi e bacche. Anche se il freddo dell'inverno è pungente, i teatri sono aperti, la vodka scorre a fiumi, gli edifici sono caldi e la neve è splendida. In primavera le strade sono viscide e fangose e la stagione è pessima.

Come arrivare

Mosca ha tre aeroporti internazionali: il moderno Domodedovo (DME; 495-933 6666; www.domodedovo.ru), la reliquia sovietica Sheremetyevo (SVO; 495-232 6565; www.sheremetyevo-airport.ru) e lo Vnukovo (VKO; 495-436 2813; www.vnukovo.ru), ristrutturato di recente. Grazie ad essi Mosca è collegata a quasi tutte le capitali europee e a New York, Washington, Los Angeles, Pechino, Tokyo, Hong Kong, Singapore e Delhi. Anche San Pietroburgo ha un aeroporto internazionale, il Pulkovo-2 (LED; 812-704 3444; www.pulkovo.ru). Anche se non ha tutti i collegamenti di Mosca, San Pietroburgo riceve comunque voli regolari da molte città dell'Europa, tra cui Londra, Parigi, Francoforte, Helsinki, Copenhagen, Roma, Praga e Vienna. L'aeroporto internazionale di Kaliningrad, Khrabrovo (KGD; 401-2-355 083), ha collegamenti giornalieri con Varsavia. Mosca si trova al centro della rete ferroviaria russa, e da qui partono regolarmente treni per Helsinki, Tallinn, Riga, Vilnius, Varsavia, Berlino, Praga, Minsk, Kiev, Chisinau e Budapest. Dalla capitale è anche possibile raggiungere in treno la zona del Caucaso, l'Asia centrale, la Mongolia e la Cina. Da San Pietroburgo partono treni per Helsinki, Riga, Vilnius, Kaliningrad, Kiev, Berlino, Varsavia, Praga e Budapest. Per adesso non c'è collegamento con Tallinn. Per informazioni aggiornate, visitate il sito www.poezda.net. Per raggiungere altri paesi europei da Mosca è meglio il treno del pullman, viste le distanze. Da San Pietroburgo, invece, potete prendere uno degli autobus della Eurolines (449 8370; ul Shkapina 10; Baltiiskaya) che partono dalla stazione della metropolitana Baltiiskaya diretti a Tallinn e Riga. Sconsigliamo invece di muoversi in russia con un proprio veicolo. I trasporti pubblici sono molto buoni, mentre lo stile di guida nel paese è generalmente aggressivo e le regole del codice della strada, sia a Mosca sia a San Pietroburgo, sono spesso molto complesse.

Trasporti locali

La Russia europea è attraversata da una capillare rete ferroviaria che rende il treno un mezzo di trasporto economico, confortevole e adatto a raggiungere praticamente qualsiasi località nel paese, anche se in genere il viaggio dura molto, molto a lungo. Gli orari ferroviari sono stilati in base all'ora di Mosca: l'unica eccezione è costituita dai treni suburbani, che si attengono all'ora locale. Per i viaggi molto lunghi, dovete prenotare in anticipo (almeno 24 ore). Portatevi il passaporto (o almeno una fotocopia), perché senza non potrete comprare i biglietti. Le code possono essere molto lunghe e lente; se siete di fretta, andate nei cetri servizi che ci sono in quasi tutte le grandi stazioni: dovrete pagare R100 in più, ma non dovrete fare la coda. Il modo più economico per muoversi in Russia rimane l'autobus. Le dimensioni enormi del paese rendono questo modo di viaggiare poco piacevole, ma per le brevi distanze a volte è più veloce che prendere il treno (e ci sono anche più collegamenti regolari). Non c'è bisogno di prenotare un posto (e poi in molti casi è impossibile farlo); assicuratevi soltanto di arrivare almeno mezz'ora prima della partenza per comprare il biglietto.