Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

Non è richiesto alcun visto ai cittadini italiani che si recano in Macedonia per turismo, purché il soggiorno non superi i 3 mesi. Occorre essere muniti di passaporto in corso di validità. Il visitatore deve recarsi, entro 3 giorni dall'arrivo, presso l'ufficio immigrazione del Ministero degli Interni e comunicare l'indirizzo di residenza temporanea (albergo o eventuale indirizzo presso privati).

Quando andare e clima

Dal punto di vista meteorologico non vi sono stagioni sconsigliate per recarsi in Macedonia, considerando che il clima beneficia degli effetti mitiganti del vicino Mar Egeo, con inverni non troppo rigidi e splendide estati. I mesi migliori per partecipare alle manifestazioni locali sono luglio e agosto: il Festival Balcanico di Danze e Canti Popolari si tiene a Ohrid all'inizio di luglio, mentre a luglio inoltrato nella stessa città inizia il Festival Estivo di Ohrid.

Come arrivare

Dopo il tracollo delle Linee Aeree Jugoslave (JAT) sono comparse alcune compagnie locali che offrono voli diretti da Skopje a città della Germania, della Svizzera e dell'Olanda. Ma vi sono anche compagnie internazionali, come Air France e Lufthansa. A Ohrid c'è anche un aeroporto internazionale. Attenzione, perché la tassa di imbarco potrebbe essere inclusa nel biglietto. Dall'autostazione internazionale di Skopje partono ogni giorno pullman per Sofia, Tirana, Istanbul e Belgrado, e due volte la settimana per Monaco di Baviera. L'unica linea da e per la Croazia passa attraverso Belgrado e l'Ungheria. Dalla Macedonia all'Albania e viceversa si può andare in pullman con la linea fra Skopje e Tirana, oppure a piedi, attraverso il confine di Sveti Naum nei pressi di Ohrid. I collegamenti fra Macedonia e Serbia sono assicurati dalle reti autostradali e ferroviaria. Fra Skopje e Salonicco sono disponibili invece due treni al giorno; se si intende proseguire il viaggio in Grecia conviene acquistare il solo biglietto fino a Salonicco, e procurarsi qui il biglietto per Atene. Fra Macedonia e Bulgaria non esistono collegamenti ferroviari diretti e il viaggio in treno fra Skopje e Sofia è sconsigliato, in quanto si è costretti a cambiare vettura in Iugoslavia, dove è richiesto un visto.

Trasporti locali

La rete di autotrasporti in Macedonia è ben sviluppata, con frequenti collegamenti fra Skopje, Ohrid e Bitola. Sulla linea da e per Ohrid conviene sempre prenotare i posti con buon anticipo. Poco pratici, per altro, i collegamenti ferroviari interni: ad esempio, il treno locale da Skopje a Bitola impiega quattro ore per coprire una distanza di 230 km.