Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

I cittadini italiani e dei restanti paesi UE possono visitare la Scozia con la carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto. I minori di 15 anni devono essere muniti della 'carta bianca' oppure del passaporto personale; per ulteriori dettagli rivolgetevi al vostro comune di residenza o alla questura. I documenti dovranno essere esibiti all'arrivo perchè il Regno Unito pur avendo chiesto di partecipare solo ad alcuni aspetti della cooperazione basata su Schengen non ha aderito agli accordi relativi ai controlli alle frontiere e ai visti.

Quando andare e clima

La stagione migliore per visitare la Scozia va da maggio a settembre. Aprile e ottobre sono accettabili, se il bel tempo vi assiste, ma a ottobre molti posti sono chiusi. In inverno è meglio evitare le gelide Highlands, ma si può sempre andare a Glasgow o a Edimburgo. Ad agosto Edimburgo è invasa dai turisti, attratti in gran numero dal festival; perciò, se decidete di andarci anche voi, dovete prenotare con larghissimo anticipo.

Come arrivare

La Scozia ha quattro aeroporti internazionali: Aberdeen (ABZ; 0870 040 0006; www.aberdeenairport.com), Edimburgo (EDI; 0870 040 0007; www.edinburghairport.com), Glasgow (GLA; 0870 040 0008; www.glasgowairport.com) e Glasgow Prestwick (PIK; 0871 223 0700; www.gpia.co.uk). Ci sono voli diretti per la Scozia dall'Inghilterra, dal Galles, dall'Irlanda, dagli Stati Uniti, dal Canada, dalla Scandinavia e da diversi paesi dell'Europa occidentale e centrale. Se siete altrove, probabilmente dovrete raggiungere un'altra destinazione europea e da lì prendere un volo per la Scozia. Ci sono molti voli diretti al giorno per Edimburgo e/o Glasgow da Amsterdam, Bruxelles, Francoforte, Ginevra, Amburgo, Madrid, Mosca, Parigi, Praga, Varsavia, Roma e molte altre città europee. Ci sono più di cento voli giornalieri tra Londra ed Edimburgo e Glasgow, che sono facilmente raggiungibili anche da altri aeroporti del Regno Unito. British Airways (BA; 0870 850 9850; www.britishairways.co.uk) collega Glasgow ed Edimburgo a Londra, Birmingham e Manchester, e Aberdeen e Inverness a Londra. EasyJet (U2; www.easyjet.com) vola da Londra a Edimburgo, Glasgow, Inverness e Aberdeen, e da Bristol a Edimburgo e Glasgow. BA collega anche Londonderry a Glasgow, mentre EasyJet ha voli diretti da Belfast a Glasgow ed Edimburgo. Rayanair (FR; www.ryanair.com) collega Dublino a Glasgow Prestwick, Edimburgo e Aberdeen. Dalla Scandinavia, ci sono voli che uniscono Copebhagen, Bergen e Stavanger ad Aberdeen, Stoccolma ad Edimburgo e Glasgow, e Oslo e Göteborg a Glasgow Prestwick. Il mezzo migliore per arrivare in Scozia via terra è l'autobus, soprattutto se vi rivolgete alle compagnie private. L'autobus è anche il mezzo più economico se vi trovate in altri paesi del Regno Unito. Gli operatori più importanti sono National Express (0870 580 8080; www.gobycoach.com) e la sua consociata Scottish Citylink (0870 550 5050; www.citylink.co.uk), con un servizio regolare di pullman da Londra e altre città in Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord. Silver Choice Travel (01355-249499; www.silverchoicetravel.co.uk) gestisce un servizio giornaliero notturno da Londra a Glasgow/Edimburgo. Megabus (0900 160 0900; www.megabus.com) propone offerte vantaggiose per biglietti di sola andata da Londra a Glasgow (a partire da £1,50) se prenotate con largo anticipo. Scottish Citylink collega Edimburgo a Belfast e Dublino. Con il treno, partendo da Londra s'impiegano quattro ore per Edimburgo e cinque per Glasgow (meno che in autobus), ma il biglietto è piuttosto caro. Dal punto di vista del tempo di viaggio, tenendo presente anche quanto si impiega per il check-in, viaggiare in treno da Londra è un'alternativa competitiva al viaggio in aereo. Per informazioni sugli orari e i prezzi dei biglietti rivolgetevi al National Rail Enquiry Service (08457 484 950; www.nationalrail.co.uk). First ScotRail (0845 755 0033; www.firstscotrail.com) gestisce il Caledonian Sleeper, un servizio notturno che collega Londra (Euston) con Edimburgo, Glasgow, Stirling, Perth, Dundee, Aberdeen, Fort William e Inverness. Grazie all'Eurostar (nel Regno Unito 08705 186 186, in Francia 0892 35 35 39; www.eurostar.com) è possibile raggiungere Londra in treno da Parigi o Bruxelles in circa due ore; da St. Pancras è facile andare a Kings Cross o Euston e prendere un treno per la Scozia. In totale, da Parigi ad Edimburgo in treno ci vogliono circa otto ore. Entrare in Scozia con un veicolo registrato in uno dei paesi dell'Unione Europea è molto semplice. Dovrete avere con voi le carte dell'assicurazione e avere una targa con la nazionalità. Per guidare basta la patente italiana. Potete raggiungere la Scozia anche in traghetto. Superfast Ferries (nel Regno Unito 0870 234 0870, in Belgio 050 252 252; www.superfast.com) collega Rosyth, 12 miglia a nord-ovest di Edimburgo, a Zeebrugge, in Belgio. Stena Line (08705 707 070; www.stenaline.co.uk) e P&O Irish Sea (0870 242 4777; www.poirishsea.com) collegano invece la Scozia all'Irlanda del Nord. Stena Line copre la tratta Belfast-Stranraer, P&O Irish Sea quelle Larne-Troon e Larne-Cairnryan. Da maggio ai primi di settembre, Smyril Line (+298 345900; www.smyril-line.com) gestisce un servizio settimanale di traghetti tra Shetland (Lerwick), le Isole Faroe (Torshavn), l'Islanda (Seydisfjordur), la Norvegia (Bergen) e la Danimarca (Hantsholm).

Trasporti locali

Volare è un modo piuttosto caro per spostarsi in Scozia. La maggior parte dei voli nazionali è organizzata con in mente chi viaggia per affari, oppure è vista come unico modo per raggiungere isole sperdute. La compagnia aerea che si occupa principalmente dei voli nazionali è British Airways/Loganair (0870 850 9850; www.loganair.co.uk), che collega Glasgow a Barra, Benbecula, Campbeltown, Islay, Kirkwall, Sumburgh, Stornoway e Tiree, Edimburgo a Inverness, Kirkwall, Sumburgh, Stornoway e Wick, Aberdeen a Kirkwall e Sumburgh, e Inverness a Kirkwall, Stornoway e Sumburgh. La rete di autobus nazionale è gestita da Scottish City­link (0870 550 5050; www.citylink.co.uk) e collega tutte le città principali. Se avete in programma un viaggio che non segue le strade più battute, chiamate la Traveline (0871 600 2233; www.travelinescotland.com) per informazioni aggiornate sugli orari. Molti remoti villaggi possono essere raggiunti solo da Royal Mail postbuses (0845 774 0740; www.postbus.royalmail.com), che offre un servizio di minibus o macchine a quattro posti guidate da impiegati delle poste che portano e ritirano la posta in queste comunità. Da aprile a Settembre, Macbackpackers (0131-558 9900; www.macbackpackers.com) offre un servizio di autobus che va da Edimburgo a Inverness, Skye, Fort William, Glencoe, Oban e Stirling. Un biglietto che costa £75 è valido per tre mesi e vi permette di salire e scendere a piacimento dai pullman. La rete ferroviaria scozzese si estende a tutte le grandi città del paese, ma molte aree rimangono ancora scoperte nelle Highlands e nelle Southern Uplands. Per informazioni su orari e costi chiamate il National Rail Enquiry Service (08457-484950; www.nationalrail.co.uk) o consultate il sito www.firstscotrail.com. First ScotRail (0845 755 0033; www.firstscotrail.com) gestisce la maggior parte dei treni scozzesi. Vi conviene prenotare i biglietti intercity in anticipo, specialmente se intendete viaggiare il venerdì o durante una festa nazionale. Per viaggi più corti potete semplicemente comprare un biglietto alla stazione prima di partire. Viaggiare in auto o in moto vi permette di raggiungere i luoghi più remoti e di spostarvi in modo più veloce, indipendente e flessibile. Le strade scozzesi in genere sono belle e meno trafficate di quelle inglesi. Le macchine, però, sono quasi sempre un inconveniente nelle città. Noleggiare un veicolo è relativamente costoso; le tariffe delle compagnie internazionali si aggirano intorno a £140 a settimana per un'auto piccola; le compagnie locali, come la Arnold Clark (0845 607 4500; www.arnoldclarkrental.co.uk), sono più conveniente: partono da $23 al giorno o £110 a settimana. Per noleggiare un'auto il guidatore deve avere tra i 23 e i 65 anni; fuori da questi parametri potrebbero essere applicate condizioni speciali o assicurazioni particolari. Le principali compagnie di traghetti sono Caledonian MacBrayne (CalMac; 0870 565 0000; www.calmac.co.uk), per la costa ovest e le isole, e Northlink Ferries (0845 600 0449; www.northlinkferries.co.uk), per Orkney e Shetland.