Volcán Barú

Attività  / escursionismo

Poiché dalla vetta si gode la veduta di entrambi gli oceani, arrivare in cima al vulcano è l'obiettivo di molti viaggiatori. Tenuto conto delle difficoltà che si incontrano lungo il percorso e della ridotta visibilità in caso di nuvole potrebbe non valerne la pena in caso di brutto tempo. È possibile accedere al parco dai lati orientale e occidentale del vulcano. L'ingresso orientale, conosciuto come "El Salto", prevede anche un tratto da percorrere in macchina attraverso una bellissima foresta.

Arrivando da Boquete, l'accesso alla sommità più facile è quello orientale, che tuttavia comporta una faticosa arrampicata di 14 km lungo la strada che dall'ingresso al parco - circa 8 km a nord-ovest del centro della cittadina - porta in cima. La strada è asfaltata fino alla stazione forestale e dopo per altri 2 km. Arrivando fin dove è possibile in auto o in taxi e procedendo poi a piedi, ci vogliono cinque o sei ore per raggiungere la vetta dall'ingresso del parco; volendo percorrere a piedi anche la strada dal centro abitato bisogna calcolare altre due o tre ore in ciascuna direzione.

Lungo questo itinerario è bene programmare una sosta di almeno una notte sulla montagna; abbiate cura di portare tutto l'occorrente per ripararvi dal freddo. Inoltre, conviene trovarsi già sulla cima la mattina, quando il panorama è davvero spettacolare.

L'altro ingresso al parco si trova subito fuori dalla cittadina di Volcán, sulla strada per Cerro Punta. La strada dissestata che si addentra nel parco in questo punto, e che non tarda a diventare impraticabile per qualsiasi veicolo che non sia un fuoristrada, si dirama dalla strada principale per un breve tratto, arrivando ai piedi del vulcano. Da questo ingresso la vista della cima e delle vette vicine è davvero emozionante, e il pittoresco sentiero circolare si snoda attraverso la foresta secondaria e quella vergine. La salita lungo questo versante è ripida e richiede una certa esperienza.