Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

I cittadini italiani possono visitare la città con la sola carta d'identità valida per l'espatrio (attenzione, le carte d'identità rinnovate con il solo timbro di proroga potrebbero non essere riconosciute come valide in territorio olandese: informatevi prima della partenza e, nel caso, procuratevi un altro documento valido) o il passaporto in corso di validità. Per i ragazzi di età inferiore a 15 anni, informatevi presso la questura e le rappresentanze diplomatiche circa il documento più adatto per un viaggio all'estero

Dogana

Chi proviene da paesi appartenenti all'Unione Europea può introdurre nel paese 800 sigarette o l'equivalente in tabacchi, oltre a 10 l di liquore o 20 l di vino liquoroso o 60 l di spumante o 90 l di vino o 110 l di birra senza pagare alcuna tassa. Per informazioni dettagliate, visitate il sito www.douane.nl .

Quando andare e clima

Sotto Pasqua e nei mesi di luglio e agosto Amsterdam è estremamente affollata, ma entrambi i periodi presentano dei vantaggi. Tra aprile e maggio fioriscono i narcisi e i tulipani e la piacevole estate è un'ottima stagione per andare a bere e a mangiare un boccone lungo i canali. Anche l'inverno, però, pur essendo un po' deprimente, è raramente rigido e offre l'opportunità di incontrare i 'veri' olandesi a chiunque si ripari negli accoglienti pub della città. Inoltre, durante l'inverno gli alberghi costano meno (all'infuori del periodo di Capodanno) e i siti più interessanti sono praticamente deserti.

I mesi estivi ad Amsterdam sono davvero splendidi: il clima è mite e tutta la città sembra vivere all'aperto. Da metà ottobre a metà marzo il tempo è deprimente e piove così tanto che si fatica a distinguere le strade dai canali. Anche la primavera è piuttosto umida, ma è rallegrata dalla magnifica profusione di bulbi nelle vetrine dei negozi e nei mercati.

Come arrivare

quadro generale

Il gigantesco aeroporto di Amsterdam, Schiphol ( www.schiphol.nl ), è uno degli scali più grandi del mondo e offre moltissimi collegamenti e servizi. L'autobus è il miglior mezzo pubblico per viaggiare contenendo la spesa, ma i treni sono molto piacevoli: la Centraal Station è graziosa ed efficiente e si può prendere l'Eurostar anche per raggiungere la Gran Bretagna. I traghetti collegano Amsterdam sia alla Gran Bretagna sia alla Scandinavia. Le strade nei Paesi Bassi sono generalmente ben tenute e, se non volete separarvi dalla vostra bicicletta, troverete un'infinità di piste ciclabili e scoprirete che in Olanda trasportare la bicicletta sui traghetti o sui treni è facile ed economico.

treno

La stazione ferroviaria principale di Amsterdam è la Centraal Station ( www.ns.nl ), che dispone di collegamenti regolari ed efficienti per l'intero paese e per tutti gli stati confinanti. Esistono sevizi treno-traghetto per la Gran Bretagna, altrimenti servita dall'Eurostar che passa per il tunnel della Manica. I traghetti assicurano anche i collegamenti tra Amsterdam e la Norvegia.

aereo

Molte compagnie aeree hanno voli diretti per Amsterdam. L'aeroporto internazionale Schiphol di Amsterdam (tel: 0900 0141; www.schiphol.nl ), uno dei più trafficati d'Europa, si trova 18 km a sud-ovest del centro città ed è collegato alla Centraal Station da un servizio abbastanza economico di treni che partono ogni 15 minuti e impiegano 15-20 minuti per giungere a destinazione. Alcune catene alberghiere internazionali offrono ai loro ospiti trasferimenti gratuiti da/per l'aeroporto in autobus navetta. Se avete denaro da scialacquare, in taxi si impiegano da 20 a 45 minuti.

autobus

Amsterdam ha buoni collegamenti in autobus con il resto d'Europa, compresa la Gran Bretagna. Gli autobus sono decisamente più economici dei treni, ma su alcuni mezzi potreste essere infastiditi dal fumo delle sigarette. La città è ben servita dalla rete dei trasporti pubblici, pertanto non è consigliabile noleggiare una vettura tenuto conto della difficoltà di circolazione. Se volete tentare con uno sccoter provate il Moped Rental Service Gilex (tel: 623 4550; www.gilex.nl; Marnixstraat 208).

bicicletta

I Paesi Bassi si prestano molto ai viaggi in bicicletta: questo è uno dei luoghi più pianeggianti del mondo e ci sono apposite piste ciclabili in tutto il paese. Le biciclette si possono imbarcare sui treni a un prezzo simbolico e sui traghetti a un prezzo molto basso, quando non gratuitamente.

automobile

Le autostrade (senza pedaggio) collegano Amsterdam con L'Aia, Rotterdam e Amersfort: da Parigi, Amsterdam dista circa sei ore di automobile. Il codice della strada è uguale al resto d'Europa.

Trasporti locali

quadro generale

Il modo migliore, nonché il più classico, per spostarsi ad Amsterdam è con la bicicletta, ma non dimenticatevi il lucchetto: i furti sono all'ordine del giorno. Naturalmente, le dimensioni della città sono così contenute che si può arrivare quasi ovunque a piedi, ma il sistema di trasporti pubblici è efficiente e copre pressoché l'intera città (anche se la cintura di canali pone qualche limite, poiché tram e autobus possono correre soltanto lungo i 'raggi' del ventaglio). La Centraal Station è il nodo dei trasporti, dove convergono tram, autobus, treni e metropolitana. I tram sono ideali per girare la zona più centrale, gli autobus per raggiungere quelle più distanti, mentre il treno e la metropolitana sono più utili per raggiungere rispettivamente l'aeroporto e la stazione internazionale degli autobus.

bicicletta

Ad Amsterdam circolano 600.000 biciclette e questo è senz'altro il mezzo ideale per spostarsi, anche se dovrete abituarvi all'idea che vi possa venire rubata. Se avete intenzione di fermarvi a lungo, prendete in considerazione la possibilità di acquistare una bicicletta di seconda mano, insieme a un buon lucchetto. In alternativa troverete molte agenzie di noleggio.

nave/traghetto

Il gran numero di biciclette che circolano ad Amsterdam lascia immaginare quanto poco siano utilizzati i trasporti fluviali. I mezzi più diffusi lungo i canali sono i costosissimi taxi fluviali. Un traghetto collega gratuitamente Amsterdam Nord alla Centraal Station e vari battelli offrono escursioni sui canali. Canal Bus (tel: 623 9886; www.canal.nl; pass giornaliero intero/bambini 20/10 euro) effettua diversi circuiti fra la Centraal Station e il Rijksmuseum. La stessa società noleggia le cosiddette 'canal bikes' (pedalò).

automobile

I problemi di parcheggio, il complicato sistema di strade a senso unico, le strette vie delimitate dai canali e i ladri in circolazione consigliano di parcheggiare l'automobile fuori città e raggiungere il centro con i mezzi di trasporto pubblici. I taxi di Amsterdam sono tra i più cari d'Europa e i tassisti sono sgarbati, anche se non c'è da stupirsi considerate le condizioni in cui guidano. In teoria, non si dovrebbero fermare i taxi di passaggio, ma comunque nessuno vi bada più di tanto se lo fate. Una simpatica alternativa al taxi è il Tuk Tuk (tel: 0900 993 33 99, 0,55 euro al minuto; www.tuktukcompany.nl ) un servizio di scooter a tre ruote il cui costo cambia a seconda della destinazione (centro o periferia)

Orientarsi

Se il centro di Amsterdam è piacevole da girare, lo si deve anche alle sue ridotte dimensioni, ma orientarsi nella cintura dei canali non è facile. La città vecchia si trova all'interno di un anello di canali concentrici che risalgono al XVII secolo e costituiscono la fascia dei canali a forma di mezzaluna delimitati dal Singelgracht. Immaginatela come una mezza ruota di bicicletta, della quale la città medievale intorno alla Centraal Station è il mozzo e le diverse strade principali, i canali minori e il Fiume Amstel sono i raggi.Piazza Dam, a cinque minuti di cammino dalla stazione in direzione sud, è il centro della città, ma ci sono diversi altri 'centri', tutti raggiungibili a piedi, che rendono Amsterdam un gioiello da esplorare a piedi o in bicicletta. Da non perdere Leidseplein, una piazza animata da un'intensa vita notturna e culturale, Rembrandtplein (ritrovo di vita notturna), Spui (centro di vita 'intellettuale') e Museumplein (centro di cultura).La Centraal Station, la stazione centrale da cui partono treni e autobus, è situata sulla riva meridionale del Fiume IJ. L'aeroporto di Schiphol si trova 18 km a sud-ovest del centro città.

Salute e sicurezza

Gli episodi di furto nelle camere d'albergo sono rari, anche se è consigliabile depositare i valori nella cassetta di sicurezza della reception o della stanza. Negli ostelli le probabilità aumentano e un bel lucchetto può aiutare. Fate attenzione ai borseggiatori nei mercati o sui mezzi pubblici. I crimini violenti sono piuttosto rari e quasi mai coinvolgono i viaggiatori. Di recente, però, si sono verificati attacchi verbali a omosessuali e lesbiche. Le auto con targa straniera sono un tradizionale obiettivo di ladri e vandali. Non lasciate oggetti di valore a bordo (autoradio compresa). Se subiste un furto, non mancate di sporgere denuncia, ma non nutrite grandi speranze sul recupero della refurtiva.Può capitare di incontrare tipi poco raccomandabili a Zeedijk e Geldersekade, e anche a Nieuwendijk vicino alla Centraal Station. Di solito non vi daranno fastidio, se non ne darete a loro. Da evitare Rembrandtplein quando le ore si fanno davvero piccole.Il quartiere a luci rosse è pieno di tipi loschi fermi agli angoli delle strade. Sembrano piuttosto innocui, ma se dovessero abbordarvi rispondete semplicemente nee dank (no grazie) e continuate per la vostra strada. Non fotografate le prostitute.Le biciclette sono numerose e possono essere un pericolo per i pedoni, soprattutto quando si attraversa la strada o ci si trova sulle piste ciclabili - i "killer" silenziosi sono in agguato. Se si va in bicicletta, naturalmente, occorre prestare attenzione ai pedoni. E avere sempre con sé un lucchetto robusto.Infine, attenti a dove mettete i piedi. Amsterdam continua a meritare la fama di città lastricata di escrementi di cane.

Consigli ai viaggiatori

Donne

L'uguaglianza dei sessi è da tempo data per scontata ad Amsterdam, ma il numero di donne impiegate a tempo pieno è notevolmente inferiore rispetto agli uomini, e ancora meno sono le donne che occupano cariche manageriali importanti. In termini di sicurezza, Amsterdam può essere paragonata alle altre grandi città europee. Le molestie di strada sono rare, anche nel quartiere a luci rosse, ma è sempre meglio passeggiare in compagnia di un amico per ridurre al minimo le attenzioni indesiderate.

Gay/Lesbiche

Amsterdam è una delle capitali omosessuali d'Europa. La libertà di cui godono gay e lesbiche è probabilmente maggiore rispetto a qualunque altra città al mondo e sono addirittura consentiti i matrimoni tra persone dello stesso sesso (legalizzati nel 2001; Belgio e Canada hanno recentemente concesso lo stesso diritto). In generale, i locali per omosessuali sono accoglienti e aperti a chiunque desideri entrare (o uscire allo scoperto). Attualmente si contano oltre un centinaio di esercizi rivolti agli omosessuali tra bar, locali notturni, alberghi, librerie, club sportivi, cori, archivi ecc., oltre a un'ampia gamma di organizzazioni di supporto. Gli appuntamenti più importanti del calendario omosessuale locale sono il gay pride (che si svolge lungo Prinsengracht ed è l'unica sfilata dell'orgoglio omosessuale sull'acqua al mondo) e la Festa della Regina (Queen's Day, in cui non è tanto la regina olandese a essere celebrata quanto le 'queens', - gli omosessuali - olandesi).

Diversamente abili

I viaggiatori con problemi di deambulazione scopriranno che Amsterdam è relativamente attrezzata per soddisfare le loro esigenze. Numerosi edifici governativi e musei dispongono di ascensori e/o rampe, ma molti alberghi si trovano in vecchi edifici con scale ripide e senza ascensore; i ristoranti sono generalmente ubicati al piano terra, anche se il concetto di 'terra' ad Amsterdam implica la presenza di qualche gradino. Le stazioni della metropolitana sono dotate di ascensori, molti treni sono predisposti per il trasporto di sedie a rotelle e la maggior parte delle stazioni ferroviarie e degli edifici pubblici è attrezzata con servizi igienici per disabili.I portatori di handicap usufruiscono di sconti sui trasporti pubblici e, con alcune limitazioni, possono parcheggiare gratuitamente la propria auto in tutta la città. Gli orari ferroviari sono pubblicati in Braille. I residenti possono utilizzare la stadsmobiel ('cittàmobile'), un favoloso servizio di taxi per i disabili motori, ma gli stranieri devono ricorrere a uno dei servizi di taxi commerciali predisposti per il trasporto di sedie a rotelle: Garskamp (tel.: 633 3943) o Connexxion Jonkcars (tel.: 606 22 00). Telefonate con un paio di giorni di anticipo per prenotare il mezzo in un orario a voi congeniale.

Bambini

Amsterdam è una città fantastica per i bambini. Lo splendido Vondelpark offre agli adulti la possibilità di sdraiarsi sull'erba e rilassarsi mentre i loro piccoli rincorrono le anatre. Un altro bel luogo all'aperto è Zaanse Schans, un villaggio di mulini a vento che si presta a trascorrere qualche ora in tutta tranquillità. Se piove, volgete lo sguardo al cielo e visitate il planetario dell'Artis Zoo.L'atteggiamento verso i bambini è estremamente cordiale, se si esclude qualche albergo che attua una politica opposta, ma ve ne renderete conto dall'atteggiamento assunto al momento della prenotazione. La maggior parte dei ristoranti è provvista di seggioloni e menu specifici per i bambini. I fasciatoi, però, si trovano soltanto nei grandi magazzini, nei principali musei e all'interno delle stazioni ferroviarie, e sono a pagamento. L'allattamento al seno in pubblico è generalmente accettato, purché si usi discrezione. Nei pub i bambini sono ammessi, ma non possono bere alcolici fino all'età di 16 anni.In treno i bambini fino a quattro anni viaggiano gratuitamente se non occupano un posto a sedere. I bambini da quattro a 11 anni pagano una tariffa 'Railrunner' di EUR 2,00 se sono accompagnati da un adulto.