Vanuatu:

    Ambiente

    Le circa 80 isole abitate di Vanuatu sono disposte a formare l'Anello di Fuoco del Pacifico, con una più o meno costante attività vulcanica, da semplici tremiti a occasionali tsunami. In alcune isole la terra erompe fuori dalle acque per innalzarsi a 2000 m sul livello del mare, in altre atolli corallini e isolette rocciose giacciono ad appena pochi metri sul suo livello. La terraferma non raggiunge la superficie totale dell'Irlanda del Nord ed è sparsa su un'area vasta come Germania, Francia e Svizzera messe insieme. Port Vila è 1900 km a nord-est di Brisbane, in Australia, e i vicini più prossimi di Vanuatu sono tutte isole: Fiji a est, le Isole Solomone a nord e la Nuova Caledonia a sud-ovest.

    Diversamente dalle vicine Solomone, vaste aree delle foreste di Vanuatu sono state preservate dall'invasione commerciale, principalmente perché il terreno è difficile e la pendenza troppo ripida perché ne valga economicamente la pena. La foresta è tipica del Pacifico occidentale e include fichi del Banyan e pini kauri, così come gruppi isolati di alberi di sandalo che sopravvissero all'abbattimento del XIX secolo. Alcune delle isole più montuose sono avvolte da una foresta impenetrabile dalla spiaggia al picco più alto, e più di 150 specie di piante delle più di 1000 identificate sono endemiche. Alberi di cocco e piantagioni sono comuni in tutto l'arcipelago.

    I venti alisei di sud-est che scoraggiarono i primi tentativi di colonizzazione europea prevalgono sulle isole e sono responsabili del loro clima. La stagione umida cade da novembre ad aprile e deposita più di 4 m di pioggia all'anno. Molti australiani trascorrono a Vanuatu le vacanze di Natale, nella stagione umida, anche se in questo periodo le serate sono particolarmente fresche. Durante la stagione secca Vanuatu gode di giorni soleggiati e miti e tempo primaverile. La stagione dei cicloni va da dicembre a marzo con possibilità di tempo instabile anche poco prima o poco dopo questi mesi. I venti sono generalmente turbolenti durante la stagione umida più che nella secca, e i cicloni possono abbattersi su qualsiasi isola.

    Articoli correlati


    Grandi viaggi letterari, da Omero a Che Guevara
    Anche se non tieni l'Odissea sul comodino e conosci Che Guevara più come rivoluzionario che come scrittore di mémoires, ti verrà la pelle d'oca all'idea di vivere in prima persona uno dei grandi viaggi raccolti in questo articolo.
    Leggi l'articolo completo >

    I posti più felici del mondo - 1° parte
    Felicità: questa è la parola con cui vogliamo finire l'anno vecchio e iniziare quello nuovo. Non abbiamo una ricetta, ma dieci posti nei quali sarai accolto a braccia aperte e ti sentirai più felice.
    Leggi l'articolo completo >

    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati