Tuvalu:

    Introduzione

    foto di Peter Bennetts

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    Se non vi trovate a bordo di uno yacht che veleggia tra le Fiji e le Marshall, dovrete fare un certo sforzo per approdare su una delle isole Tuvalu. Le Tuvalu (che in passato si chiamavano Isole Ellice) sono state talora considerate la seconda, la terza o la quarta nazione sovrana più piccola del mondo. Secondo l'ONU, inoltre, si tratta di uno dei paesi meno sviluppati del pianeta.

    Mediamente le isole ospitano ogni anno meno di 1000 turisti (la maggior parte dei quali appartenenti a delegazioni umanitarie straniere), sono pressoché prive di risorse naturali, vantano alcune meraviglie naturalistiche, sono difficilissime da raggiungere e praticamente impossibili da visitare. Ciò significa che le Tuvalu non sono esattamente al primo posto tra le mete agognate da gran parte dei viaggiatori. Potrebbe essere una cattiva notizia, ma se desiderate invece sedervi sotto una palma ed essere lasciati in pace, allora avete scelto il posto giusto. Affrettatevi, però. Nell'immediato futuro, infatti, minacciano di essere sommerse da milioni di dollari provenienti da nuove fonti di reddito e dall'aumento del livello degli oceani.

    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati