Nuova Caledonia:

    Introduzione

    foto di Geert Cole

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    Clan e café au laît; tratta degli schiavi e barriere coralline; massacri dei melanesiani e menus du jour: la Nuova Caledonia ben esemplifica l'espressione che le gioie di uno sono le pene dell'altro. La Francia ha messo le mani su un osso duro in questa parte del mondo, tanto che nel XIX secolo dovette mandare più volte la Marina a riportare i coloni entro le proprie terre.

    Gli abitanti dell'arcipelago (i caldoches, i métros e i kanaky) adesso stanno correndo a rotta di collo verso il futuro, a cui guardano, se non con ottimismo, almeno con la speranza che sia stata posta fine all'assurda serie di violenze che hanno caratterizzato gli anni '80. Le scelte che la Nuova Caledonia offre ai visitatori sono vastissime: dalle immersioni lungo la scogliera incontaminata alle cene à la français, dal trekking nell'intatta foresta pluviale alle feste fino al mattino al Club Med. La gente non è forse la più cordiale del Pacifico, ma se partite armati di comprensione per le abitudini locali, apertura mentale e senso dell'umorismo, un viaggio in Nuova Caledonia sarà indimenticabile.

    Foto dei viaggiatori - Nuova Caledonia


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati