Isole Marshall:

    Introduzione

    foto di Oliver Strewe

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    L'arcipelago delle Marshall, che comprende oltre un migliaio di basse isole coralline con spiagge di sabbia bianca e lagune turchesi, richiama i visitatori con la promessa di un vero paradiso tropicale. La vegetazione è lussureggiante e si possono fare immersioni in acque incontaminate; inoltre, soprattutto nelle isole più esterne, la gente pratica tuttora mestieri e tradizioni precoloniali. Si possono ancora osservare le canoe a bilanciere navigare nelle lagune, benché oggi ci siano buone probabilità di trovare un videoregistratore anche nelle più piccole capanne d'erba e molti isolani preferiscano ormai la Coca Cola al latte di cocco.

    Questo quadretto paradisiaco ha un rovescio della medaglia. Buona parte della popolazione locale, infatti, sta ancora lottando con gli effetti della più devastante tecnologia del XX secolo. Molte delle isole, in particolare l'atollo di Bikini, furono usate come sedi di esperimenti atomici per tutto il corso degli anni '60 e gran parte dei loro abitanti hanno sofferto per l'avvelenamento da radiazioni e sono stati allontanati dalle loro terre, ancora troppo contaminate per potervi vivere. Eppure, nonostante le sofferenze, la gente delle Marshall è estremamente ospitale e ha conservato intatta la propria identità e cultura.

    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati