Phu Si

Da vedere  / collina
Luogo
Laos  ,  Luang Prabang
Prezzi
ingresso 20.000K
Orari
8-18

Il cen-tro storico di Luang Prabang è dominato dal profilo del Phu Si, una collina alta 100 m molto amata dagli appassionati di tramonti e sormontata dal That Chomsi , uno stupa dorato alto ben 24 m. Visto da lontano e soprattutto di sera, quando è illuminato, questo edificio sembra quasi fluttuare nella foschia. In ogni caso, dalla sua sommità è possibile ammirare splendidi scorci panoramici sulla città. Accanto al pennone portabandiera, sulla sommità dell'altura si trova anche un cimelio di guerra, un piccolo cannone della contraerea.

Salendo il Phu Si dal versante settentrionale (329 scalini) si può scorgere il Wat Pa Huak (ingresso su offerta), uno dei pochi templi di Luang Prabang scampati a grossolani lavori di restauro con l'impiego di tinte sgargianti. L'edificio sacro vanta una splendida facciata in legno decorata da un Buddha che cavalca Airavata, l'elefante a tre teste della mitologia hindu che campeggiava nella bandiera nazionale del Laos fino al 1975. Le porte anteriori del tempio - splendidamente scolpite e dorate - sono spesso chiuse, ma durante il giorno non è difficile trovare un custode disposto ad aprirvele, che va ricompensato con una mancia di poche centinaia di kip. All'interno, gli affreschi originari del XIX secolo sono molto ben conservati e i colori sono ancora vivaci, nonostante l'assenza di restauri. Questi dipinti rappresentano scene storiche lungo il Mekong, tra cui visite di diplomatici e di guerrieri cinesi, che arrivano in barca o con carovane a cavallo. All'interno dell'edificio si trovano anche tre grandi Buddha seduti e numerose altre figure, in piedi o sedute, che risalgono al medesimo periodo o a epoche addirittura precedenti.

Il That Chomsi può essere raggiunto anche dai lati meridionale e orientale. Due percorsi simili salgono oltre il grande Wat Siphoutthabat Thippharam , fino a raggiungere un curioso santuario in miniatura, che protegge un'impronta del Buddha . In ogni caso, va detto che se questa fosse davvero un'orma lasciata nella roccia, il Buddha avrebbe avuto le dimensioni di un brontosauro. Pochi passi a sud-ovest di questo santuario in una serie di fenditure e di nicchie scavate nella roccia si trova una successione di Buddha dorati di recente realizzazione, nelle cui vicinanze è situato il Wat Thammothayalan . Questo monastero può essere visitato liberamente da chi preferisce non proseguire fino al That Chomsi.