Centro Studi sulla Colonizzazione

Da vedere  / museo
Luogo
Islanda  ,  Borgarnes
Indirizzo
Brákarbraut 13-15
Contatti
Telefono: 4371600
Web
Sito web: www.landnam.is
Prezzi
1 mostra interi/bambini Ikr1900/1500, 2 mostre Ikr2500/1900
Orari
10-21 giu-set, 11-17 ott-mag

Ospitato in un magazzino splendidamente restaurato, sul porto, l'imperdibile Centro Studi sulla Colonizzazione offre un'analisi affascinante della storia della colonizzazione dell'Islanda e dell'era delle saghe. Il museo si suddivide in due esposizioni diverse: una è relativa alla scoperta e alla colonizzazione dell'isola, l'altra racconta le avventure e la storia del protagonista della Saga di Egill. Non è il solito banale museo del folklore: il Centro Studi è molto ricco di informazioni e consente di conoscere meglio la storia del paese, collocando il vostro viaggio in un contesto culturale più preciso. Il prezzo del biglietto comprende un'audioguida in molte lingue diverse; alla reception si può chiedere uno sconto per famiglie.

Dopo aver esplorato il museo e mangiato nell'ottimo ristorante, si può visitare la grande roccia (borg) di Borg á Mýrum ("roccia nelle paludi"), l'ambientazione principale della Saga di Egill, che si trova appena a nord della strada n. 54. La saga racconta la storia di Kveldúlfur, il nonno del poeta guerriero Egill Skallagrímsson, che fuggì in Islanda nel corso del IX secolo dopo un dissidio con il re di Norvegia. Durante il viaggio, Kveldúlfur si ammalò gravemente e disse a suo figlio, Skallagrímur Kveldúlfsson, di gettare in mare la sua bara una volta morto e di costruire la fattoria di famiglia là dove la corrente l'avesse trasportata; la bara finì a Borg. Il nipote Egill Skallagrímsson divenne un individuo assetato di sangue che all'età di soli sette anni uccise il suo primo rivale, e che effetuò incursioni e razzie sulle coste dell'Inghilterra.

Il Centro Studi sulla Colonizzazione ha segnalato altri sei siti che compaiono nella Saga di Egill, tra cui Skallagrímsgarður, il sepolcro del padre e del figlio di Egill Skallagrímsson. Visitate il sito per ulteriori informazioni, altrimenti chiedete in biglietteria delle app gratuite per iPad.