Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

Per i cittadini europei e per quelli di molti paesi occidentali non è richiesto alcun visto. I cittadini italiani possono entrare in Irlanda senza alcuna restrizione con la sola carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto in corso di validità. I minori di 15 anni devono essere muniti della 'carta bianca' oppure del passaporto personale; per ulteriori dettagli rivolgetevi al vostro comune di residenza o alla questura. Il passaporto individuale per i minori diventa obbligatorio al compimento del 16° anno di età.

Quando andare e clima

I mesi estivi sono il periodo migliore per visitare la città. I prezzi salgono in estate e molti luoghi sono chiusi in inverno. Se la vostra visita coincide con la festa di San Patrizio, vi consigliamo di prenotare e di essere ben sicuri che la vostra prenotazione sia andata a buon fine...

Le massime a Dublino in luglio e agosto si mantengono intorno ai 15-20°C. Da gennaio a febbraio, i mesi più freddi, la colonnina oscilla tra i 4-8°C. Le nevicate sono rare. In luglio e agosto ci sono circa 18 ore di luce; fa davvero buio solo intorno alle 23. Pur essendo una delle località meno piovose d'Irlanda, Dublino riceve precipitazioni per circa 150 giorni all'anno... e spesso piove per settimane.

Come arrivare

quadro generale

Una fitta rete di linee aeree collega Dublino alle principali città europee (e del Regno Unito), ma anche a Boston, Baltimore, Chicago, New York e Los Angeles. I voli per le mete più lontane (Australasia o Africa) di solito fanno scalo a Londra. Dal Regno Unito e dall'Europa, i voli di sola andata possono essere molto economici, ma devono essere prenotati con settimane di anticipo e non possono essere cambiati. Nessuna compagnia ha uffici aperti al pubblico in città, ma molte hanno postazioni all'aeroporto. Il sito di Fáilte Ireland (Irish Tourist Board; www.ireland.ie) vi fornirà informazioni su come raggiungere la città da molti paesi. L'unico aeroporto di Dublino (814 1111; www.dublinairport.com) si trova 13 km a nord del centro cittadino. Il terminal dei passeggeri è munito di pub, ristoranti, negozi, bancomant e sportelli di autonoleggio, ma anche di un ufficio postale e di una farmacia.Dublino ha due porti dedicati ai traghetti e una serie di compagnie che effettuano il servizio. Il Dun Laoghaire ferry terminal (280 1905; Dun Laoghaire), 13 km a sud-est della città, collega la città a Holyhead nel Galles; il Dublin Port terminal (855 2222; Alexandra Rd), 3 km a sud-est della città, collega Dublino con Holyhead, Mostyn e Liverpool. Dal porto dei traghetti avrete a disposizione numerosi autobus, soprattutto dal Dun Laoghaire ferry terminal.Busáras (836 6111; www.buseireann.ie; Store St) si trova proprio a nord del fiume dietro Custom House; vi troverete un servizio bagagli. Se arrivate da una città del Regno Unito avrete molto probabilmente la possibilità di combinare autobus e traghetto, ma la disponibilità di voli economici non consiglia questa soluzione. Il viaggio tra Londra e Dublino dura 12 ore e costa davvero poco.

treno

I viaggi in treno sono costosi e la rete ferroviaria, per quanto migliorata, è lenta e bisognosa di manutenzione. Le distanze non sono eccessive: il viaggio più lungo da Dublino dura 4 ore e mezzo e vi porta a Tralee. Iarnród Éreann (Irish Rail) gestisce linee dalla Connolly station con treni diretti a nord di Dublino, e dalla Hueston station per i treni diretti a ovest, sud e sud-ovest.

aereo

All'aeroporto di Dublino, il principale del paese, atterrano i voli delle maggiori linee aeree internazionali, inclusi quelli della Aer Lingus e della Ryanair, le compagnie di bandiera irlandesi, provenienti da tutti i paesi europei e dagli USA. Recentemente, la rotta aerea Londra-Dublino è diventata la più trafficata del mondo, superando persino quella tra Londra e New York o Parigi. Da Dublino partono voli interni per Cork, Donegal, Galway, Kerry, Shannon e Sligo. Gran parte dei collegamenti nazionali richiedono circa 30 o 40 minuti di volo. L'aeroporto di Dublino è 10 km a nord del centro cittadino. L'Airlink Express Coach della Dublin Bus collega l'aeroporto con l'autostazione di Busáras e la sede della Dublin Bus in O'Connell St, e con le stazioni ferroviarie di Heuston e Connolly, con tratte di circa 30-40 minuti. C'è anche un'autolinea privata con autobus di lusso climatizzati, l'Aircoach, che collega l'aeroporto con 15 zone della città. Rispetto ai bus navetta per l'aeroporto, le normali linee 41, 41A e 41C, sono certamente più scomode ma decisamente più economiche (le corse terminano vicino a O'Connell St). I taxisti aggiungono supplementi per bagagli, passeggeri aggiuntivi e 'unsocial hours', ovvero le corse al di fuori degli orari standard.

autobus

Bus Éireann è la compagnia di autobus nazionale, con base a Busáras: serve la Repubblica d'Irlanda e l'Irlanda del Nord. Le tariffe sono più convenienti di quelle dei treni, ma i viaggi durano un po' più a lungo. C'è una linea che collega Dublino a Londra, ma ritardi e disguidi rendono questo tipo di viaggio piuttosto impegnativo.La cosa migliore, se vi servite di autobus Airlink, è acquistare un 'Rambler ticket' all'aeroporto. Questo biglietto vi permetterà di viaggiare sull'autobus espresso e su di ogni altro autobus della rete di Dublino (a eccezione di Nitelink e Ferry Services). Ci sono numerose tipologie di biglietti disponibili al banco CIE in aeroporto e ai distributori automatici all'esterno del padiglione 'Arrivals'.

nave/traghetto

I servizi di traghetto dalla Gran Bretagna e dalla Francia arrivano al Dublin's city ferry terminal e al Dun Laoghaire's Carlisle ferry terminal, nella zona meridionale della Dublin Bay. Entrambi i terminal hanno buoni collegamenti pubblici con la città.

Trasporti locali

quadro generale

Il traffico a Dublino è un incubo e trovare parcheggio incredibilmente costoso. Le multe per le auto parcheggiate in diveto sono molto salate, come pure quelle per i veicoli rimossi. I ladri d'auto sono diventati una vera piaga, e le loro preferenze sono spesso per i veicoli con targa straniera: non lasciate mai alcun oggetto di valore a bordo. Le tariffe degli autonoleggio sono piuttosto elevate. Se arrivate in luglio o agosto, prenotate con ampio anticipo. Motorini e scooter non si trovano a noleggio.Dublin Bus (872 0000; www.dublinbus.ie; 59 Upper O'Connell St) gestisce la rete di autobus della città. Le tariffe sono calcolate in base alle fermate. Gli autobus notturni del Nitelink assicurano il collegamento tra College St, Westmoreland St e D'Olier St da lunedì a sabato.Il tassametro dei taxi include il costo di chiamata, e continua la sua corsa con un costo unitario (un sesto di chilometro o 30 secondi). I taxi possono essere chiamati dalla strada o nelle piazzole disseminate per la città, in O'Connell St, College Green di fronte al Trinity College e St Stephen's Green, al termine di Grafton St. Molte compagnie di taxi si affidano al servizio radio per le chiamate. I fine settimana e la notte fonda sono momenti critici per trovare un 'cab'.La Dublin Area Rapid Transport (DART) fornisce autobus e treni nell'area di Dublino. Tutte le informazioni di viaggio, gli orari, i biglietti e gli abbonamenti, sono disponibili al Rail Travel Centre (836 6222; www.irishrail.ie; 34 Lower Abbey St). La città ha due stazioni ferroviarie principali: Heuston Station, sul lato occidentale della città lungo il Liffey, e Connolly Station, non lontano da Busáras, dietro Custom House. Il nuovissimo Luas www.luas.ie), il servizio di metropolitana leggera, ha due linee. La verde che collega St Stephen's Green e Sandyford, nel sud di Dublino, via Ranelagh e Dundrum; e la rossa, che va da Lower Abbey St a Tallaght, verso la zona nord e Heuston Station. Ci sono biglietterie automatiche ad ogni fermata, ma i biglietti si trovano anche presso i giornalai del centro.Le piste ciclabili in rosso rendono le pedalate per Dublino più rilassanti, anche se il traffico, gli automobilisti spericolati e i lavori stradali fanno sì che tutto sia molto impegnativo. Un problema sono anche i ladri d'auto. Non lasciate mai la vostra bicicletta in strada nelle ore notturne. Le bici a noleggio si trovano in numerosi posti, ma non più con la facilità di un tempo, perché i furti frequenti hanno fatto salire i costi delle assicurazioni.

autobus

L'estesa rete di autobus www.dublinbus.ie di Dublino (con autobus a due piani solitamente gialli) collega il centro con i quartieri periferici. Per chi viene da fuori è molto facile raggiungere il centro, mentre pochissimi autobus collegano la zona est a quella ovest della città, rendendo il viaggio piuttosto tortuoso. La Dublin Bus assicura anche collegamenti con l'aeroporto, mentre Nitelink offre giri turistici. I costi dipendono dal servizio e i biglietti possono essere acquistati in oltre 350 punti vendita o presso l'Ufficio Turistico di Dublino. Se acquistate il biglietto sull'autobus, munitevi di denaro contante; il conducente vi dirà il prezzo, che dipende dalla distanza.

taxi

I taxi sono molto costosi e sempre troppo scarsi, anche se 6000 nuove licenze sono state concesse nel 2001. Ciò significa che potrebbe non essere facile trovarne uno, soprattutto nel fine settimana, dopo la chiusura dei pub.

automobile

Il traffico, la scarsità di parcheggi, le vigili pattuglie della polizia e gli ancor più attenti ladri di auto... non vi consigliamo proprio di guidare a Dublino. Per le escursioni fuori porta, invece, avere un'automobile sarà un'ottima idea, soprattutto la domenica, quando i trasporti pubblici scarseggiano.

Orientarsi

Affacciata sulla costa orientale dell'Irlanda, Greater Dublin si estende lungo le sponde della Dublin Bay ed è delimitata a nord dalle colline di Howth e a sud dal promontorio di Dalkey. La città è divisa in due, fisicamente e psicologicamente, dal fiume Liffey; il nord è tradizionalmente povero, più ricco il sud. I due canali, il Grand Canal a sud e il Royal Canal a nord, formano un semicerchio intorno al centro cittadino. A nord del fiume, le strade più importanti sono O'Connell St, la principale arteria commerciale che porta a Parnell Square, e Gardiner St, che ospita B&B e ostelli. A ovest, l'area di Smithfield sta emergendo come zona turistica. Busáras, la principale autostazione, e la Connolly station, una delle due principali stazioni ferroviarie, sono vicine all'estremità sud di Gardiner Street.Immediatamente a sud del fiume si trova Temple Bar, dove troverete un gran numero di pub, ristoranti, negozi e gallerie d'arte. Nei pressi vi aspetta il Trinity College, all'estremità meridionale di Grafton St, la via più esclusiva della città, ottima per lo shopping. Sulla sponda sud troverete inoltre i migliori esempi della Dublino georgiana, con case signorili e parchi eleganti.

Salute e sicurezza

Non ci sono particolari rischi per la salute, ma le cure mediche sono molto costose. L'Irlanda ha accordi sanitari reciproci con gli altri paesi dell'UE, e quindi i cittadini di questi paesi potranno utilizzare la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM). Tale tessera è stata inviata a domicilio a tutti i cittadini italiani assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale e consente di usufruire dell'assistenza sanitaria gratutita nelle strutture pubbliche del paese per la maggior parte delle prestazioni. La Tessera Europea non copre invece le cure che non siano urgenti oppure il rimpatrio in caso di emergenza. Ogni membro della famiglia dovrà avere la propria tessera. In caso di smarrimento potete richiederne un duplicato alla vostra ASL.

Dublino è una delle capitali europee più sicure, ma negli ultimi tempi la sua buona reputazione è stata macchiata da episodi di microcriminalità e di razzismo. Scippi, borseggi e furti d'auto sono in aumento, per cui vi consigliamo di non far mostra di beni di valore, di tenere i portafogli al sicuro e di non lasciare nulla nei veicoli. I furti di biciclette sono all'ordine del giorno, e i dublinesi consigliano di assicurare entrambe le ruote con robusti lucchetti e di portare la sella con sé.Alcune aree della città, soprattutto i sobborghi, sono meno sicure per i viaggiatori. Il Phoenix Park non è una meta consigliabile nelle ore notturne, mentre Dolphin's Barn, a sudovest, è una località da evitare ad ogni ora. Purtroppo molte sistemazioni economiche si trovano nei quartieri più desolati della Dublino settentrionale, dove il consumo di eroina è un problema serio. A questo proposito evitate la zona nord, nord-est di Gardiner St e parti di Dorset St, nella sua parte nord e a ovest Thomas St, nella sua parte a sud.

Consigli ai viaggiatori

Donne

Le donne in viaggio troveranno Dublino una meta molto piacevole e riposante, dal momento che il rischio di subire molestie in questa città è assai contenuto, sia nelle strade sia in altri luoghi. In ogni caso, non abbassate la guardia: camminare da sole di notte e ricorrere all'autostop non sono di certo azioni prudenti. Trovare profilattici e contraccettivi non è difficile come un tempo, ma se prendete la pillola vi consigliamo di partire con una buona riserva. Per questioni legate alla salute femminile, compreso l'uso di contraccettivi e della pillola del giorno dopo, fate riferimento alla Well Woman Clinic in Lower Liffey St (tel 661 0083; 35 Lower Liffey St) o in Pembroke Rd (tel 660 9860; 67 Pembroke Rd).

Gay/Lesbiche

La scena gay di Dublino attraversa un periodo di grande ripresa. La mentalità irlandese nei confronti dell'omosessualità è forse ancora conservatrice nelle campagne, ma questo non può certo dirsi per la moderna Dublino. Per una nazione cattolica (e quindi piuttosto intollerante nei confronti dell'omosessualità), le leggi che riguardano i gay e le lesbiche sono tra le più progressiste e avanzate in Europa - anche se l'omosessualità ha cessato di essere un reato solo nel 1993 (tra gli uomini, perché le lesbiche non sono mai state 'fuori legge'). L'età del consenso ai rapporti sessuali è 17 anni.

Diversamente abili

Nel 2003 Dublino ha ospitato con successo l'edizione degli Special Olympics World Games, che hanno portato all'attenzione dell'opinione pubblica i bisogni e le difficoltà dei disabili. Anche se è vero che molti alberghi, ristoranti e luoghi d'interesse della città sono ormai accessibili ai disabili, è vero anche che questo problema non è stato sino ad ora affrontato in modo sistematico. Il cammino da percorrere è ancora lungo e l'atteggiamento può essere riassunto dalle parole: 'Se il problema si presenta, troveremo in qualche modo una soluzione'. L'annuario della Fáilte dedicato al pernottamento in Irlanda, dal titoloBe Our Guest, indica quali posti sono accessibili in sedia a rotelle. I trasporti pubblici, invece, possono essere un vero incubo, anche se alcuni autobus sono ormai muniti di ascensori elettrici per le sedie a rotelle, e quasi tutte le stazioni della DART sono provviste di rampe o ascensori.

Bambini

Tra le grandi città europee, Dublino è senza dubbio una delle più congeniali ai bambini: molti alberghi e ristoranti, per esempio, hanno menu dedicati ai più piccoli. I luoghi che più interessano i bambini, poi, si trovano quasi tutti in centro, a pochi passi da O'Connell St. Senza dimenticare i parchi e i giardini della città, che sono oasi immuni al traffico, dove i vostri figli potranno correre in libertà, divertendosi a osservare il gran numero di anatre che popolano gli specchi d'acqua della città.