Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

I cittadini italiani possono entrare nel Regno Unito senza alcuna restrizione con la sola carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto in corso di validità. Invitiamo coloro in possesso della carta d'identità rinnovata con timbro di proroga a verificare se il Regno Unito ne riconosce la validità. I minori di 15 anni devono essere muniti del loro documento individuale (carta d'identità o passaporto); per ulteriori dettagli rivolgetevi al vostro comune di residenza o alla questura che vi indicheranno il documento più adatto per un viaggio all'estero.

Dogana

Come altri paesi dell'Unione Europea, il regno Unito ha un sistema doganale basato su due livelli: uno per le merci acquistate in regime duty-free e uno per quelle acquistate in un altro paese dell'Unione, dove le tasse e le imposte sono già state pagate (tenete presente che le vendite duty-free ai cittadini che viaggiano da un paese dell'Unione a un altro sono state vietate nel luglio 1999).

Duty free

Per quanto riguarda le merci acquistate fuori dall'Unione Europea, è consentito importare 200 sigarette o 250 g di tabacco, 2 l di vino fermo più 1 l di liquori con un tenore alcolico superiore al 22% o altri 2 l di vino (frizzante o altro), 50 ml di profumo e altre merci duty-free (compresi sidro e birra) fino a un valore di.

Quando andare e clima

Londra è un vivace centro turistico tutto l'anno: poche attrazioni chiudono o riducono notevolmente gli orari di apertura in inverno. Il clima è ovviamente più favorevole in piena estate, a luglio e agosto, ma persino in quei mesi non è detto che il tempo sia soleggiato - e in più si tratta proprio del periodo in cui la città è maggiormente invasa dai turisti e i prezzi lievitano.

Il clima di Londra è uno dei più miti di tutta l'Inghilterra, con inverni umidi ma non eccessivamente freddi ed estati moderatamente calde. Tuttavia, a Londra il tempo è estremamente instabile: aspettatevi nuvole e pioggia anche in piena estate.Le temperature in luglio e agosto si aggirano in media sui 18°C ma talvolta raggiungono picchi di 30°C o più.In primavera e in autunno la temperatura media oscilla tra gli 11°C e i 15°C.In inverno le temperature si abbassano fino a poco meno di 6°C, e solo molto raramente scendono sottozero. Questi dati possono far pensare a un clima mite, ma l'umidità spesso fa percepire un freddo molto più intenso.

Come arrivare

quadro generale

Londra è uno dei principali nodi di trasporto al mondo, quindi esistono innumerevoli mezzi per raggiungerla. I suoi aeroporti principali - il mastodontico Heathrow e i più piccoli Gatwick, Stanstead, Luton e City - sono tutti ottimamente collegati con la metropolitana.Potete sempre raggiungere il resto d'Europa (e l'Irlanda) in traghetto, ma il servizio Eurostar ad alta velocità sotto la Manica rende l'opzione ferroviaria davvero allettante.

treno

Per la prima volta dalle ere glaciali, la Gran Bretagna dispone di un collegamento via terra (benché si tratti di un tunnel) con l'Europa continentale. Nel tunnel sono operativi due servizi: Eurotunnel gestisce un collegamento-navetta ferroviario (Le Shuttle) per motociclette, automobili, autobus e veicoli merci tra le stazioni di Folkestone nel Regno Unito e Calais in Francia Le Shuttle (tel: 0870 535 3535; www.eurotunnel.com ); le compagnie ferroviarie di Francia, Belgio e Regno Unito gestiscono invece l'Eurostar (tel: 0870 518 6186; www.eurostar.com ), un servizio passeggeri ad alta velocità che collega Londra (la principale stazione di riferimento è, dal 2007 St Pancras International), Parigi, Lille e Bruxelles. Nel Regno Unito, i treni rapidi InterCity partono da 10 terminal principali in tutta Londra. Per gli altri collegamenti interni: National Rail Enquiries (tel: 0845 748 4950; www.nationalrail.co.uk ) che vi fornirà gli orari e i prezzi dei biglietti.

aereo

L'aeroporto di Heathrow si può raggiungere in autobus, con la metropolitana (Piccadilly line) e con l'Heathrow Express, che compie il tragitto dalla stazione di Paddington fino ai terminal 1-3 in 15 minuti e fino al terminal 4 in 20 minuti. Il Gatwick Express collega l'aeroporto di Gatwick e la stazione di Victoria in 30 minuti; in alternativa si può prendere l'Airbus n. 5 per la Victoria Coach Station. Lo Stansted Express raggiunge l'aeroporto di Stansted dalla stazione di Liverpool Street in 45 minuti. Prendere un taxi per i tre aeroporti è consigliabile solo ed esclusivamente se si hanno soldi da spendere.L'aeroporto di Heathrow (LHR; tel: 0844 335 1801; www.heathrowairport.com ) si può raggiungere in autobus con i bus National Express (tel: 0871 781 8181; www.nationalexpress.com ). I numeri 032, 035, 403, 412 collegano Heathrow con la stazione dei pullman di Victoria. Con la metropolitana, prendendo la Picadilly Line ( www.tfl.gov.uk ). Con l'Heathrow Express (tel: 0845 600 1515; www.heathrowexpress.com ), che compie il tragitto dalla stazione di Paddington fino ai terminal 1-3 in 15 minuti e fino al terminal 4 in 20 minuti e, infine con l'Heathrow Connect (tel: 0845 678 6975; www.heathrowconnect.com ) fra Heathrow e la stazione di Paddington questo moderno servizio (28 minuti, ogni 30 minuti) effettua numerosi stop intermedi.Il Gatwick Express (tel: 0845 850 1530; www.gatwickexpress.com ) collega l'aeroporto di Gatwick, dal South Terminal (LGW; tel: 0870 000 2468; www.gatwickairport.com ) e la stazione di Victoria in 30 minuti; in alternativa si può prendere il bus n. 25 della National Express che da Brighton, via Gatwick porta ( www.nationalexpress.com ) alla Victoria Coach Station. In alternativa il treno della Southern Trains (tel: 0845 748 4950; www.southernrailway.com ) che vi porterà a Victoria Station.Lo Stansted Express (tel: 0845 850 0150; www.standstedexpress.com ) raggiunge l'aeroporto di Stansted dalla stazione di Liverpool Street in 45 minuti. Per utilizzare il pullman rivolgetevi alla National Express ( www.nationalexpress.com ). L'A6 vi porterà alla stazione di Victoria. L'A9 vi porterà a Stratford dove potrete prendere la metro.Il London City Airport (LCY; tel: 7646 0000; www.londoncityairport.com ) è prevalentemente un aeroporto commerciale, ma è utilizzato anche da alcune compagnie aeree per il trasporto passeggeri. Per raggiungerlo potete prendere la metropolitana leggera Docklands Light Railway (DLR; tel: 7363 9700; www.tfl.gov.uk/dlr ) .L'aeroporto di Luton (LTN; 01582-405100; www.london-luton.co.uk ) è raggiungibile via pullman grazie al n. 757 della Green Line (tel: 0844 801 7261; www.greenline.co.uk ). Passa da Buckingham Palace Rd a sud della Victoria station. In alternativa i treni della Thameslink partono da King's Cross e da altre stazioni centrali alla Luton Airport Parkway station dove uno shuttle vi porterà al terminal in 8 minuti.

autobus

Si può raggiungere l'Europa continentale in autobus e, a meno che non utilizziate il tunnel della Manica, i pacchetti comprendono una breve traversata in hovercraft. Chi viaggia in autobus arriva e parte presso la Victoria Coach Station, situata 10 minuti di cammino a sud della stazione ferroviaria e della metropolitana di Victoria. Per viaggiare nel Regno Unito e in Europa rivolgetevi alla National Express (tel: 0871 781 8181; www.nationalexpress.com ) e la low-cost Megabus (tel: 0900 160 0900, www.megabus.com ). Fra le altre compagnie più piccole ricordiamo: Green Line (tel: 0844 801 7261; www.greenline.co.uk ). Eurolines (tel: 0871 781 8177; www.eurolines.com; 52 Grosvenor Gardens SW1) offre viaggi per l'Europa continentale attraverso la National Express; partenze dalla stazione pullman Victoria (tel: 7730 3466; 164 Buckingham Palace Rd SW1).

nave/traghetto

La scelta dei traghetti che collegano l'Inghilterra con l'Irlanda e l'Europa continentale è vastissima. I traghetti permettono di caricare la propria automobile, motocicletta o bicicletta, e spesso sono piuttosto economici, ma è indispensabile prenotare con largo anticipo ( www.ferrybooker.com ) .

Trasporti locali

quadro generale

Lo smog e gli ingorghi nelle strade di Londra trasformano i tragitti in automobile e in bicicletta in uno sport estremo. Mettetevi comodi - su un classico autobus rosso a due piani, un traghetto che solca il Tamigi o un elegante taxi nero - e lasciate che sia un abitante del posto ad affrontare questo caos. In alternativa, prendete la metropolitana: sicuramente avrete modo di sperimentare la sua famigerata e snervante inefficienza, ma resta comunque il mezzo più rapido per spostarsi in città.Transport for London ( www.tfl.gov.uk/ ) è il collante che tiene insieme la rete. Il sito web offre un pratico planner di viaggio e informazioni sui servizi, comprese le opzioni per chi sceglie la bicicletta o il taxi. Il consiglio è di dotarsi di una Oyster card elettronica ( www.tfl.gov.uk/oyster ) per ottenere le tariffe più convenienti e la maggiore possibilità di utilizzo.

a piedi

Dal momento che molti dei principali siti turistici del centro si trovano a breve distanza l'uno dall'altro, spostarsi a piedi rappresenta un'ottima scelta e, a differenza della metropolitana, permette di avere uno sguardo d'insieme della città.

treno

Numerose compagnie ferroviarie servono Londra, offrendo spesso la possibilità di cambi con la metropolitana. La Docklands Light Railway (DLR), un treno con pilota automatico, collega la City all'altezza di Bank e Tower Gateway all'altezza di Tower Hill, con treni per Stratford, a est, e per Docklands e Greenwich, a sud. Molte compagnie di treni operano a Londra: North London Line che i londinesi chiamano ancora Silverlink e First Capital Connect ( www.firstcapitalconnect.co.uk ) che attualmente gestisce l'affollato servizio che molti continuano a chiamare Thameslink.

autobus

Se non avete fretta, gli autobus sono un modo piacevole e interessante per spostarsi in città, sempre che il traffico non sia congestionato. Ammirare Londra dalla sommità di un autobus rosso a due piani è un must per tutti i turisti. Mappe dei trasporti sono reperibili presso i centri informazioni e il Transport for London Order Line ( www.tfl.gov.uk/buses ). La città offre anche più di 60 autobus notturni (riconoscibili per la lettera 'N' prima del numero) che viaggiano da mezzanotte fino alle 4.30, quando la metropolitana chiude e i bus diurni ritornano nei depositi.

bicicletta

Il traffico caotico rende la bicicletta un mezzo di trasporto altamente sconsigliabile, per quanto economico. Quasi tutti i ciclisti londinesi indossano maschere per difendersi dallo smog e diventano dei veri esperti nell'arte di schivare gli autoveicoli. Dopo gli attacchi terroristi nella metropolitana londinese, nel 2005, sempre più abitanti della città utilizzano la bici e alcune associazioni stanno spingendo affinchè vengano costruite delle piste ciclabili in città. Per conoscere le esistenti vie per ciclisti, le London Cycle Guides possono essere ordinate su www.lcc.org.uk, oppure chiamando lo 7222 1234. Un'altra chance si potrebbe avere visitando il sito www.londoncyclenetwork.org.uk .

taxi

I celebri taxi neri londinesi sono eccellenti ma costosi www.londonblackcabs.co.uk. Zingo Taxi (tel: 0870 070 0700) utilizza il GPS per collegare il vostro cellulare al taxi nero libero più vicino. Poi verrete contattati per spiegare al tassista dove siete. Questo servizio costa poco ed è incluso nel prezzo finale della tratta. E'una buona soluzione per la sera. Per prenotare un taxi via telefono provate: Computer Cabs (tel: 7908 0207). I minicab, guidati da tassisti indipendenti, sono più economici, ma non li si può fermare con un cenno lungo la strada. In più non hanno tassametri e, quindi, dovrete decidere il prezzo prima della partenza. Per il nome di una compagnia affidabile, chiedete ad un londinese. Donne sole in viaggio di notte possono chiamare i Ladycabs (tel: 7272 3800), che dispone di conducenti donne. Per il mondo gay, invece, Liberty Cars (tel: 0800 600 006) che viene ampiamente utilizzato anche dagli eterosessuali.

nave/traghetto

Vari tipi di imbarcazioni navigano sul Tamigi e sui canali londinesi; numerose compagnie offrono un servizio navetta. Solo la Thames Clippers (tel: 0870 781 5049; www.thamesclippers.com ) offre realmente un servizio-navetta e la possibilità di vedere molti monumenti navigando comodamente. Le barche partono dall'Embankment al Savoy Pier e vanno fino a Masthouse Tce nei Docklands, passando per Tower Bridge, Tate Modern, Shakespeare's Globe e il Canary Wharf.

metro

L'immensa rete della metropolitana londinese (costituita da 14 linee) è leggendaria, soprattutto perché non è particolarmente piacevole da utilizzare: vi capiterà spesso di dover sostare a lungo nel bel mezzo di un tunnel. Ciononostante, resta il mezzo più rapido e semplice per muoversi in città, grazie anche a nuovi ampliamenti come quelli previsti per la East London Line, tra la Whitechapel station e Shoreditch High Street.

automobile

Se guidate l'automobile a Londra, vi attende l'incubo del parcheggio: è quasi impossibile trovare un posto nel centro cittadino, e il divieto di sosta viene punito in modo particolarmente crudele e insolito.

Orientarsi

Il grande anello della strada M25 racchiude le 609 miglia quadrate di quella che è definita Greater London. Dal punto di vista geografico, il grande protagonista è il limaccioso Tamigi, che serpeggia per la città dividendola tra nord e sud. La vecchia City of London (nota come grande "C") è il cuore finanziario, tutto racchiuso in poco più di un miglio quadrato tra il fiume e le antiche mura: Newgate, Moorgate ecc. Le aree a oriente della City sono il celebre East End. Il West End, che come è facile immaginare si trova a ovest della City, è il vero cuore pulsante della Londra contemporanea. Fa parte della City of Westminster, una delle 32 divisioni amministrative di Londra, ed è stato a lungo la sede del governo e della monarchia. Questi quartieri centrali sono circondati da decine di antichi villaggi (Camden, Islington, Clapham), ognuno con la propria strada principale, da tempo inglobati dall'avanzata della Grande Londra. Di solito, i londinesi utilizzano il codice postale per designare un quartiere. Le lettere corrispondono all'orientamento dal centro cittadino, per convenzione la St Paul's Cathedral. Così, EC indica l'East Central, W il West, e via dicendo.

Salute e sicurezza

Per quanto gli inglesi possano lamentarsi, il Servizio Sanitario Nazionale (NHS) è estremamente efficiente. Gli ospedali gestiti dal NHS effettuano prestazioni gratuite di pronto soccorso, indipendentemente dalla nazionalità, a differenza di quanto avviene nella maggior parte degli altri paesi. Il Regno Unito ha accordi sanitari reciproci con gli altri paesi dell'UE, e quindi i cittadini di questi paesi potranno utilizzare la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM). Tale tessera è stata inviata a domicilio a tutti i cittadini italiani assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale e consente di usufruire dell'assistenza sanitaria gratutita nelle strutture pubbliche del paese per la maggior parte delle prestazioni (anche se non urgenti). La Tessera Europea non copre invece il rimpatrio in caso di emergenza. Ogni membro della famiglia dovrà avere la propria tessera. In caso di smarrimento potete richiederne un duplicato alla vostra ASL.Un'assicurazione è comunque consigliabile, perché offre una maggiore flessibilità sui luoghi di ricovero e i tipi di trattamento, e copre le spese in caso di rimpatrio di emergenza.

Tenuto conto delle dimensioni e delle differenze di reddito, Londra è in genere un luogo sicuro. Detto questo, tenete gli occhi aperti e non fate sfoggio di ricchezza. Da non sottovalutare il pericolo rappresentato dalla delinquenza giovanile: cambiate strada se vi sentite poco al sicuro, soprattutto di notte. Se viaggiate nella mitica Tube, evitate le carrozze vuote e le stazioni suburbane più deserte. Uscendo da pub e locali, sono da evitare i taxi senza licenza: una volta a bordo, non si può escludere il pericolo di molestie o furti.Il pericolo più comune è il borseggio, soprattutto in zone come Oxford St e Leicester Square. Quasi ogni londinese potrebbe raccontare la storia di un portafogli o di un telefonino volatilizzato - per usare un eufemismo - proprio sotto il suo naso.

Consigli ai viaggiatori

Donne

In generale, Londra ha un'atmosfera abbastanza tranquilla, e non presenta rischi particolari, a patto di osservare le precauzioni indispensabili in tutte le grandi città. A parte gli occasionali fischi di ammirazione e i possibili 'approcci' sulla metropolitana, i maschi londinesi sono piuttosto corretti nei confronti delle donne. Non c'è motivo per cui una donna non possa entrare in un pub da sola, ma non sempre si tratta di un'esperienza piacevole, anche nel centro di Londra. Le turiste che si spostano da sole la sera possono prenotare i Ladycabs (tel: 72543501), taxi guidati da donne.

Gay/Lesbiche

Londra è una vera e propria mecca per i viaggiatori omosessuali, che la scelgono per la sua animata vita notturna e l'atmosfera rilassata dei bar e dei caffè. È raro che due partner che dividono la stessa stanza o che camminano tenendosi per mano incontrino dei problemi. Tuttavia, fuori dal centro di Londra, la discrezione è spesso la scelta migliore. La polizia metropolitana prende molto sul serio i crimini omofobici, equiparandoli a quelli razziali.I tabloid Boyz e QX, così come il più serio Pink Paper, vengono distribuiti gratuitamente presso la maggior parte dei bar e dei caffè per omosessuali. Propongono elenchi settimanali delle discoteche, dei bar e degli eventi in programma, e spesso contengono buoni sconto per l'ingresso in vari locali.

Diversamente abili

Per molti viaggiatori disabili Londra è uno strano mix di accessibilità e autentico disinteresse. Oggi, in genere, i nuovi alberghi e le moderne attrazioni turistiche sono accessibili alle carrozzine, ma un gran numero di B&B e pensioni si trova all'interno di vecchi edifici difficili (se non impossibili) da adeguare alle esigenze dei disabili. Un discorso analogo riguarda i trasporti pubblici. Alcuni dei treni e degli autobus più moderni dispongono di scalini che si abbassano per facilitare l'accesso (come gli autobus Stationlink, che seguono un percorso simile a quello della Circle Line), ma è sempre consigliabile informarsi prima di ogni spostamento. La Transport for London's Unit for Disabled Passengers fornisce suggerimenti dettagliati e pubblica la guida Access to the Underground, che segnala quali stazioni della metropolitana sono dotate di rampe e ascensori (tutte le stazioni DLR ne dispongono).Numerose toilette per disabili si possono aprire solo con una chiave speciale, distribuita presso gli uffici turistici.Molte biglietterie e banche sono attrezzate con auricolari per facilitare chi ha problemi di udito; cercate il simbolo dell'orecchio.

Bambini

I bambini adorano il fascino fiabesco, i siti storici e gli splendidi musei di Londra. Nonostante il traffico e il caos, la città offre una moltitudine di parchi, aree verdi e giardini in cui i più piccoli potranno rilassarsi dopo aver fatto indigestione di cultura. Potete anche portarli a Greenwich ad ammirare la Cutty Sark e a respirare un po' di aria fresca.