Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

I cittadini italiani e dei restanti paesi UE possono visitare la Grecia con la carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto. I minori di 15 anni devono essere muniti del passaporto personale; per ulteriori dettagli rivolgetevi al vostro comune di residenza o alla questura.

Quando andare e clima

La primavera e l'autunno sono i periodi migliori per visitare la Grecia. L'inverno è molto tranquillo, a eccezione delle maggiori città, dal momento che quasi tutte le principali strutture turistiche chiudono dalla fine di novembre all'inizio di aprile. Sono tuttavia in corso delle iniziative per estendere il funzionamento dei servizi a tutto l'anno e la situazione potrà quindi mutare in futuro. Le condizioni climatiche sono perfette tra Pasqua e metà giugno, quando il tempo è piacevolmente tiepido in quasi tutte le località ma le temperature non sono mai troppo elevate; le spiagge e i siti archeologici sono relativamente poco frequentati; i trasporti pubblici lavorano quasi a pieno regime e le sistemazioni alberghiere sono più economiche e facili da trovare rispetto all'alta stagione (che va da metà giugno alla fine di agosto). Anche dagli ultimi giorni di agosto a novembre, quando la stagione turistica volge al termine, si viaggia bene.

Come arrivare

Dal nord europa, l'aereo è il mezzo più veloce, comodo ed economico per raggiungere la Grecia. Inoltre, i voli di linea hanno prezzi così contenuti che non ha molto senso andare in cerca di voli charter. Sono ormai rari i viaggiatori che scelgono di spostarsi in autobus o in treno, anche perché questi mezzi di trasporto sono spesso più costosi dell'aereo. La Grecia ha 16 aeroporti internazionali che la collegano alle principali città europee, i principali sono quelli di Atene (Eleftherios Venizelos; codice ATH; 210 353 0000; www.aia.gr), Rodi (Diagoras; codice RHO; 22410 83222), Salonicco (codice SKG; 23104 73700) e Iraklio (Nikos Kazantzakis; codice HER; 28102 28401), a Creta. La compagnia di bandiera della Grecia è Olympic Airlines (OA; 801 114 4444; www.olympicairlines.com), ma non è l'unica ad avere voli internazionali: Aegean Airlines (A3; 801 112 0000; www.aegeanair.com) ha voli diretti da Atene per Roma e Venezia e via Salonicco per Colonia, Düsseldorf, Monaco, Francoforte e Stoccarda. Iraklio è collegata tramite Olympic a Cipro e tramite Aegean a Parigi e alcune città tedesche e italiane. Ci sono poi voli diretti per/dagli Stati Uniti, il Canada, l'Australia e diverse città dell'Asia, e voli frequenti per/da Istanbul e Sofia. S Via terra ci sono collegamenti con la Turchia, la Bulgaria, l'Albania e la Macedonia. La Macedonia, gli altri stati dell'ex Jugoslavia e l'Asia sono facilmente raggiungibili dalla Grecia in treno e autobus. Un servizio di autobus collega infatti Atene a Tirana, Sofia e Istanbul, e Salonicco a Sofia. Istanbul e Sofia sono anche raggiungibili in treno sia da Atene sia da Salonicco. Da qust'ultima, in estate, parte anche un treno settimanale per Mosca. Chi arriva dall'Europa occidentale di solito si ferma in Italia e poi prende il traghetto geograficamente più vicino per raggiungere la Grecia (questo vale sia per chi si sposta con i mezzi pubblici sia per chi ha un veicolo privato). Dall'Italia infatti è molto più veloce e semplice raggiungere la Grecia con il traghetto che via terra. La Grecia è comunque parte dei circuiti Interrail (www.interrailnet.com, solo per chi è residente in Europa da almeno 6 mesi) e Eurail (www.eurail.com, solo per i cittadini extra europei). I traghetti per la Grecia partono da Ancona, Brindisi, Bari e Venezia in Italia, e da vari porti dell'Egeo in Turchia. Esistono anche collegamenti da Israele e Cipro.

Trasporti locali

La rete di trasporti pubblici rende piuttosto agevoli gli spostamenti in Grecia. Gli autobus la fanno da padroni e raggiungono anche le località più remote. Tutti gli autobus a lunga percorrenza, sulla penisola e sulle isole, sono gestiti da una cooperativa regionale chiamata KTEL (Koino Tamio Eispraxeon Leoforion, www.ktel.org). Le tariffe sono fissate dal governo. Gli autobus KTEL sono sicuri e moderni, e la maggior parte ha anche l'aria condizionata, almeno quelli che percorrono le tratte più importanti. Nelle aree più remote del paese i mezzi tendono ad essere più vecchi e meno confortevoli. I treni sono una valida alternativa, quando disponibili. La rete ferroviaria è gestita dall'Organizzazione Ferroviaria Greca (Organismos Sidirodromon Ellados; www.ose.gr), conosciuta come OSE. Il problema più grande della rete ferroviaria è che è piuttosto limita, ma i servizi disponibili sono di un buon livello. Per molti viaggiatori, va detto, viaggiare in Grecia significa effettuare numerosi spostameni da un'isola all'altra, mediante i numerosi traghetti in servizio nell'Adriatico e nell'Egeo. Il servizio è più frequente nei mesi che vanno da maggio a ottobre, quando ci sono più turisti. Tra le agenzie che si occupano di trasporti marittimi ci sono Dodekanisos Seaways (22410 70590; www.12ne.gr; Afstralias 3), che gestisce due catamarani che collegano Rodi e Paros; NEL Lines (22510 26299; www.ferries.gr/nel), che ha traghetti ad alta velocità che collegano il Pireo con Syra, Tinos, Mykonos, Paros, Nasso, Lavrio, Kythnos e Amorgos; Blue Star Ferries (210 891 9800; www.bluestarferries.com), che ha collegamenti per molte località nelle Cicladi e nell'arcipelago del Dodecaneso; Aegean Flying Dolphins (210 422 1766), con base a Samo, che collega quest'isola con Coo. Se avete fretta, potete anche servirvi dell'estesa rete di voli interni. La Olympic Airways gestisce voli tra le principali città e isole della Grecia, con tariffe circa tre volte superiori a quelle dei traghetti. La Grecia si può visitare anche in bicicletta, purché si abbia un buon allenamento per affrontare le numerose salite.