Siq di Piccola Petra

Da vedere  / rovine
Luogo
Giordania  ,  Siq al-Barid (Piccola Petra)
Orari
ore di luce

Dal parcheggio, un sentiero ben visibile percorre il siq lungo 400 m, che a tratti si apre in ampi slarghi. Nel primo spiazzo si erge un tempio, che non ha ancora svelato i propri segreti agli archeologi. Nel secondo spiazzo si trovano quattro triclini - uno a sinistra e tre a destra - che probabilmente in passato erano adibiti a sale da pranzo per rifocillare i mercanti e i viaggiatori affamati. Circa 50 m più avanti lungo il siq si incontra la Casa Dipinta, un'altra piccola sala da pranzo raggiunta da una scala esterna. Gli affreschi, sbiaditi ma ancora molto belli, raffiguranti viti, fiori e uccelli, che decorano l'intradosso dell'arco rappresentano un raro esempio di pittura nabatea; purtroppo i fuochi degli accampamenti beduini hanno annerito le pareti. Di fronte alla sala da pranzo si trova una grande cisterna scavata nella roccia; in vari punti del siq si possono vedere anche alcuni canali per l'acqua, ormai erosi.

Al termine di Siq al-Barid si trova una gradinata. Si può salire fino in cima per ammirare splendidi scorci panoramici e trovare un angolino dove fare un picnic. Se avete tempo e voglia potete esplorare le cave e le cisterne nabatee di Umm Qusa, situate poco prima dell'ingresso a Siq al-Barid.