Chiesa di San Giorgio e cartina-mosaico

Da vedere  / chiesa
Luogo
Giordania  ,  Madaba
Indirizzo
Talal St
Prezzi
ingresso JD1
Orari
8-17 sab-gio nov-marzo, 8-18 sab-gio apr-ott, 9.30-17 ven tutto l'anno

È facile capire come mai questa modesta chiesa greco-ortodossa del XIX secolo eserciti un'attrazione magnetica. Immaginate l'emozione provata nel 1884 quando i costruttori cristiani si imbatterono nei resti di una chiesa bizantina sul sito di edificazione della loro nuova chiesa. In mezzo ai calcinacci, sopravvissuto alle più selvagge distruzioni, agli incendi e all'abbandono, il mosaico che essi scoprirono non era uno dei tanti, bensì un mosaico di straordinaria importanza: a oggi, esso rappresenta la più antica cartina della Palestina ancora esistente e fornisce numerose informazioni storiche sulla regione.

Completato nel 560 d.C., il mosaico è corredato da 157 didascalie (in greco) che segnalano i principali siti biblici del Medio Oriente, dall'Egitto alla Palestina. In origine era lungo dai 15 m ai 25 m e largo 6 m e un tempo era formato da oltre due milioni di tessere. Nonostante gran parte del mosaico sia andata perduta, ciò che resta trasmette comunque il senso di maestosità dell'intera opera.

Il venerdì e la domenica la chiesa apre alle 7 per la messa (alla quale possono partecipare anche i visitatori); durante la funzione, però, non è permesso vedere il mosaico. Un piccolo negozio vicino all'uscita vende copie della cartina e riproduzioni delle icone ortodosse.

Prima di vedere di persona il mosaico, date un'occhiata alla copia a grandezza naturale esposta nella biglietteria e cercate di individuare i dettagli su cui vorrete concentrarvi una volta entrati all'interno della chiesa. All'epoca della stesura di questa guida erano in corso dei lavori di ristrutturazione per trasformare la biglietteria in un centro visitatori; alla riapertura il costo del biglietto potrebbe salire a JD2. Il nuovo centro offrirà ai visitatori l'opportunità di ascoltare un CD che illustra la cartina-mosaico in diverse lingue.