Teatro Romano

Da vedere  / anfiteatro romano
Luogo
Giordania  ,  Amman
Prezzi
ingresso JD1 incluso il Museo del Folklore e il Museo delle Tradizioni Popolari
Orari
8-16 sab-gio e 9-16 ven ott-marzo, 8-19 apr-set

Questo anfiteatro restaurato è la testimonianza più grandiosa e spettacolare della Filadelfia romana, e per molti visitatori stranieri costituisce il monumento più interessante di Amman. Tagliato nel fianco settentrionale di una collina che in precedenza era usata come necropoli, può accogliere fino a 6000 spettatori. Venne costruito su tre ordini: le autorità, ovviamente, occupavano i posti più vicini alla scena, ai militari era riservato il settore centrale, mentre il popolo sedeva nei posti più in alto.

Probabilmente fu costruito nel II secolo d.C. sotto il regno di Antonino Pio (138-161). Come molti teatri dell'epoca, doveva avere anche una valenza religiosa: la piccola nicchia scolpita nella roccia al di sopra dell'ultima fila di posti ospitava una statua della dea Minerva (oggi custodita al Museo Archeologico Nazionale), che rivestiva un ruolo importante nella vita religiosa della città.

I restauri, iniziati nel 1957, purtroppo furono effettuati utilizzando materiali diversi da quelli originari, con il risultato che la ricostruzione non fu molto accurata. Ciò nonostante il teatro è sicuramente di grande impatto visivo, soprattutto se si considera che oggi è nuovamente tornato alla sua antica funzione: da qualche anno, infatti, vi si tengono spettacoli nei mesi di luglio e agosto - per informazioni rivolgetevi all'ufficio turistico o al vostro albergo.

Il momento migliore della giornata per scattare fotografie è il mattino presto, quando la luce è particolarmente tenue, anche se la vista che si gode dall'alto del teatro subito prima del tramonto è altrettanto spettacolare. Di notte il teatro illuminato si staglia sullo sfondo del centro cittadino creando un contrasto suggestivo e scenografico.