Barcellona:

    Introduzione

    Galleria fotografica
    foto di Damien Simonis

    Avvertenza...
    Non tutti i paesi nei quali si può entrare con la sola carta d'identità valida per l'espatrio ammettono viaggiatori in possesso di un documento con scadenza prorogata. Inoltre, in base a una recente disposizione, alcune compagnie aeree low cost negano l'imbarco ai passeggeri che hanno una carta d'identità rinnovata con timbro di proroga, anche se le autorità del paese di destinazione ne riconoscono la validità. Tenuto conto che questo genere di normative cambia di frequente, vi invitiamo a verificarle presso le autorità diplomatico-consolari e presso le compagnie aeree, al fine di evitare spiacevoli contrattempi.

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    Barcellona ha saputo trasformarsi da indolente porto di mare a una delle città più dinamiche e modaiole del mondo. L'estate è un periodo di grandi divertimenti, caratterizzato da feste che durano anche una settimana. Ma la città è viva tutto l'anno - sa sempre offrire il massimo in fatto di architettura, cibo, moda, stile, musica e divertimento.
    Gli edifici, molti dei quali opera del genio eccentrico di Gaudí, vi rapiranno. Il panorama artistico, con notevoli raccolte di opere di Picasso e Mirò, non potrà che colpirvi e restarvi impresso. Le persone, poi, con la loro esuberanza, la loro duende, il loro spiccato senso dell'uguaglianza, vi affascineranno.


    Quando andare

    La combinazione di visitatori che si recano a Barcellona per turismo e per affari fa sì che gli alberghi siano occupati per la maggior parte dell'anno. La primavera e l'inizio dell'estate sono il periodo migliore per visitare la città. Il clima è solitamente piacevole, il numero dei turisti ragionevole e la città splendida. Nel pieno dell'estate (da metà luglio a fine agosto), invece, il caldo è asfissiante - molti residenti lasciano la città e la consegnano ai guiris (stranieri). Settembre non è male; la città ritrova il suo ritmo consueto, il caldo molla e il numero dei visitatori cala, anche se il tempo può essere incerto. Per trovare davvero la pioggia, venite in ottobre. L'inverno non è particolarmente rigido, ma assicuratevi che la vostra stanza abbia il riscaldamento.


    Curiosità

    Il capolavoro di Gaudí
    Una chiesa progettata dal celebre architetto Gaudì è ancora in attesa di essere terminata: parliamo dell'alta, bizzarra, neogotica Sagrada Familia. La costruzione iniziò nel 1882, prosegue lentamente, e dovrebbe essere ultimata tra il 2020 e il 2040.

    In breve

    Nome completoBarcellona
    Superficie487 kmq
    Popolazione1.600.000
    Ora localeGMT/UTC +1 (Ora di Greenwich)
    Ora legale - Inizioultima domenica di marzo
    Ora legale - Fineultima domenica di ottobre
    Linguaspagnolo (ufficiale)

    catalano (parlata)

    basco (parlata)

    galiziano (parlata)
    noto anche come 'gallego'

    Valutaeuro (Euro;)
    Corrente elettrica220V 50 Hz
    Prese di corrente
    Spina europea con due spinotti tondi.


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati