Lussemburgo:

    Ambiente

    Nel cuore dell'Europa, immediatamente a sud-est del Belgio e stretto tra Francia e Germania, il minuscolo Lussemburgo è quasi invisibile se confrontato con le vicine superpotenze. Con soli 82 km di lunghezza e 58 km di larghezza, il paese è leggermente più piccolo dello stato americano di Rhode Island e non molto più grande di Londra. Eppure i suoi confini racchiudono un paesaggio molto vario, per una superficie complessiva di 2586 kmq, dagli altipiani del nord agli ondulati terreni agricoli e ai rinomati vigneti del sud.

    La capitale, Città del Lussemburgo, si trova nel sud del paese, 294 km a est di Parigi, 190 km a sud-est di Bruxelles e 176 km a ovest di Francoforte. A nord-est della capitale la regione del Müllerthal è la 'Piccola Svizzera' del Lussemburgo, una zona molto affascinante, rinomata (anche se solo a livello nazionale) per le sue attività ricreative. Immediatamente a est della capitale si trova la parte lussemburghese della valle della Mosella, nota per i suoi vigneti. L'estremità settentrionale del paese - che fa parte dell'altopiano delle Ardenne, teatro dell'omonima battaglia del 1944-45 - è chiamata Eisléck o Oesling ed è costituita in prevalenza da altipiani ricoperti da una fitta vegetazione, disseminati di castelli medievali come quelli di Esch-sur-Sûre e Bourscheid. La parte meridionale del paese (circa due terzi della superficie totale) - nota complessivamente come Gutland o 'Bel Paese' - è per lo più dedita all'allevamento e alla viticoltura ed è ricoperta di boschi e colline ondulate. All'estremità meridionale una stretta fascia di terra rossa, nota come Minette o 'Landa di terra rossa', nasconde quelli che un tempo erano vasti depositi di minerali ferrosi e la vecchia industria dell'acciaio.

    Il punto più alto del paese si trova nella regione di Eisléck, ma con i suoi 555 m non è nulla di speciale. Le colline più vicine alla capitale raggiungono un'altezza media di 270 m. I fiumi principali sono l'Alzette, la Mosella, l'Our e il Sûre, ma vi sono anche un gran numero di torrenti e canali. La Mosella è stata canalizzata nel 1964 e collega il Granducato ad altre importanti idrovie europee.

    In un paese così piccolo non c'è da meravigliarsi che il clima non vari granché da un'estremità all'altra. La vera sorpresa sta nel fatto che non varia molto neppure da una stagione all'altra, mantenendosi mite per buona parte dell'anno, con estati piacevolmente calde e inverni non troppo rigidi. Le temperature più basse si registrano tra novembre e febbraio, ma raramente scendono sotto lo zero. Il periodo con più giorni di sole va da maggio ad agosto, quando la temperatura media è di 20°C durante il giorno e 10°C di notte. Le condizioni atmosferiche sono abbastanza buone anche nei mesi di aprile e settembre. Le Ardenne sono spesso ammantate di neve in inverno, quando il sole risplende soltanto per poche ore al giorno. Le precipitazioni sono distribuite piuttosto equamente durante tutto l'anno, con una media di una forte precipitazione ogni tre giorni.

    Foto dei viaggiatori - Lussemburgo


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati