Venezia:

    Introduzione

    Galleria fotografica
    foto di Juliet Coombe

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    Al primo sguardo viene da pensare che Venezia passi tutto il tempo a farsi bella. Lasciatevi incantare dalla bellezza dei palazzi lungo il Canal Grande, ma con una cautela: questa città non è solo bella, è anche una dinamo di energia.
    Non è un mistero: Venezia è una meraviglia di architettura, arte e ingegneria, con chiese di marmo costruite su fondamenta sottratte con caparbietà all'acqua della laguna. La verità è che questa città è edificata su un terreno instabile. Persone meno tenaci dei veneziani potrebbero impallidire di fronte all'acqua alta o spaventarsi perché i canali sono vicinissimi alla porta di casa. Gli abitanti di Venezia non si sono mai scomposti. Invece di arrendersi, hanno avuto la forza di diffondere nel mondo la bellezza della loro arte, dei quadri, della musica, dei sapori incontrati da Marco Polo sulla via delle spezie. In una parola, hanno fatto conoscere al mondo l'unicità del proprio stile. E non solo nel passato. Con la più alta densità di capolavori per kmq, i veneziani potrebbero dormire sugli allori. Non è così, perché Venezia, anche se non è più la Serenissima, non rinuncia agli affari e al commercio. Tra gli stretti calli, la città è tutta un pullulare di attività: incontri artigiani che realizzano scarpe simili a vere e proprie opere d'arte, cuochi capaci di servire i piatti migliori del mondo e musicisti in grado di passare dalla musica barocca ai suoni duri e secchi del punk-rock. Con buona pace di chi da tempo ha decretato la sua morte (o la sua inesorabile agonia), Venezia non si sente prossima al declino. E continua a raccogliere investimenti miliardari e a essere un catalizzatore della scena artistica. I suoi magnifici palazzi sono il teatro più ambito per le esposizioni dedicate al passato, ma anche per l'arte contemporanea. Senza contare che, dietro ai luoghi più illustri, in città palpita una ricchissima scena di arte emergente. In definitiva, questo è il momento giusto per scoprire Venezia, o per tornarci. I suoi abitanti hanno insegnato al mondo come si cammina sulle acque, e hanno ancora molto da dire.


    Quando andare

    E' quasi sempre alta stagione a Venezia, anche se la città raggiunge il culmine di presenze in primavera (Pasqua-giugno) e tra settembre e ottobre. In questi periodi può essere difficile trovare una sistemazione, come anche nei periodi di Natale, Capodanno e Carnevale (febbraio). Come le altre grandi città turistiche italiane, Venezia dà il suo peggio in piena estate (giugno-agosto): è affollata, con un caldo umido e opprimente. Il miglior periodo per una visita è da fine marzo a maggio, quando le giornate primaverili sono serene e i turisti relativamente pochi. Settembre è costituisce una buona alternativa in termini di clima, anche se ottobre è più tranquillo. In novembre e dicembre può verificarsi l'acqua alta, mentre l'inverno può essere anche molto rigido, anche se vedere Venezia sotto la neve può essere una esperienza davvero particolare. 'Le cose di questo mondo rivelano la loro essenziale assurdità quando sono poste nel contesto di Venezia. In questo regno irreale di canali, proprio come in una Lilliput swiftiana, il mondo reale, con le sue contrarietà, appare come una immensa follia.' - Mary McCarthy


    Curiosità

    Venezia affonda
    Alluvioni e inquimamento hanno danneggiato seriamente canali, gli edifici e i monumenti di Venezia. Il governo, l'Unesco, e l'associazione 'Venice in Peril' stanno finanziando le riparazioni, ma la città è sempre a rischio di affondare sotto il livello del mare.

    In breve

    Nome completoVenezia
    Superficie458 kmq
    Popolazione63.000
    Ora localeGMT/UTC +1
    Ora legale - InizioUltima domenica di marzo
    Ora legale - FineUltima domenica in ottobre
    LinguaFrancese (Altra)

    Tedesco (Altra)

    Sloveno (Altra)

    Albanese (Altra)

    Italiano (Ufficiale)

    Religione 84% cattolici, 6% ebrei, musulmani e protestanti
    ValutaEuro (Euro)
    Corrente elettrica220V 50
    Prese di corrente
    Spina europea a due spinotti metallici circolari

    Articoli correlati


    Mete del mese: la top 10 di agosto
    Nell'immaginario collettivo questo mese sinonimo di sovraffollamento, prezzi alle stelle e, con un po' di sfortuna, di qualche coda in autostrada. Questa top ten dedicata a sfatare (ed a evitare) tutto questo. E anche quando si parla di destinazioni molto battute, si indica sempre una via di fuga verso... decongestionanti scoperte.
    Leggi l'articolo completo >

    Gli angoli segreti d'Europa: l'Italia
    Gli esperti di viaggio di Lonely Planet ha esplorato ogni angolo d'Europa e lungo la strada hanno scoperto villaggi misconosciuti, spiagge nascoste, una vita notturna clandestina e una succulenta e autentica cucina. Li abbiamo convinti a rendere note queste gemme. Cominciamo dall'Italia!
    Leggi l'articolo completo >

    Foto dei viaggiatori - Venezia


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati