Belgio:

    Viaggio e trasporti

    Il viaggio

    Il Belgio ha due aeroporti internazionali: quello principale è Zaventem, 14 km a nord-est di Bruxelles; l'altro, Deurne, è vicino ad Anversa e ha voli meno frequenti solo per Amsterdam, Londra, Liverpool e Dublino. A seconda del periodo, i voli per Londra possono risultare più convenienti da Deurne. Se ci si trova già in Europa, autobus o treni sono l'opzione migliore. La Eurolines garantisce corse internazionali per/dal Belgio. Le ferrovie belghe hanno frequenti servizi internazionali; Bruxelles ha 3 stazioni principali ed è il fulcro del sistema ferroviario belga. Per chi viaggia in macchina, il Belgio ha una buona rete di autostrade: la E19 dall'Olanda, la E40 dalla Germania, la E411 dal Lussemvurgo e la E17 e la E19 dalla Francia. Alcune società gestiscono i traghetti per/dall'Inghilterra.

    Trasporti locali

    Spostarsi nel Belgio è semplice e poco costoso, e ciò compensa in parte le alte spese dell'alloggio. Ci sono molti autobus e noleggiare un'auto è abbastanza semplice, ma il mezzo più efficiente è il treno. La rete ferroviaria belga è gestita dalla società Belgische Spoorwegen/Société National des Chemins de Fer Belges (Belgian Railways; 02 528 28 28; www.b-rail.be) ed i servizi più rapidi sono quelli InterCity, seguiti dai treni interregionali e da quelli locali. Nelle zone più remote, come le Ardenne, i collegamenti sono assicurati dagli autobus. Se avete intenzione di viaggiare molto in queste zone con gli autobus TEC locali gestiti dalla compagnia Transport en Commun (TEC; 081 32 17 11; www.infotec.be) potrebbe tornarvi utile comprare un ‘Cartes Inter’, che trovate a bordo degli autobus oppure negli uffici TEC. Deciderete voi con quanti soldi volete caricare la carta (c'è un minimo di €6), ma si rivelerà comunque più economico che comprare ogni volta il biglietto singolo (€1.30) o un carnet da 10 (€6.50).

    Anche il sistema di trasporto urbano è valido, con tram e una piccola rete di metropolitana a Bruxelles e Anversa. I taxi, che si trovano all'esterno delle principali stazioni ferroviarie, hanno il tassametro ma sono cari. Le biciclette sono diffuse nelle pianeggianti regioni settentrionali e molte strade hanno delle piste ciclabili. Presso le stazioni ferroviarie si possono noleggiare biciclette e si possono affittare anche barche per effettuare crociere lungo i fiumi e i canali.

    Articoli correlati


    Città sull'acqua: la top list. Dalla Russia all'India
    In tutto in mondo il riferimento insuperabile è sempre Venezia - unica e inimitabile. Dal Golfo di Finlandia al cuore del Kerala, però, non mancano città che hanno saputo stabilire un legame profondo con l'elemento liquido per eccellenza.
    Leggi l'articolo completo >

    Belgio: 10 motivi per cui non è noioso
    Bob Monkhouse, vecchia gloria della comicità inglese, aveva una buona battuta in repertorio: "Una volta sono stato in Belgio. Ma l'ho trovato chiuso". Eterno incompreso, popolato da burocrati, perso nelle nebbie del nord, il Belgio è stato quasi sempre avvolto da un'aura un po' triste. Chi lo conosce, però, ne parla oggi come di un paese pieno di fascino. Ecco dieci motivi per cui secondo noi val la pena scoprire questa perla dei Paesi Bassi.
    Leggi l'articolo completo >

    Forum - Belgio - Idee e consigli dai viaggiatori

    Gent - anversa
    Gennaio 2012

    Lettere - Belgio - Suggerimenti, mete, curiosità

    Hotel a Bruges
    di Chiara Baraghini
    Maggio 2011
    Da Charleroi a Bruxelles, saltando la fila
    di Elisabetta Bogge
    Marzo 2011
    A Bruxelles, Anversa e Bruges
    di Flaminia Martufi
    Agosto 2010
    Cena in biblioteca, con musica anni '30
    di Rosalba Simeoni
    Febbraio 2009
    Ottimo B&B a Bruges
    di Luca Marcuzzi
    Novembre 2008

    Foto dei viaggiatori - Belgio


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati